Commenti all'articolo La polizia blocca i contestatori della Meloni. E la sinistra piagnucola

Torna all'articolo
Avatar
guest
92 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Marco Brunelli
Marco Brunelli
22 Settembre 2022 12:48

Bernard Lévy è quello della messa in scena fotografica in Ukraina. Pochi forse lo sanno, benché alcuni giornali ne abbiano scritto, della sua finta visita in Ukraina in marzo 2022: si fece fare in Francia foto davanti ad una scenografia di una trincea ucraiana, dicendo poi (falsamente) di essersi recato sul luogo di guerra. Gli articcoli delle queste fake foto sono ancora in circolazione e non sono stati smentiti (né attaccati in giustizia) dall’interessato. Questo giusto per capire la credibilità di un personaggio, che dà lezioni di democrazia in altri paesi.

Giovanni Maglione
Giovanni Maglione
22 Settembre 2022 12:28

Conosco il copione. Se i sinistri contestano “E’ un diritto democratico”; se lo fanno i destri “E’ una aggressione alla democrazia”; se poi i destri si fanno difendere dalla Polizia “E’ l’aggressione dello Stato fascista”. Chi ha la mia età (77) è abituata a queste amenità e sorride amaro. Ho avuto modo di accedere, dall’esterno, alle tecniche della controinformazione inculcate nella mitica scuola delle Frattocchie tramite il mio migliore amico, ex Msi, improvvisamente folgorato dal “Credo Comunista”. Era pur sempre il mio migliore amico quidi il “passaggio di informazioni” era doveroso. Date retta a me: “I sinistri sono rimasti gli stessi”.

Hiram
Hiram
21 Settembre 2022 21:05

Non la sopporto più questa Sinistra cattocomunista,suddita dell’alta Finanza,priva di contenuti,rosicona e che governa da un decennio senza avere mai vinto un’elezione, ovvero con quella così che sconoscono:LA SOVRANITÀ POPOLARE essenza della Democrazia!!

Armando Stavole
21 Settembre 2022 18:49

Per capire bene chi e’ a capo della regia di questo gioco sporco a cui i popoli di mezzo mondo vengono manipolati ed utilizzati come pedine grazie a dei burattini comandati piu’ o meno a distanza, non e’ necessario che si leggano i libri di John Loftus e John Coleman, editi solo in inglese e reperibili tramite Amazon, conosciuti negli USA e non in Europa, ma basterebbe investire qualche Euro, che si sta anche indebolendo, comprando DEEP STATE di Marco Pizzuti. Ne vale la pena invece di spendere tanti pensieri e parole contro questo o quello e finisce che fra tizio e caio c’e’ un sempronio che gode a crepapelle.

giupor
giupor
21 Settembre 2022 17:09

Su Russia/Ucraina/Nato: qui tutti stanno giocando a “chi ce l’ha più duro”. Incuranti delle migliaia di civili e soldati, da ambo le parti, che vi lasciano la pelle o si rovinano per tutta la vita.
Stanno giocando sul fuoco, da veri incoscienti, rischiando di distruggersi a vicenda e con essi anche l’incolpevole pianeta Terra. Che comunque sopravviverà loro.
Come riempire di diserbanti un bel giardino. Finito l’effetto diserbanti, la natura rioccuperà lo spazio, magari con meno “gramigna”.

Paolo
Paolo
21 Settembre 2022 16:20

Nel 2011 l’Italia avallò il bombardamento in Libia; da lì iniziò l’instabilità, la guerra civile ed il conseguente inizio dei flussi migratori.
Chi era al governo?
E chi era ministro, per esempio, della gioventù?