in

La presa in giro del decreto fiscale

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 17 marzo 2020

Dimensioni testo

La presa in giro del decreto fiscale (17 mar 2020)

00:00 Il decreto fiscale del governo giallorosso, che ancora non è stato pubblicato, ha qualcosa di buono è qualcosa di pessimo.

03:50 Parte del decreto scritto dai funzionari dell’Agenzia delle Entrate. Che andrebbero presi a…

08:40 Il decreto dice che nei prossimi due mesi un imprenditore non può licenziare. Che scemenza!

10:27 Le borse continuano a crollare, condivido l’idea di Antonio Tajani…

11:14 Alitalia, può sembrare paradossale ma questo è l’unico momento buono per aiutare la compagnia di bandiera.

12:24 Secondo Il Giornale sta rallentando la curva dei contagi. Nel frattempo Guido Bertolaso già a lavoro per nuovo ospedale.

13:45 Madame Chanel Lagarde, da leggere Federico Fubini sul Corriere della Sera.

15:50 Italia Oggi ci racconta cosa scriveva Lagarde a Sarkozy.

16:30 Boris Johnson cambia idea ma rispettando le libertà personali.

17:33 Il Sole 24 Ore racconta che c’è il serio rischio che la nostra catena agroalimentare non regga.

18:40 Il nuovo consulente di Palazzo Chigi esulta perché lo smog è limitato.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
68 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Aledado
Aledado
18 Marzo 2020 10:14

Ciao a tutti, volevo segnalare a voi e al Dott. Porro che se il decreto “cura italia”non e’ stato modificato, i 600€ di bonus, non sono previsti per le partite iva iscritte ad altre casse previdenziali, ad esempio: agenti di commercio (di cui faccio parte), architetti, commercialisti ecc.

VERGOGNOSO!

Paolo
Paolo
17 Marzo 2020 21:10

Nella rottamazione delle cartelle Equitalia avevo L Isee superiore al minimo per rientrare nello sconto più grande perché ho una casa di,proprietà ma pignorata, quindi non posso venderla, non ho possibilità di pagare imu e altre gabelle quindi mi indebito sempre di più.

non posso usufruire di mettere in cassa integrazione una mia dipendente perché devo prima pagare le ferie arretrate.

Edoardo Moscarelli
Edoardo Moscarelli
17 Marzo 2020 18:52

CVD, non c’è decreto senza le solite fregature. Sacrosanta verità del Belli, noi siamo sempre sudditi poiché, loro, i quaquerequa funzionari boriosi per rivalsa operano sempre con il principio “Io sò io, e vvoi nun zete un *****”. Sono dei pazzi, non comprendono nulla, neppure la elementare logica. Come faranno gli imprenditori a pagare a fine maggio se sono stati chiusi?. La colpa di avere questi inetti al governo, nati da un buffone, oltre da coloro che li hanno votati è del Presidente Mattarella che non pone fine allo scempio italico

ottavio duca
ottavio duca
17 Marzo 2020 18:45

MENTI E DEMENTI con i seicento € e cento € non risolvi niente ==con quei miliardi, subito dopo il corona virus , investite in strutture ( autostrade , depuratori , ripristino torrenti ) ripartite equamente in tutta Italia si creerebbe ricchezza (PIL) ( occorre equità, ragionevolezza ,)

Ippolita
Ippolita
17 Marzo 2020 18:07

Buongiorno dott.Porro, in questi giorni di reclusione forzata, pur non avendo commesso nessun reato se non quello di lavorare come dei disgraziati, il “nemico invisibile” capace di paralizzare il mondo, ha avuto anche degli aspetti positivi. Non l’ho mai seguita più di tanto, anche perché avendo un ristorante potrà ben capire che non siamo molto a casa e soprattutto davanti alla TV. Appena ho letto che lei aveva contratto il virus mi sono documentata da subito per capire come stava. Ho così scoperto il suo sito e la sua zuppa quotidiana. All’inizio l’ho guardata perché volevo vedere come stava una persona contagiata, poi ho capito che era più interessante quello che diceva e mi sono fortemente appassionata alla sua zuppa quotidiana e ai suoi interventi da non poterne fare a meno. Io è mio marito abbiamo un ristorante ad ANGERA (VA), la sponda magra del Lago Maggiore. Dopo questa emergenza diventerà la sponda anoressica del Lago Maggiore. Ho letto, cercato notizie in merito al nuovo ed ennesimo DPCM, ma non hanno il coraggio di pubblicarlo perché la rivoluzione dovrebbe essere d’obbligo di fronte a tali misure. Come Lei ha spiegato in maniera semplice ed efficace siamo morti senza aver contratto il virus e se per il virus si studierà fino a trovare il vaccino che salverà l’umanità per noi non… Leggi il resto »

Claudio rota
Claudio rota
17 Marzo 2020 17:55

sono dei morti di fame perché hanno rinviato i pagamenti dal 16 marzo al 31 maggio con applicazione degli interessi.E poi ci chiedono la ns.collaborazione.Vergogna

FrancoM
FrancoM
17 Marzo 2020 17:42

Quello che ho proposto in un post di questa mattina (consociarsi con i cinesi che non debbono però fare shopping di aziende italiane) è la cosiddetta “mossa del cavallo”. In alternativa abbiamo la rana bollita di Noam Chomsky. Uscire dalla pentola sul fuoco è estremamente urgente altrimenti con i vari MES e “solidarietà” europee siamo fregati. La crisi coronavirus, il governo Conte, e i silenzi del colle dovrebbero aprire gli occhi alla rana. Speriamo che salti fuori.

Utnapishtim
Utnapishtim
17 Marzo 2020 17:36

@Nicola Porro: sono basito dal fatto che quest’ennesimo sopruso fiscale (la proroga di due anni dei termini dell’accertamento di varie imposte, dirette e indirette) non venga stigmatizzato e fortemente avversato dal Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti, nonché da quello degli avvocati. I tecnici ministeriali negli anni hanno fatto strame dello “Statuto del contribuente” senza che i politici si siano resi conto o si siano opposti. Abbiamo un’Amministrazione finanziaria degna del peggior Grande Fratello.