in

La ridicola rivolta delle femministe sull’aborto

Zuppa di Porro 29 settembre 2022

Dimensioni testo

Zuppa di Porro

00:00 Politica, favoloso: oggi scopro dai giornali – sempre molto informati – che quello di Salvini è un ricatto nei confronti della Meloni. Ma scopro anche che vorrebbe fare il vicepresidente del Consiglio e il ministro dell’Agricoltura.

02:48 E dalla Stampa scopro che a non volerlo al ministero degli Interni sarebbe il Quirinale.

03:50 Ci raccontano poi che Draghi avrebbe lasciato un tesoretto alla Meloni. A me sembra fantascienza, ma per Repubblica si tratta di 20 miliardi mentre per Milano Finanza sarebbero soltanto 10.

05:25 Elezioni, legge elettorale e casini del Viminale tra eletti e manifestazioni violente.

07:20 Non poteva mancare la rivolta delle donne: una volta che arriva una donna Palazzo Chigi, si inventano la bugia sulla legge sull’aborto. L’unica cosa che si vuole abolire – leggo sulla Stampa – è l’obiezione di coscienza per i medici.

13:00 Per Il Domani, l’opposizione rischia di rimanere a digiuno nelle commissioni.

13:47 Reddito di cittadinanza, il Fatto scrive che la Meloni vuole toglierlo. Ma poi vai a leggere e la cosa è un po’ diversa…

15:10 Il suicidio dello chef, ex di Asia Argento.