Commenti all'articolo L’avvocato degli italiani diventa il giudice dei politici

Torna all'articolo
Avatar
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pasquale Cirillo
Pasquale Cirillo
28 Aprile 2019 9:31

Quel suo richiamo a Giuliano Ferrara & Co. di riconsiderare il suo ,di Ferrara, livore (perché di questo si tratta!) perTrump vedrà che avrà una risposta alla Virginia Raggi (Roma sta peggio perché stava già male!) : gli Stati Uniti stanno meglio perché stavano già bene prima di Trump !!!

Valter
Valter
27 Aprile 2019 20:40

E mammamia quanto la fa lunga ! Porro ce l’ha spiegato in quattro parole ! Ma il reato di logorrea non esiste ? Almeno potrei chiamarla “il logorroico”, non c’è sito in cui prima o poi lei non arrivi, mannaggia ! Preparatevi.

rocco
rocco
27 Aprile 2019 17:33

Caso Penati (uno tra i tanti)
intercettazioni, indagato, palate di fango, clamore mediatico, processo sommario sui media, dimesso dall’incarico… e poi… ASSOLTO.
Dopo 10 anni.
Un modo sbrigativo di far fuori qualche politico, pare.
In questa repubblica democratica ancora non si è capito che una persona è colpevole solo quando lo stabilisce una sentenza.
Essere indagati non significa assolutamente niente, chiunque può essere indagato, ma ciò non significa essere colpevole.
E c’è pure chi ci ha costruito carriere politiche su indagini finite nel nulla più assoluto.
Il sentimento della giustizia non funziona, purtroppo

GuidoAnselmi
GuidoAnselmi
27 Aprile 2019 17:28

Sempre magistrale Porro