in

L’orrore delle manette Cinquestelle

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 20 febbraio 2019.

00:00 Com’era prevedibile Salvini viene salvato dei Grillini in giunta per le autorizzazioni a procedere. Secondo le indiscrezioni dei giornali, però, la base del Cinque Stelle sarebbe in agitazione. D’altronde è difficile spiegare ai propri elettori (vero Giarrusso?) che in giunta si vota contro il processo di Salvini alleato di governo e fuori dalla giunta si fa il segno delle manette rivolte al papà di Renzi.

04:50 Sull’arresto dei genitori di Renzi, Giacchetti ha un’idea complottistica. Sarebbe servita per lasciare in secondo piano la vicenda Salvini. Giuliano Ferrara pizzica Renzi sul comunicato nel quale esprime la rituale fiducia nei confronti della magistratura.

09:00 Travaglio, Pizzarotti e la coerenza grillina.

11:03 Il titolo più azzeccato di giornata è quello di Sallusti sul Giornale in cui parla di “fatture false”. Non quelle dei genitori di Renzi ma quelle del governo che sta facendo crollare la produzione in questo paese.

11:36 Carlo Verdelli esordisce su Repubblica prendendo in giro Conte.

12:35 Michelle Hunzinker ci spiega perché non ha partecipato allo show di Adriano Celentano. Poverina,si è scandalizzata per una battuta sessista nel testo del cartone animato…

Condividi questo articolo
  • 38
    Shares

22 Commenti

Scrivi un commento
  1. Giarrusso ha fatto il gesto delle manette a quella massa di pidioti che gli gridavano in faccia: “Onestà”.
    È stata una reazione, condivisibile o no, e non un’azione.
    Ovvero: “Tu mi rinfacci la mia richiesta di onestà? Ti ricordo che hai i genitori del tuo leader agli arresti domiciliari”.
    I Grillini – per mezzo della base che in questo caso hanno dimostrato di avere un briciolo di cervello- negando l’autorizzazione a procedere, hanno annullato la protervia della magistratura rossa. Politicamente hanno agito quei magistrati, politicamente ha risposto il Governo.
    P. S.
    Non sono grillino.

  2. In tutta la faccenda dei 5 stelle che fanno il solito teatrino da quattro soldi anche il gesto di Gianrusso fa schifo quanto tutti loro, inutili incapaci allo sbaraglio, ottimo l’articolo di Sallusti che centra sempre gli argomenti . Concordo in pieno con tutti gli altri commenti

  3. PER FAVORE QUALCUNO MI AIUTI. Chiedo un TSO. Dopo ogni notizia che ascolto (non leggo più i giornali )sono costretto a chiedermi : è un’allucinazione? sogno o sono sveglio? Ma è possibile che in Italia siano diventati tutti matti? Tutti sclerati? a cominciare da politici e giornalisti? No non è possibile, allora sono io che sono andato fuori di testa.Da chi devo andare? psicologo,neurologo, psichiatra?
    Esempio: fra immunità e impunità quante chiacchiere inutili. Ma quando gli italiani capiranno che l’onestà praticata (e non millantata , o sbandierata come superiorità morale) è la sola che può tirarci fuori da tutti i guai in cui siamo finiti? Onestà è anche non mettersi in fila per un lavoro che non hai le competenze per farlo.

  4. Caro Porro, tra le tue posizioni che condivido in questa zuppa ce ne sono alcune che invece non approvo:
    – O.K. i grillozzi fanno solo disastri e purtroppo anche i leghisti non sono liberali, ma sappiamo tutti che gli effetti negativi delle loro politiche li vedremo a fine anno, e peggio ancora nei prossimi anni. Quindi non imputiamo loro il calo della produzione industriale degli ultimi trimestri.
    – il Mega-titolo de Il Giornale “Fatture false” non lo condivido per le ragioni di cui sopra nel riferimento ai grillozzi, ed è fuorviante volendo indirettamente minimizzare la vicenda Renzi, nella quale le Fatture False, insieme ad altre malversazioni, sono molto più di un sospetto (leggere La Verità degli ultimi anni non fa male).
    – non credo al complotto mediatico dei magistrati, ma ai Piddini che lo cavalcano, in primis il Bullo, risponderei: perché non valutare l’ipotesi che la concomitanza fosse strumentale a minimizzare l’effetto annuncio dell’arresto dei Renzi ?.
    – vero che l’arresto a 4 mesi dalla richiesta può apparire strano, ma sembrerebbe che i Renzi proprio negli ultimi giorni di gennaio 2019 stessero svolgendo azioni illecite paragonabili a quelle di cui sono accusati. Aggiungo che a mio parere che se non fossero dei settantenni, e forse non si chiamassero Renzi, sarebbero in galera in attesa di processo (per le leggi italiane che non condivido).

      • Non c’è bisogno di un complotto…è così e basta…la magistratura fa e disfa partiti e carriere politiche ( lo rivolto come un calzino! non lo dimenticherò mai!)

    • Caro Ivo penso anche io che le responsabilità economiche non siano da atrtribuire solo a questo governo, ma riguardon ain renzi beh cerdo che un po’ di esagerazione ci sia

  5. Meno male che un paio di commenti sono al quanto intelligenti, ma montezuma dimostra la sua non presente intelligenzia da troglodita.Mifra 77 colto il concetto al 100%, bravo.

  6. Renzi dice di avere fiducia nella Magistratura e contemporaneamente afferma: “Giuridicamente l’arresto è un’assurdità totale” … non è una contraddizione?
    Se Renzi ha fiducia nella Magistratura dovrebbe avere fiducia in primo luogo nei suoi atti giudiziari come l’arresto dei suoi genitori

  7. Dal Pd col Cavaliere ai 5S col Fonzie di Rignano, è sempre tempo di Saint-Just. Con la sostanziale differenza che la repubblica delle procure ha “attenzionato” un Renzi già scalzato dal trono e solo per interposti familiari mentre Silvio l’ha appiedato direttamente lungo vent’anni e sempre quando era in sella. Giarrusso, va da sè, incommentabile.

  8. “Ho fiducia nella magistratura” è un mantra divenuto obbligatorio, non pronunciarlo sarebbe come ammettere che “il re (ovvero la magistratura) è nudo”, che è il vero pensiero di quelli che ostentano tanta fiducia. Quanto a Renzi saranno cavoli dei suoi genitori. Non entro nel merito dei sentimenti dolorosi che il fatto può avergli suscitato, diciamo che è ambito che non mi suscita ne’ empatia ne’ compiacimento. Ricordo solo che oltre a quanto ricordato da Porro, Renzi guidò i suoi a votare per l’estromissione di Berlusconi dal senato in base ad una applicazione retroattiva della legge Severino, tra l’esultanza di tutti i manettari di cui il PD faceva parte a pieno titolo: piangere adesso ricorda un po’ le lacrime da coccodrillo.

  9. Giachetti ha ragione, c’è un complotto. un complotto per scaricare Renzi e neutralizzarlo. Ma chi ha più interesse a mettere fuori gioco Renzi, se non i tre papabili alle primarie del PD? Renzi è fastidioso ed imprevedibile e se complotto fosse, saremmo di fronte ad un ulteriore entrate a gamba tesa della magistratura che non perde occasione di soccorrere i compagni anche di merende. Ed ecco motivata persino la data di esecuzione degli arresti domiciliari che giacevano da quattro giorni, su una scrivania con la firma . Certo, posticipare l’ evento ad un momento in cui i media sono tutti impegnati a vomitare su Salvini e Di Maio è uno scarico grandissimo per i Sinistri PD che hanno optato per una posizione secondaria dello scandalo che li avrebbe travolto.

  10. Il tintinnare delle manette è un gesto che fornisce un’ulteriore indicazione dell’origine anomala del M5Stalle: ovvero l’invidia sociale che ne caratterizza un settore.

  11. A Rignano e dintorni si dice che questa sia solo la punta dell’iceberg in quanto paparino ne avrebbe
    fatte proprio di tutti i colori. Bisogna vedere se l’immunità giudiziaria di cui il venditore di pentole ha goduto finora reggerà o meno. Secondo me paparino potrebbe anche andare a giudizio per qualcosina ma una condanna non ce la vedo. Cane non mangia cane.

  12. La sinistra ha un modo tutto suo per giudicare le cose, naturalmente la filisofia varia a seconda delle convenienze del momento, si dimenticano del c@@o che hanno fatto a giggino per quello che ha combinato il padre, ora che tocca a loro, poverini gridano all’eccesso perche’ hanno messo ai domiciliari l’altro paparino, ( c’e’ gente che si e’ fatta la vera galera da innocente…) come se i domiciliari fossero una tortura e vedrebbero volentieri Salvini in galera per aver “trattenuto” su una nave qualche migrante regolarmente assistito e vettovagliato.
    Vergogna, dignita’ zero.
    Giachetti abbi fiducia nella magistratura! …..o bisogna averla solo quando processato gli altri?

    • I migranti che adesso chiedono un risarcimento tra i 45 e 75 mila euro per essere stati trattenuti nella nave privando loro della libertà..plop!! Appena scesi dalla nave c’era uno studio di avvocati ad aspettarli offrendo i loro servizi per fare causa al governo!! Questa è l’Italia amici miei!

  13. Con i genitori di Renzi inutile parlare di complotti. Come scrive “La Verità ” erano due anni che si sapevano queste cose.Ho l’impressione che i magistrati siano quasi stati costretti ad emettere tale provvedimento (insomma non potevano fare altro).Parlare di tempistica: in qualunque momento fosse stato emesso il provvedimento si sarebbe parlato di tempistica sospetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.