Zuppa di Porro: rassegna stampa del 15 maggio 2020

Moriremo di distanziamento sociale

Condividi questo articolo


00:00 Diciamo senza ipocrisia che con il distanziamento sociale siamo morti

03:35 La fine degli aeroporti e delle compagnie aeree.

06:10 La follia di addossare le responsabilità all’imprenditore se un dipendete si becca il virus.

07:45 Per i dipendenti pubblici nessun problema…

10:44 Nel decreto manca la velocizzazione delle opere pubbliche.

11:33 Tutte le mancette del decreto spiegate da Repubblica…

12:20 Il ministro Franceschini sul Fatto Quotidiano abdica al suo stipendio…

14:20 Il Daily Mail racconta la lotta tra le maestre che vogliono tornare a scuola e i sindacati che lo vietano.

14:40 Zingaretti intervistato su La Stampa spiega che non c’è alternativa a questo governo. Lo stesso Zingaretti che non troppo tempo fa non voleva un accordo con il M5S.

15:08 Gualtieri intervistato su Repubblica dice poco o nulla se non che i 55 miliardi diventano 155 miliardi.

15:20 Fantastico Giordano oggi si cucina der Kommissar Arcuri.

16:40 Quel bonus del 110% per le ristrutturazioni edilizie che non serve a nulla…

17:55 Rai, è battaglia tra Pd e M5S sulle nomine

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


15 Commenti

Scrivi un commento
  1. quando le aziende se ne vanno dall’Italia,se ne fregano perche il gioco e’ di svuotare l’Italia di Italiani e riempirla di migranti che serviranno a loro il caffe’ e saranno migranti a 3 Euro a pulire i cessi. Gli “elite” vogliono fare dell Italia un paese come “Hunger Games” che servira’ a loro come una grande casa vacanze dove si potra’ andare a Venezia senza avere la folla di turisti, le spiaggie tutte private, le autostrade libere di auto per poter viaggiare con la Lamborghini a 200 km orari senza avere la noia di superare le Panda e le 500. SE NE FOTTONO DEGLI ITALIANI. Non gli interessa nulla di risanare la societa’ Italiana.

  2. Caro Porro, quando sento questi politici parlare , io so che dicono bugie, ma gran parte delle povere persone no. Mi viene il male allo stomaco, urlo dico parolacce sperando che mi sentono, mia moglie mi prende per matto, ma io sto la, li ascolto …non sanno ciò che dicono, non hanno mai lavorato, sono 30 anni che cerco di fare l imprenditore, in parte ci sono riuscito ma in gran parte ho solo e sempre fallito, in quanto in questo paese puoi solo sognati di fare l imprenditore perché dovresti sapere che appena apri hai già 1000 dipendenti di camera e Senato che non fanno un ***** ma vogliono uno stipendio da manager. Nel caso sentissi qualcuno che paga bene per far fallire la propria azienda e da anche un ottima buona uscita, chiamami che io ci sono…sai lo stato fa così.
    Ciao e grazie per la tua professionalità…scusa la punteggiatura ma ho scritto tutto d un fiato.
    ALESSANDRO BRONDO

  3. Nicola rincontrolla il word fence del sito è un casino blocca in modo poco chiara i commenti, se lunghi.

  4. Volevo rispondere a quelli (fans di questo governo) credono ancora che ci sia una cosa positiva in questo decreto, di andare a vedere come vengono normalmente gestiti gli ecobonus (che per altro gia’ c’erano, non è nulla di nuovo e di solito non funzionano proprio per le procedure assurde). Per tutti gli altri, vorrei segnalare quello che a mia parere doveva essere l’apertura di tutti i giornali mentre nessuno lo cita, cioè l’art. 16 che sostanzialmente estende lo stato di crisi sanitaria (quindi i potere di sua maesta’ Conte) fino a fine Dicembre. Siamo Morti!!

  5. In Italia è andata in vigore la ” legge del menga ” di bresciana memoria.
    E’ formata da un solo articolo ” chi lo ha nel ……. sel tenga “. Scusate la volgarità.

  6. Porro, lasciamo perdere i vari bonus, lasciamo perdere che i migliori articoli li scrivono (guarda caso, ma sei costretto a dirlo) i giornalisti de Il Giornale, La verità, Libero e Il Tempo, ma come fai a dire che è una minchiata pure il cosidetto ecobonus cioè per i seguenti lavori di ristrutturazione sugli immobili a costo zero (cioè GRATIS) grazie al credito d’imposta del 110%?
    sostituzione di finestre comprensive di infissi;
    installazione caldaie a biomassa e a condensazione, purché di classe energetica A;
    interventi di coibentazione;
    riqualificazione totale (volta a ridurre del 50/60% le spese di gas e luce);
    installazione di pompe di calore, caldaie, scaldacqua a pompa di calore, schermature solari, sistemi di building automation, pannelli fotovoltaici e collettori solari per produzione di acqua calda;
    rifacimento facciate dei palazzi ;
    lavori condominiali di efficientamento energetico;
    impianti fotovoltaici;
    messa in stato di sicurezza delle strutture, con contributi rafforzati per chi vive nelle zone a maggior rischio sismico.
    Va a finire che qualcuno su questo blog ti crede pure come hanno creduto ieri a quello che hai detto sul sindaco di Forte dei Marmi! A proposito dopo la figura di ***** hai chiesto scusa?

    • @Andrea riguardo Sileri
      Il riferimento è allo sfogo rispetto al “ dipendente pubblico” del suo ministero, all’arroganza del comportamento lavorativo assunto e indirettamente allo spreco ed inutilità delle task force, una delle quali era anche partecipata dal suddetto dipendente. Oltre alla critica manifesta ed aperta a Speranza e Conte per tenerlo all’oscuro delle decisioni inerenti alla sanità delle task force…. probabilmente è l’unica persona realmente competente in materia , che sta dimostrando anche di mettere la faccia più volte in varie trasmissioni televisive a tema, al posto del “desaparecido” Speranza ( banale laureato in scienze politiche, anche scarso a quanto mi pare di capire). Saluti

  7. Buongiorno Dott. Porro, forse il mio pensiero è troppo radicale ma, penso che purtroppo non si vede all’orizzonte un leader capace di guidare una vera rivolta sociale in grado di sovvertire queste insulse regole di un gioco che a troppi non piace. Forse dovremmo tutti ritrovare quel coraggio, tanto ammirato ,che i nostri nonni hanno avuto in passato e che ha permesso a noi di vivere meglio. Il fatto è che proprio questo vivere meglio ci ha resi rammolliti e incapaci di lottare per il bene comune. Perdoni lo sfogo, la ringrazio tuttavia per i suoi arguti commenti che continuano ad alimentare in me un filo di speranza nel futuro

  8. Egregio dr Porro, mi chiamo Fabio Milani e faccio il medico di famiglia a Bologna . Ho scritto una lettera dal tenore simile a questa a un sacco di personaggi sperando di poter essere ascoltato, ma ad oggi solo il direttore del giornale digitale “affari italiani” l’ha pubblicata, e sono in attesa di fare una trasmissione sulla TV ByoBlu diretta da Claudio Messora con Stefano Manera. Oltre a me c’è un nutrito gruppo di medici di famiglia e non sparsi per tutta Italia, che è sinceramente stanco di sentire pontificare personaggi presunti esperti che tutti i giorni ripetono pedissequamente le stesse cose per mantenere costante il clima di terrore che, a parer nostro, ormai non ha assolutamente più motivo di essere. Nonostante siamo tutti fermamente convinti delle idee che portiamo avanti, molti stentano ad esporsi in pubblico per timore di “ritorsioni” da parte di ordini dei medici e asl. L’esposizione dettagliata del perchè di queste nostre affermazioni è abbastanza lunga e pertanto le sarei grato se avesse la possibilità di dedicarmi 15 minuti del suo tempo per potergliele esporre a voce (possiamo fare un collegamento skype, oppure tramite mail e/o diversamente le allego il mio numero di cellulare così che possiamo avere una conversazione telefonica). Cercherò in ogni caso di riassumere i punti fondamentali cui in successione segue una breve descrizione :
    1) è l’ora dell’immunità di gregge, il virus non fa più paura come prima; ci vuole solo un po’ più attenzione per le fasce di popolazione più deboli e con pluripatologie, per le quali bastano le mascherine. non c’è nulla da temere tranne le parole di certe persone. Purtroppo Boris Johnson ha detto una cosa giusta ma nel momento sbagliato, quando ancora poco si sapeva sul virus (grazie alla Cina…(!)
    2) in questo momento febbre, tosse, congiuntivite, alterazioni del gusto e tutti gli altri sintomi fanno propendere solo per il covid perchè di virus a giro c’è solo lui; inoltre il caldo ne limita la contagiosità e la virulenza e le terapie giuste finalmente le abbiamo. Se per l’immunità aspettiamo l’autunno, allora i sintomi si confonderanno con quelli dell’immancabile virus influenzale e rischieremo di doversi vaccinare tutti …! (il sottoscritto manco sotto tortura..)
    3) potenziare con tanti metodi il sistema immunitario : tutti alla caccia di farmaci e vaccini senza pensare che il nostro organismo ha delle potenzialità incredibili, ma purtroppo BigPharma e la nostra scarsa cultura fanno danni giganti.
    4) capitolo vaccino : i vaccini contro questi virus non danno un’immunità di lunga durata come quelli per il morbillo, la rosolia,tetano, epatite ecc. Quindi, come succede per l’influenza, si rischia di fare un vaccino che non proteggendoci a vita ci ri-esporrà al covid dalla primavera/estate 2021 in avanti, e così sarà chissà per quanto tempo… Inoltre sarà un vaccino che non avrà rispettato tutti i protocolli di sicurezza (18-24 mesi) che fino ad oggi sono stati adottati per gli altri vaccini. Inoltre ad oggi ci sono almeno 32 varianti di questo virus : il vaccino contro solo alcune di queste varianti rischia di esporci a superinfezioni da parte delle altre.
    5) direttive sbagliate: nessuno tra gli “esperti” aveva capito il pericolo, perchè a nessuno era venuto in mente di cercare LA VERA CAUSA (!) , la CID (coagulazione intravascolare disseminata) ; e questo la dice lunga sulla professionalità dei medici “che contano” a livello mondiale !!!
    6) gravissime colpe della Cina e dell’ OMS, omertosi e corrotti . Se prima la Cina e l’OMS poi avessero fatto e/o disposto le autopsie, tutto questo non sarebbe successo, ed invece siamo al collasso delle economie mondiali per un virus che ad oggi ha fatto 300.000 morti (per l’incompetenza dei più) , mentre al mondo tutti i giorni muoiono 25.000 persone di fame di cui 7.000 bambini sotto i 5 anni, 5.000.000 di decessi per diabete, 7.000.000 per il fumo (guarda caso i tabaccai durante il lock down erano aperti, 4.000.000 per l’obesità, 600.000 per droga ecc ecc
    7) documento del ministero della salute 0012302 del 08/04/2020 dove si dice che per l’intero periodo della fase emergenziale NON SI DOVREBBE procedere all’esecuzione delle autopsie (con ciò contribuendo a mantenere ignota la vera causa dei decessi. Ma d’altro canto queste decisioni sono in linea con il livello di professionalità dimostrata). Documento subito avvallato dal procuratore di Milano Francesco Greco che di fatto le vieta…
    8) chi è che ha trasferito i malati di covid dagli ospedali (per liberare posti letto ) alle RSA ? E chi doveva dare direttive di salvaguardia?
    9) il problema di tamponi ( procedura di esecuzione spesso sbagliata, falsi negativi (25/30% !!), fatti solo ai sintomatici, in numero esiguo..ecc ecc). Stesso discorso con il sierologico, gestito male e per favorire solo aziende “amiche”.
    10) presenza di virus nelle lacrime anche a distanza di 3 settimane in pazienti con tamponi negativi…(osp Spallanzani di Roma)
    11) all’ospedale di Mantova (tanto per dirne uno) da circa 1 mese e mezzo usano la siero terapia (col siero dei pazienti iperimmuni) e da allora non hanno decessi (anche questa metodica ha un basso costo- 80 euro…)…e si sta vedendo che guerra fanno a De Donno..!!!
    12) stesso discorso vale per la Germania …ecco perchè anche lì i decessi sono limitati
    13) è chiaro che chi ha pluripatologie è più esposto, ma questo vale anche per la stessa influenza stagionale ed è per questo che necessita di maggiori attenzioni.
    14) e molto altro ancora…..
    15) fare il paragone con gli altri stati ha poco senso se le modalità di trattamento sono differenti.
    Dire che i casi sono in aumento, non mi dice perchè… : hanno ricevuto tutti lo stesso trattamento precocemente? Ci sono stati ritardi che hanno fatto sì che la situazione precipitasse?
    16) utilizzo e corretto uso dei DPI (masacherine, guanti, camici ecc). Secondo il mio modesto parere sono pochissimi i professionisti che sanno usarli correttamente, per il resto è un’autentica giungla ! D’altro canto chi ha veramente idea di cosa sia un virus e di come se ne freghi di guanti e mascherine…..ma figuriamoci se il dotto Burioni lo sa (sigh..!) in compenso è il consulente esperto a 2.000 euro ogni 10 minuti..

    R:

    1-2) solo circa venti giorni fa il dr Manera, anestesista del Giovanni XXIII° ha finalmente rivelato al mondo che la causa reale di decesso da coronavirus non è la polmonite (!!) ma la CID (coagulazione intravascolare disseminata). Questo ha radicalmente cambiato l’approccio alla cura della patologia. Infatti ( la successione degli eventi è nota) oggi abbiamo l’idrossiclorochina (che “purtroppo” per i pontificatori costa poco- con 5 euro si trattano 2 pazienti !!) che data per tempo anche insieme alla eparina ed eventualmente anche all’antibiotico ed alcuni tipi di antinfiammatori evita la stragrande maggioranza dei ricoveri. Protocolli applicati in numerosi ospedali evidenziano risposte positive nel 90% dei casi e un’ospedalizzazione inferiore al 5%; inoltre nessuno dei ricoverati ha sviluppato complicanze gravi e non c’è stato nessun effetto collaterale grave durante il trattamento. E’ un farmaco sicuro che abbiamo usato per 50 anni per evitare di ammalarsi di malaria quando andavamo in Africa. Ed in ogni caso nei casi “gravi” ora abbiamo terapie che prima non conoscevamo. Purtroppo la burocrazia impedisce a noi medici di famiglia di poter intervenire nelle primissime e cruciali fasi della malattia perchè l’accesso alle medicine “off-label” ci è vietato.
    3) il sole, la vitamina D , C , Curcumina e molti altri integratori utilissimi per rinforzare le nostre difese immunitarie non vengono neanche lontanamente nominate
    4……ecc ) ….ci sarebbe da scriverci un poema..!!
    . Spero in un futuro non lontano di poter fare la sua conoscenza, per me sarà un onore. Un caro saluto, dr fabio milani
    mobile 3476026656

  9. MA!!!! AL DI FUORI DELLE IDEOLOGIE POLITICHE,MI DOMANDO COME SI FA’ A VOTARE UN PERSONAGGIO COME ZINGARETTI ? E CHE DIRE DEI 5 STELLE ? SARANNO PURE ONESTI, FINO A PROVA CONTRARIA, MA SONO INCOMPETENTI, CHE FORSE, MOLTI NON HANNO MAI LAVORATO
    E PER LORO LA POLITICA E’ UN TERNO SECCO AL LOTTO ECCO PERCHE’ QUESTO ATTACCAMENTO ALLA POLTRONA,BASTI VEDERE LA FINE DELLE LORO PSEUDO BATTAGLIE; NON TAV E SI TAV NO MES E SI MES
    NO REGOLARIZZAZIONE IMMIGRATI E SI REGOLARIZZAZIONE IMMIGRATI SPERIAMO CHE TUTTI QUESTI PERSONAGGI SPARISCANO DALLA POLITICA ITALIANA .
    PER FAVORE RIDATECI I BERLINGUER I NENNI GLI SPADOLINI I FANFANI E COSSIGA,GLI ALMIRANTE E ANCHE ANDREOTTI E CRAXI.

    • Tutto giusto, tranne una piccola revisione al testo : “saranno pure onesti”
      Non mi risulta che in questi 2 anni i 5grulli abbiano dato prova di grande integerrimita’ (si dice?). E siamo solo all’inizio, diate loro il tempo di “orientarsi”
      Quanto allo zingaretto…. si sentono certi gossip dalle parti dei palazzinari romani… Io, che pero’ non costruisco, non ne ho certezza

  10. A proposito di distanziamento sociale, oggi parlavo col titolare di due scuole guida e di una agenzia automobilistica (dimenticati dal decreto rilancio) che da due mesi e mezzo non sta lavorando e che non sa neanche quando riprenderà (fatto domanda dei 600 € senza risposta)Ma se anche dovesse riaprire come farebbe ad assistere chi sta guidando se non è possibile stare al fianco di chi guida visto che non è un congiunto od un affine? Si dovrebbe sedere dietro? Questi prima li eliminiamo (nel senso elettorale della cosa) e prima riprenderemo a vivere nella normalità.
    Non so se avete presente la bandiera cinese: SFONDO ROSSO CON CINQUE STELLE GIALLE……MEDITATE GENTE, MEDITATE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *