Zuppa di Porro: rassegna stampa del 4 dicembre 2020

Oggi non è un bel giorno

Condividi questo articolo


00:00 Il giornale unico del virus continua nella sua missione: tanti morti, dunque non potete spostarvi dal paesello per Natale e Capodanno. E tutti i giornali appecoronati, l’unico che spara davvero è Bechis e il suo Tempo che invita alla ribellione.

04:12 Risposte alle domande dei commensali.

05:04 Le misure inaccettabili del nuovo Dpcm

07:20 Macioce prova sul Giornale a parlare di moralismo burocratico.

08:00 L’attacco alla seconda casa è inaccettabile!

09:10 Alla faccia dei tanti “gomplottisti” e no vax, oggi noi autonomi abbiamo una sola arma: il vaccino. Se vaccinati non ci possono fare nulla. È per questo che lo hanno affidato ad Arcuri, arriverà in ritardo.

11:10 Forza Italia litiga sul Mes mentre la fronda nel governo arriva anche da Marcucci. Per Travaglio sono addirittura tre, e tutte scollegate dalla realtà.

13:02 Intanto Domenico Arcuri annuncia le querele fatte durante la conferenza stampa con i giornalisti.

14:13 Nel frattempo i virologi discutono del sesso degli angeli: il guarito Covid si deve vaccinare?

15:05 Risposte alle domande dei commensali.

16:55 I commercialisti della Lega e lo scoop di Repubblica, che legge le carte dell’interrogatorio: restituivano parte dei soldi alla Lega. Modello Pci, direi.

18:28 Favoloso paradosso: Foster se ne va dall’associazione degli archiettti sostenibili perchè fa aeroporti in giro per il mondo.

20:05 Capone sul Foglio smonta i padrini del reddito di cittadinanza e il Corriere del Mezzogiono ci spiega i 900 milioni buttati a Bagnoli.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


8 Commenti

Scrivi un commento
  1. Domenica sera TG1: ci siamo hanno abbinato il CoVid alla peste bubbonica con la riscoperta delle buchette a Firenze… Evviva l’informazione del sevizio pubblico!
    E noi ci paghiamo il CANONE!!!!!

  2. Dott. Porro, Lei è senza dubbio uomo di libertà, e ciò sta a testimoniarlo tra l’altro anche questo bel sito-giornale, un punto di riferimento per tanti e anche per me. Secondo me in questi mesi la Causa della libertà le deve parecchio. Lei, a differenza di tanti, non ha avuto paura né remore di mettere la sua notorietà in campo per difendere la libertà.
    Ma sul vaccino rifletterei, e soprattutto molto sul patentino che, se averlo o meno condizionasse libertà basilari, renderebbe giocoforza obbligatorio il vaccino pena la morte civile…
    Non so se le affermazioni di questa “Zuppa”, sull’argomento vaccino-patentino, abbiano avuto da parte sua uno sviluppo o un chiarimento nei giorni successivi: sono rimasta un po’ indietro con l’ascolto delle ultime “Zuppe”, rimedierò adesso 🙂 …
    Personalmente e per ora, sul vaccino, se da un lato ci sono medici e scienziati e ricercatori, con le loro affermazioni, a convincermi, dall’altro però ci sono anche medici scienziati e ricercatori a manifestare perplessità da considerare: questo può essere normale in questa fase.
    Ma SOPRATTUTTO, se da un lato Trump ha fatto tanto per il vaccino, e ciò può rassicurarmi, dall’altro a cercare di convincermi (e poi a obbligarmi ?) ci sono Speranza, Zingaretti, Conte, e pure l’Unione Europea (Von der Leyen se non sbaglio, per la questione del patentino… come se di marchi e stelle gialle non ne avessimo avuto abbastanza… Ormai il liberticidio rischia di essere tale che il paragone diventa un monito doveroso e non fuor di luogo), che non mi pare tengano molto VERAMENTE ai cittadini… ed è questo che veramente mi spaventa.
    Per non parlare di Bill Gates e compagnia, le cui posizioni sull’umanità sono note… : filantropi, ma di quale ‘umanità’ ?
    I nostri politici e non solo i nostri, se non ci avessero mentito e imbrogliato tanto, se non ci avessero impoverito in tutto, se non ci avessero tolto la libertà con tanta pervicacia e tanta mancanza di reale criterio, se non avessero manovrato i media con tanta potenza (pensiamo alla spaventosa censura che c’è sui social su questi argomenti: e quella è tanto internazionale e tanto capillare, che davvero dovrebbe allarmarci molto), ora sarebbero più credibili.
    Vogliamo parlare delle cure a casa che sono state negate e delle medicine ostacolate?
    “Luce in fondo al tunnel” : lo spero, con poca fiducia che ci facciano uscire dal tunnel.
    La dittatura non è dietro l’angolo: purtroppo, è già qui.

  3. Buonasera dr Porro
    sono un insegnante in pensione ho 70 anni
    e questa storia del covid mi mancava a pensare che di cose strane
    in 40 anni ne ho viste tante
    Mi limito a dire due cose solo perchè avrei da dire tantissime cose
    che non vanno Ho sentito Conte che si è permesso di minacciare
    gli Italiani di TSO se non faranno il vaccino
    inoltre la Lamorgese ha detto che invierà non so quanti agenti per
    controllare gli Italiani peccato che non sia così solerte da controllare
    i clandestini che vanno in gruppi e senza mascherina
    Mi chiedo questi non portano malattie’? LA RINGRAZIO MOLTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *