Zuppa di Porro: rassegna stampa del 4 aprile 2020

Riapertura: ci prendono per i fondelli!

00:00 Il giornale unico del virus ingaggia giornalisti psicopoliziotti che oggi sul Messaggero scrivono di voler combattere la “smania degli italiani per la villeggiatura”. Altro che smania, si chiama libertà!

03:00 Il capo della protezione civile Angelo Borrelli “minaccia” di riaprire dopo il 15 maggio.

05:00 Il 3% degli italiani risulta multato… sono pochissimi.

07:07 Ormai la discussione sulla riapertura non è una priorità mentre Vespa scrive che le fabbriche devono riaprire dopo Pasqua.

08:53 Il modello Hong Kong…

10:35 Intanto a Parma per avere i buoni pasto si deve dichiarare di essere antifascisti.

11:18 Oms e Iss danno due versioni opposte sul virus che si propaga nell’aria…

14:00 Francesco Verderami sul Corriere della Sera parla del rimpasto di governo mentre Bisignani racconta che il partito di Conte è già pronto.

15:40 Nel frattempo continuano a non arrivare i soldi.

18:10 Gli aiuti europei del Mes

19:30 La fortuna di chi ha la possibilità di continuare a lavorare.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Condividi questo articolo

3 Commenti

Scrivi un commento
  1. Grazie, Nicola! fai parte della schiera dei viventi e non di quella dei morti viventi. Purtroppo io credo che al fondo del problema ci sia un desiderio collettivo di autocastrazione che ha radici profonde e che è difficilmente arginabile. Francamente, mi fa paura anche Salvini quando dice “Chiudere tutto oggi per riaprire domani” e quando dice che gli ottici aperti non si capisce perché devono essere aperti: è evidente che lui non porta gli occhiali, altrimenti capirebbe. Con ciò hai ragione sulla psicopolizia e su chi si compiace di questa magnifica possibilità di autoredenzione che ci darebbe il coronavirus. Non ne possiamo più di questo mostruoso Super Io che appare ogni volta che si affaccia l’ombra spettrale di una catastrofe, tipo la crisi del 2008 o prima Mani Pulite, quando tutti si dovevano redimere perché si era generato il mostro di una classe politica corrotta (ti ricordi il titolo “Dieci cento mille Di Pietro” dell’Espresso nel 92 o 93? (smisi di comprare L’Espresso in quel preciso momento). Ma è cominciata l’epoca della realtà razionata e la vedo molto dura. Perché chi se la prende la responsabilità di dire: Torniamo a vivere! Nessun politico lo farà mai, nè di sinistra né di destra. Diranno: “Semaforo verde!” quando il semaforo diventerà verde e diranno: “E’ merito mio”. E se il semaforo non diventerà mai verde (perché dovremmo escluderlo?)… allora bisognerà parlare su un altro piano e ammettere che davvero siamo entrati in un tunnel (non solo politico o sanitario) in cui sul serio bisognerò che ognuno tiri fuori la parte migliore di sé: ma anche per urlare

  2. caro nicola porro liberalista dei miei stivali!!
    per caso ti e’ passato per gli orecchi e poi arrivato al cervello che in italia son morti oltre 13.000 italiani,di cui 80 e passa tra dottori ed infermieri?
    nicola porro il liberalismo e’ cio’ che ha rivonato l’italia,quanto an truffato lo stato per miliardi e stanno in galera?
    quanti banchieri si son fottuti i soldi e non stanno in galera?
    questo e’ il tuo liberalismo,tana libera a tutti e nessuno va in galeara anche se ha ammazzato 13.000 persone!caso attuale di quei inetti incapaci assassini che siedono alla guida del italia!!
    cercando di nascondersi dietro il fatto che eravamo colti di sirpresa!!!
    sorpresa un paio di palle!!,il governo sapeva dal 7 gennaio che era in giro il coronavirus covid-19,ma..
    non hanno chiuso le frontiere,lasciando cosi di fatto entrare il virus in italia ed il virus a fatto una strage!!…
    QUESTO E’ IL TUO ******* LIBERALISMO!!
    IL LIBERALISMO HA SUL CAPO 13.000 MORTI ED OLTRE 80.000 INFETTI DI CUI TU SEI UNO!!
    IO SONO PIU CHE SICURO CHE TUTTI COLORO CHE SON MORTI PER STA ***** DI VIRUS AVREBBERO PREFERITO MORIRE PER TUTT’ALTRO!!
    VIVA IL LIBERALISMO ASSASSINO CHE NON VIENE MAI PUNITO!!
    QUANDO INVECE CHI SBAGLIA E CHE LAVORA PER LO STATO DOVREBBE ESSERE MESSO A PENA DI MORTE SE HA SBAGLIATO,IN QUANTO CITTADINI CI AN RIMESSO LE LORO VITE!!.
    PAGHERAI TU IL CONTO PER GLI OLTRE 13.000 MORTI?
    NON CREDO IN QUANTO TU PROFESSI IL LIBERALISMO MA PAGARE PER LE TUE CAZZATE NON CI PENSI NEMMENO= GLI STRONZI CHE SONO AL GOVERNO DALLA DESTRA ALLA SINISTRA,TUTTI AN FATTO DANNI AL ITALIA MA MAI NESSUNO E’ STATO PUNITO!!
    VIVA IL LIBERALISMO CHE FA PAGARE SOLO HAI CITTADINI PER GLI ERRORI DEGLI INCOMPETENTI LIBERALISTI COME TE!!
    GIUSTO PER TENERTI AGGIORNATO LIBERALISTA IO SON STATO IL PRIMO CHE A QUERELATO IL GOVERNO IL 24 FEBBRAIO,IL 30 MARZOL’AVVOCATO TAORMINA HA QUERELATO IL GOVERNO PROTEZIONE CIVILE E ISTITUTO SUPERIORE DELLA SANITA,2 GIORNI FA,NOTIZIA DEL IL GIORNALE ALTRI 2 AVVOCATI AN QUERELATO IL GOVERNO!!!
    IL TUO LIBERALISMO DEVE PAGARE CON LA VITA PER I 130.000 ED OLTRE MORTI!!
    IN QUANTO LO DICE L’ARTICOLO 438 DEL CODICE PENALE!!,E TI CONSIGLIO DI INFORMARTI GIORNALISTA DELLA DOMENICA,CHE LAVORA PER MEDIASET,LA QUALE SI E’ FATTA COMPERARE UNA SMENTITA SUL CORONAVIRUS CON 10.000 MASCHERINE SPEDITE DALLA CINA!!
    LA SMENTITA LA DIEDE PAOLO DEL DEBBIO LO STESSO GIORNO CHE TG 4 E 5 DIEDERO LA NOTIZIA CHE UN EMITTENTE CINESE INVIO STE 10.000 MASCHERINE A MEDIASET!!
    VIVA IL LIBERALISMO CHE SI FA COMPERARE CON 10.000 MASCHERINE UNA SMENTITA!!.CORROTTI DI *****!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *