Commenti all'articolo Salone del libro, mi si nota di più se vado o non vado?

Torna all'articolo
Avatar
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giacomo
Giacomo
7 Maggio 2019 19:23

Le accuse non fanno il colpevole, è giusto e vale anche per i presunti stupratori degli ultimi noti casi che sono certo siano innocenti.
Evviva i dazi e che siano maledette la codardia e la truffa.
Bisognerebbe interrogarsi senza pregiudizi sul perché i ragazzi non vogliano fare i camerieri, sempre se ciò fosse vero.
Ogni volta che mi trovo anche solo a sfogliare i giornali, leggo assurdità talmente grandi che mi stupisco che ancora qualcuno li compri. Legando a questo fatto il discorso di Travaglio, invece credo che lui abbia in un certo senso ragione; non per il caso specifico di Fubini, che non si può demonizzare più degli altri, ma perché i giornalisti come categoria dovrebbero dar notizie ed invece plagiano le intelligenze e mentono; questa non è una questione di mercato, perché il mercato prevede il fallimento, anche collettivo, prevede anche lo scontro a livelli inaccettabilmente bassi, mentre sapere è qualcosa del quale l’uomo moderno non può fare a meno. Non sanzioni, ma riunioni: che si facciano serie discussioni, anche a porte chiuse, per dirle in faccia le cose e tentare di arginare lo scempio che c’è nel mondo dell’informazione.

Ricky Passamonte
Ricky Passamonte
7 Maggio 2019 18:09

Condivido totalmente questa zuppa e anche ciò che l’autrice del libro “dello scandalo” ha detto a quarta repubblica ieri sera . Ma basta con queste sciocchezze degli ambienti sinistrofili privi di argomenti che si inventano per sembrare intelligenti

Ivo Biavaschi
Ivo Biavaschi
7 Maggio 2019 18:08

Ma siamo sicuri che Trump non abbia ragione ?. Ovvio che i dazi siano di principio un male, ma sembra che Obama e predecessori abbiano permesso a Cina ed a Europa condizioni squilibrate di vantaggio con conseguente grande deficit per la bilancia commerciale USA.
Modestamente presumo che Trump minacci sfracelli solo per ottenere condizioni migliori, e magari fra pochi giorni firmare un accordo commerciale migliore per sé.

rocco
rocco
7 Maggio 2019 17:26

heeheheheh
ma come si fa a prenderli sul serio.
fanno solo commedia, tutta finzione.
Poi, pagati dalla RAI organizzano un programma su Mussolini.
E’ spettacolo, teatro, cinematografo.
Come diceva “Il figlio del secolo”:
La cinematografia è l’arma più forte.
Comunque, anche se non condivido il socialismo di destra (altrimenti detto fascismo), tutta questa pubblicità mi ha incuriosito: leggerò un libro della casa editrice incriminata.
Mi lascino almeno il diritto di giudicare con la mia testa se è socialismo di destra da condannare come il socialismo di sinistra.
Delle loro lagne intellettuali non so cosa farmene