in

Sui vaccini siamo in ritardo ma Travaglio non se n’è accorto

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 2 gennaio 2021

Dimensioni testo


00:00 Sul discorso di Mattarella si esercitano in molti ma solo Capezzone ha il coraggio di sfidare le dolci banalità e ovvietà del Presidente. Forse è inevitabile ma quello che è evitabile e la messa di commenti pensosi su un discorso che inevitabilmente è sempre un po’ ambiguo.

04:35 Sul fronte della crisi di governo Matteo Renzi sul Messaggero sfida Conte a contarsi in aula.

05:40 L’imbarazzante intervista di Roberto Fico alla Stampa, diventato maitre a penser dell’establishment.

07:00 Il Foglio pensa bene di sentire un inarrivabile Mario Monti.

08:25 La vera notizia è piuttosto quella con cui apre Repubblica e che dice che sui vaccini si va troppo piano. Farina su Libero dice ancora più esplicitamente che praticamente siamo ultimi.

09:20 La cosa più spassosa è il giornale di regime, il Fatto Quotidiano, che titola, sull’Italia che raddoppia le dosi. Ci vuole coraggio!

10:45 La riapertura delle scuole non è data per certa dall’assessore alla sanità laziale sul messaggero.

11:05 Il giornale unico del virus strombazza contro i veglioni dei ribelli.

11:50 Il flop del cashback raccontato dal Messaggero.

13:00 Arriva l’onda delle 50 milioni di cartelle esattoriali che da oggi possono partire.

14:22 Il Sole 24 Ore ci spiega perché l’aumento di stipendio per 3 milioni di statali è del 24% superiore rispetto a quello dell’ultima tornata.

15:25 Alessandro Gnocchi sul Giornale parla del Nabucco con la mascherina mentre Muti a Vienna la toglie.

15:58 Un surreale e delizioso Camillo Langone sul Foglio che ci spiega che questo punto la lingua europea deve tornare a essere in francese.

16:20 Strepitoso Dario Antiseri sul Giornale che parla di Soren Kierkegaard.