Tragedia in mare, il piagnisteo di sinistra e ong contro Salvini

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 20 gennaio 2019.


00:00 170 morti in mare. Sinistra e Ong incolpano Matteo Salvini. Fantastico leggere giornali italiani che sembrano davvero rimasti all’epoca di Lampedusa e del Renzismo di Riace.
04:00 La Francia dà ospitalità a una trentina di Battisti (15 terrorisiti sono solo a Parigi).
04:45 Reddito di cittadinanza, il consigliere “comunista” Tridico spiega al Corriere della Sera che i navigator arriveranno fra sei mesi. Travaglio ricorda come il PD abbia bruciato 60 miliardi regalandogli alle banche. Ma dimentica che in sei mesi i grillozzi ne hanno già dati cinque. Boccia sulla Stampa dice che non ci sono abbastanza posti di lavoro.
07:35 Intervista a Stefano Buffagni (sottosegretario grillino) che critica Confindustria e sostiene che la Tac sia antistorica.
09:20 Romani non è più capogruppo di Forza Italia e come spesso viene da quelle parti inizia a spararle grosse.
10:13 Ivano Fossati intervistato da Veltroni dici una cosa solo che mi ha interessato e riguarda Battisti. Quello vero, non il terrorista.

Condividi questo articolo

Un commento

Scrivi un commento
  1. Egregio ES, questo è un Governo giovane sia per quanto attiene al periodo in cui è in carica e anche in parte ( ma ci sono anche persone ben strutturate !) per l’inesperienza dei componenti e la volontà di prevalere elettoralmente. Ma, egregio, si lavora con il materiale che si ha e non con quello che si vorrebbe avere o sarebbe necessario avere. Sarebbe stato meglio continuare con Governi non eletti da nessuno ? Sarebbe stato meglio avere Governi – ripeto non eletti da nessuno – ma appoggiati in Parlamento da quelle stesse figure che hanno firmato a piè di lista ogni Trattato che fosse stato loro sottoposto e che oggi , in situazioni di tensione forse non prevedibili alla firma , ci ricattano e ci legano in una camicia di Nesso ? Oppure quelli che hanno privatizzato la Banca d’Italia ( e l’oro dov’è?) o quelli che hanno svenduto l’industria italiana e i gioielli di valore ? Quelli che – non per politica ma per patriottismo – non vogliono non dico aiutare ma almeno non sabotare questo Governo ? Chi ha coinciato a insultare l’Italia se non quel bell’imbusto di Macron e i suoi ministri e i suoi uomini nelle Istituzioni europee? Dobbiamo dunque almeno fronteggiare – o no ? – l’attacco Franco-Tedesco e il comportamento francese che dopo avere comprato mezza Italia , cerca di fare il guappo anche con i Cantieri della Loira? La politica italiana è giunta dunque al periodo della calata di Carlo VIII di Valois e del ‘Franza o Spagna purchè se magna!” ? Quello che Lei teme, l’insostenibilità sulla lunga distanza, di posizioni quali la chiusura dei porti è una cosa che deve essere messa purtroppo in conto. Ma si può tornare indietro ai 7-800 mila immigrati all’anno ? Attenzione che l’Italia non ha amici : il Gruppo di Vysegrad non è sulla linea del fuoco e quando ha risolto i suoi problemi , dell’Italia se ne fotte. Prima di avere rapporti con loro che da un lato non ci aiuterebbero e dall’altro ci sputtanerebbero è meglio contare fino a diecimila. Altrettanto vale per la Polonia, la Finlandia e i Baltici che prendono i nostri soldi ma non solo non danno alcun aiuto politico ma anche ci attaccano. Anzi i Baltici e la Polonia sono Paesi altamente pericolosi per il pericolo di serie frizioni con la Russia predisposte ad arte, ove potremmo trovarci coinvolti senza neppure sapere perché! Poi la Germania e la Francia vorrebbero metterci a pane e acqua e grattare tutta la ricchezza privata degli italiani per renderci ancora più proni che la Grecia ,anche se , con la Germania, forse qualche spiraglio di accordo può essere possibile. Persino la Spagna, nella enorme stupidità furbesca dei nostri Governi del tempo, e di cui abbiamo patrocinato l’entrata nella UE si comporta da Maramaldo cercando di spuntare qualche vantaggino dai Capataz europei. C’è poi il quadro internazionale: abbiamo il nostro fronte sud con i clandestini e il fronte est con la Balcania piena di Neo Ottomani e Hezbollah . Solo trovando una controgaranzia presso qualche altra grande potenza potremmo sopravvivere e questa Potenza può essere solo gli USA, purchè ci venga permesso un buon rapporto con la Russia. D’altra parte l’interesse è reciproco : l’Italia è piena di basi americane e la sua posizione geopolitica è invidiabile. Quello che si deve sapere è che dovremo pagare il pizzo! E la questione da valutare è se il pizzo americano possa essere più equo, onesto e non maligno di quello franco-tedesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *