in

“Una manovra forte che guarda al futuro”. Ci prendono in giro

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 17 ottobre 2019

00:00 Mi dicono di stare calmo ma non ci riesco. Oggi intervista del premier Conte su Corriere e Fatto Quotidiano in cui si dice sicuro di aver fatto “una manovra forte che guarda al futuro”. Ci credono solo lui e il ministro Gualtieri.

05:20 Travaglio ci vuole spiegare l’economia ma non ci capisce niente.

07:14 Il Messaggero riesce a spiegarci la “manovra dei geni” che ha aumentato le tasse di 8 miliardi e quella religione ambientalista che ci sta rovinando.

11:39 Sulle partite iva hanno cancellato il regime forfettario e tolgono le detrazioni fiscali a chi ha reddito superiore a 100 mila euro.

14:20 La stangata arriverà anche sulla casa. Strano!

14:40 Il Fatto Quotidiano è riuscito a trovare la professoressa di Salvini che dice che era una “pippa” a scuola.

15:33 Fausto Biloslavo, inviato di guerra, è stato cacciato dall’Università Trento perchè tacciato di “fascista” ma nessuno se ne accorge.

16:17 La foto di Mattarella e Trump alla Casa Bianca.

16:50 Vi lascio con una rassicurazione: “questa è una manovra forte che guarda al futuro”. Fatelo sapere in giro.

Smettiamola, l’evasione non è un’emergenza

Conti correnti a rischio, c’è una retromarcia

 

 

 

Condividi questo articolo

7 Commenti

Scrivi un commento
  1. Caro Nicola,in questa specie di manovra nessuno parla degli aumenti ai pensionati.6£ l’anno,
    0,49 centesimi al mese.Una presa per il **** mai vista,in tanti anni di manovre .VERGOGNOSI.
    In nessuna trasmissioni ne ho sentito parlare.I pensionati non contano nulla.Grillo l’ebetino vuole togliere il voto.Renzi la quota cento,senza pensare alle persone che hanno fatto domanda,aspettano finalmente il giorno grazie a quota cento.L’esempio dello sbruffone è lo zio che fa il vigile e sta bene.Parlane a 4 Repubblica dei pensionati,del£6 all’anno.

  2. Il governo ha compiuto una manovra forte che guarda al futuro positivo esclusivo dei Franco-Tedeschi e delle manovre oscure di Trumph regalandogli una Italia sempre più povera e serva, ormai entrata e pilotata nel terzo mondo sottoculturale.
    Matterella togli le bistecche dagli occhi o sarai ricordato come corresponsabile della fine dell’Italia e degli italiani. La stupidità è opera di Garibaldi e Mazzini nel qual caso tu, Matterella sarai ricordato come un grande.
    Gli italiani desiderano un governo alla pari in Europa oppure debbono uscirne per ritrovare la loro integrità culturale.
    Gli italiani vogliono votare.

  3. Forse qualcosa. Tieni presente che Facco è più di un liberale, più di un libertario.
    E’ un anarcocapitalista.
    Ecco, Porro potrebbe invitare libertari e anarcocapitalisti nelle sue trasmissioni.
    Porro, esci dal seminato.

  4. ma qualcuno ha notato – o si è scomodato a far notare – che il primo ministro-usurpatore a poche ore dall’invio della manovra economica (poi appunto rimandato) giocava a fare l’ Abbado dirigendo un’ orchestra ad Avellino ???
    Figuratevi se lo avesse fatto Salvini !!!
    Ma lorssignori dopo mesi e mesi ancora ce la menano col Papeete ! anche il renzetto-coniglietto-boy scout non ha evidentemente altri argomenti…….BUFFONI, siete un insulto all’ intelligenza degli italiani

  5. STRAVERO , LUCIA
    Ma quei cialtroni buffoni non erano quelli che sono stati eletti al grido di ONESTA’, ONESTA’ ???
    sicuro, ricordo male io……

  6. E’ un governo di pericolosi cretini.
    Porro, inizia ad invitare dei libertari nei tuoi programmi.
    Giorgio Fidenato, Leonardo Facco, tanto per iniziare.
    Falli parlare , fai loro esprimere un punto di vista estraneo alla vulgata corrente da sempre.
    Nei tuoi programmi inserisci la presenza fissa di un libertario che contralti con quelli che appartengono al demenziale establishment.
    Fai la svolta informativa.
    Sono brave persone.

    • Mi associo.
      Serve un punto di vista liberale da porre come alternativa alla vulgata dei socialisti di diversa gradazione.
      Perchè è di questo che parliamo: se oggi leggete qualche scritto di Einaudi sembra Facco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *