in

Uno spettro per l’Europa: il lockdown è il nuovo comunismo

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 29 ottobre 2020

Dimensioni testo

00:00 Un fantasma si aggira per l’Europa: è il lockdown.

01:30 Boris Johnson non lo fare dice il Daily Mail.

02:28 Macron, quello che diceva peste e corna del lockdown, adesso chiude tutto.

03:30 I ristori della Merkel

04:19 Emiliano in Puglia chiude le scuole e Miozzo minaccia il lockdown tra due settimane.

04:47 L’inchiesta del Sole 24 ore sui pronti soccorso che sono ingolfati e le ambulanze in fila in attesa di tampone.

07:18 Gramellini scrive ci dovevate spaventare prima semmai…

08:30 Crippa sul Foglio dice che il guarito Ibra non è un buon simbolo per i ragazzi: ma penso un po’ tu. Meglio i morti.

10:10 I ristori alla Conte raccontati da Belpietro sulla Verità, come i carri armati di Mussolini.

11:35 Forte e la patrimoniale che arriverà.

12:05 La protesta dei ristoratori…

12:25 Indagine su Google dell’antitrust mentre Beppe Sala pensa bene di vietare il fumo al parco.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
97 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandro
Alessandro
30 Ottobre 2020 21:28

Il lockdown è un’enorme cazzata!!!!!!! Serve solo a nascondere le ineficienze di qualche ministro. Non facciamoci prendere in giro. Conte non ti fare raggirare.

Giorgio
Giorgio
30 Ottobre 2020 18:32

Interessante da veramente una idea chiara della pochezza che circola in Italia e non solo
Ma sembra che più la politica di un paese è debole più le str…..e che fanno sono grandi

Maurizia piva
Maurizia piva
30 Ottobre 2020 18:32

Io non ho paura, ma per questo non mi sento un cazzone. Faccio semplicemente funzionare il cervello e non sto attaccata a tv e radio per sentire gli aggiornamenti dei positivi

umberto cipollone
umberto cipollone
30 Ottobre 2020 10:11

Dott. Porro verrei inviarle un video di un pronto soccorso…VUOTO !!!!
il pronto soccorso è dell’ospedale SACCO di milano

Enrico
Enrico
30 Ottobre 2020 9:25

Io ci starei molto attento a calare i dati statistici dei trasporti cinesi, in quello che è la galassia dei trasporti nostrani, a volte “da terzo mondo”.
Non pensate?

Luca Beltrame
Luca Beltrame
29 Ottobre 2020 23:22

Ho trovato qualche informazione sui contagi nei mezzi pubblici: si tratta di qualcosa difficile da tracciare perché raramente le persone si ricordano chi hanno attorno su un bus o nella metropolitana.

Siccome il regime totalitario cinese traccia tutto (compresi i viaggi sui trasporti pubblici), è stata pubblicata recentemente un’indagine fatta a Guandong, da gennaio fino a marzo che esamina i dati del tracciamento.

Nota: i dati vanno presi “cum grano salis”, perché alcuni di questi contraddicono in modo non tanto chiaro risultati di indagini fatte dopo.

In ogni caso, il rischio relativo nel trasporto pubblico viene riportato essere del 2.1%. Per confronto, il rischio di contagio in famiglia soprattutto per partner arriva ad essere 10 volte tanto.

Non ho idea di come funzioni il trasporto pubblico a Guandong, per cui non è detto che sia esportabile in modo diretto al nostro caso. Ma il rischio relativo rimane abbastanza basso.

Nella
Nella
29 Ottobre 2020 21:41

Errata corrige:REMDESIVIR

Nella
Nella
29 Ottobre 2020 21:32

X notizia il REMDEZIVIR costa un botto (2300) x cui gli ospedali che ne hanno la disponibilità penso che lo riservino a casi “particolari” l’ultima volta che sono stata in ospedale mi sono portata gli antinfiammatori da casa….