Commenti all'articolo Ursula, sotto la pettinatura niente

Torna all'articolo
Avatar
guest
76 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Vittorio Ammendola
Vittorio Ammendola
10 Marzo 2020 17:25

Siamo al Coprifuoco. Ci han fatto chiudere in casa col nostro beneplacito e col compito di controllare i giovani. Neanche Maduro è così abilmente riuscito. Entrate pure senza controlli e … diffondete!, alla fine tutti dentro e all’esterno forze di polizia et esercito cureranno di tenere tutti sotto controllo. Bravo Conte&Co … pensavamo fossero incapaci. Han dimostrato tutt’altro.

mmyg
8 Marzo 2020 15:08

Vedo susseguirsi in tivvì schede di intellettuali che spiegano la necessità d’esser ligi ai comandamenti governativi, d’esser responsabili e pazienti; taluni di questi intellettuali consigliano libri per combattere la noia nelle zone rosse, consigliano libri per ragazzi perché “scritto meglio di quelli per adulti”, ma nessuno consiglia l’unico libro che apre gli occhi: Storia della Colonna Infame, di Manzoni. Ci farebbe capire che cercano di trasformarci in tanti Guglielmo Piazza e Gian Giacomo Mora!

mmyg
8 Marzo 2020 12:26

Leggo sui giornali che la sanità lombarda è al collasso, mancano i medici, ma perché mancano i medici? Perché L’ORDINE DEI MEDICI, per ridurre a ZERO la CONCORRENZA limitando il numero dei mesdici per abitante, e così mantenere alto i guadagni, hanno IMPOSTO il numero chiuso alla facoltà di medicina, cosa peraltro INCOSTITUZIONALE, che ha prodotto l’attuale penuria di medici. Il tutto con l’avvallo della sinistra e il COLPEVOLE e VIGLIACCO avvallo della Destra. Quindi quando questa FANFARONATA sarà finita, non si corra a ringraziare i medici per averci per averci salvato perché NULLA HANNO FATTO, dato che stiamo combattendo un SEMPLICE RAFFREDDORE; ma gli si chieda piuttosto, ai “signori” medici, cosa sarebbe successo se ci fossimo trovati davanti a una VERA pestilenza: che sarebbe successo se ci fosse stata un nuova peste, una malattia contagiosissima porta alla morte in una settimana? Sarebbe siccesso il DISASTRO TOTALE! Non poche centinaia di contagiati ma MILIONI E MILIONI di contagiati, non qualche decinaia di morto ma CENTINAIA DI MIGLIAIA di morti! Questo sarebbe il risultato della TOTALE INETTITUDINE di chi ci governa, della totale INETTITUDINE dell’opposizione, tutti succubi delle mafie legalizzate : gli ordini professionali!

Rita Simonitto
Rita Simonitto
8 Marzo 2020 11:49

Anche noi abbiamo un “sotto la pochette, niente” Il nodo sta nei rapporti di forza e, come ben si sa, Ubi maior, minor cessat”.

Viene tristemente da ricordare quanto scrisse il nostro sommo Dante, nel canto VI del Purgatorio “Ahi serva Italia, di dolore ostello,/ nave sanza nocchiere in gran tempesta,/ non donna di provincie, ma bordello”.  

Infatti, adesso che la Germania si trova nell’emergenza Coronavirus (unitamente alla Francia) la Unione Europea avrà la scusa di non poter essere ‘generosa’ con l’Italia (come si aspettano i lacchè di casa nostra). Nello stesso tempo il loro ‘niente’ (la Ursula) purtroppo (o per fortuna) è supportato da uno spirito nazionalistico che a noi difetta in quanto ostracizzato da una sinistra non solo incompetente ma incolta perché fa tutto un mescolone tra ‘nazionalismo’, ‘sovranismo’, ‘fascismo’, ‘razzismo’ e via cantando.

Inoltre qui da noi (ultimo decreto Conte) sembra quasi che si stia pagando la legge del contrappasso: dalla ‘libera circolazione’, dalla ‘socializzazione a piè sospinto’, dall’’abbracciamoci tutti’, siamo passati alla chiusura dei confini regionali e interprovinciali circoscrivendo zone ‘ironicamente’ titolate “zone rosse” (ma non era l’Emilia la zona rossa per eccellenza?), allo stare ritirati nel proprio domicilio, al divieto dei contatti ravvicinati.

Trincerandosi dietro il “fare di necessità, virtù”, l’esortare la popolazione a collaborare, gli incompetenti al potere si salveranno sempre!