Zuppa di Porro: rassegna stampa del 7 marzo 2020

Ursula, sotto la pettinatura niente

Condividi questo articolo


00:00 Due le grandi questioni di oggi: bloccare completamente tutto perché abbiamo un sistema sanitario lombardo al collasso, oppure cominciare a fare delle scelte…

02:30 Economia: grande divisione nel mondo tra chi vuole chiudere l’economia dando priorità alla salute e chi invece dice che non possiamo far crollare il nostro sistema economico.

04:40 Banca Intesa San Paolo mette a disposizione 100 milioni di euro per gli ospedali.

05:20 Non ci sono più mascherine per gli italiani. Perché? Perché le abbiamo regalate ai cinesi. Roba da matti!

05:55 Sul Sole 24 Ore, trovare nuovi Commissari per 25 opere da fare. Speriamo siano veloci come con il ponte Morandi.

06:30 Ecco gli economisti del giorno dopo: a partire dal 2014 abbiamo speso 20 miliardi nel welfare anziché nella Sanità. E adesso ci lamentiamo. Mettiamoci d’accordo!

07:15″ Vogliono Salvini malato”, così titola Il Tempo. Uomo della sua scorta risultato positivo al Coronavirus.

07:40 Viva il negazionismo climatico, vogliamo il caldo perché ammazza il virus. Il concetto vago del pezzo di Ferrara oggi sul Foglio.

08:40 Politica, i 5Stelle di nuovo alleati col Pd per la scelta del candidato in Liguria.

09:15 Bloomberg ha speso 620 milioni di dollari per vincere nelle isole Samoa.

10:00 Ci mancava lei. Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione europea, oggi ci presenta un pezzo surreale su La Stampa.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


Un commento

Scrivi un commento
  1. Siamo al Coprifuoco. Ci han fatto chiudere in casa col nostro beneplacito e col compito di controllare i giovani. Neanche Maduro è così abilmente riuscito. Entrate pure senza controlli e … diffondete!, alla fine tutti dentro e all’esterno forze di polizia et esercito cureranno di tenere tutti sotto controllo. Bravo Conte&Co … pensavamo fossero incapaci. Han dimostrato tutt’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *