in

10 aforismi per l’era Draghi

Dimensioni testo

1. Chi ritiene, con qualunque motivazione, di impedire ad altri di lavorare e crede, per aggiunta, che le sue motivazioni siano legittime, semplicemente non ci sta con la testa e ha seri problemi con i concetti/fatti di stato, diritto, costituzione, istituto, governo, libertà.

2. Come è possibile che la sinistra, che ha fatto dei lavoratori la propria bandiera, sia arrivata a pensare che non si debba lavorare? Chissà, forse, lo ha sempre pensato. Alla fine, gira e rigira, viene sempre fuori non una dittatura del proletariato ma una dittatura degli intellettuali sul proletariato ossia lavoratori autonomi.

3. Esistono problemi che si risolvono senza lavoro, studio, tenacia? O ci sono problemi che si risolvono con il genere?

4. Comunque, voi ci scherzate ma la questione è seria: non è che al governo non ci siano donne, è che non ci sono donne del Pd. Ne va del senso dell’essere.

5. Le signore – si può dire, sì!? – del Pd che si sbattono a difesa della politica di genere sono tragicomiche. Grandi principi, grandi parole – civiltà, giustizia, progresso – poi vai a vedere e l’unica donna che guida un partito, peraltro a grande maggioranza maschile e in splendida solitudine all’opposizione, sta a destra e l’unico partito che esprime ministri donne sta nel centrodestra. Ma le signore non si chiedono mai: “Qual è realmente il nostro valore politico?”.

6. Rousseau non ha mai dato nulla di buono.

7. Chiedo un lockdown per uno solo: Ricciardi.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Agostine
Agostine
10 Marzo 2021 21:09

In questo sito non ci vengo piu! Mettete certe immagini che spaventano e sono vomitevoli. Ma chi fa la posterizzazione delle foto con quei arancioni orribili? Forse lo fate apposta perche odiate i politici? Poi questa di Draghi mi sembra proprio un massone.

Kunde apple
Kunde apple
20 Febbraio 2021 11:00

E pensare che basterebbe solamente vaccinare tutti….

Stefano Pilo
Stefano Pilo
19 Febbraio 2021 23:04

“Mettere in sicurezza il Paese” è un’espressione veramente orrenda che mi ha fatto tornare in mente la penosa retorica casaliniana.

titobias.al60
titobias.al60
19 Febbraio 2021 19:46

ALCUNE VARIAZIONE SUL TEMA(dichiarazione) “Noi comunichiamo quello che facciamo. Non abbiamo fatto ancora niente e non comunichiamo niente” (DRAGHI) POTREBBERO ESSERE:

-Comunicare quello che si fa è già non fare,perché fare è agire e non comunicare
-chi comunica solitamente non FA’ e chi FA’ VERAMENTE solitamente non comunica
-LA POTENZA DELL’ AZIONE interna all’uomo si sgretola con la sua COMUNICAZIONE
-La PAROLA annienta la POTENZA DELL’AZIONE
-L’EGO DELLA COMUNICAZIONE dovrebbe essere espresso una volta che L’AZIONE SIA COMPIUTA (e non viceversa)
ecc…

Flavio Pantarotto
Flavio Pantarotto
19 Febbraio 2021 18:59

Pace in terra, agli uomini di buona volontà.
Se c’è n’è ancora.

Gianluca
Gianluca
19 Febbraio 2021 18:44

La sinistra i lavoratori dipendenti a posto fisso e gli statali, cioè coloro che costituiscono il suo bacino elettorale, li tutela alla grande, quelli che non fa lavorare sono tutti gli altri, caro Desiderio, e questa discrepanza andrebbe evidenziata, evitando generalizzazioni. Nel mirino c’è il lavoro autonomo, le partite Iva, i precari, tacitati con ridicoli ristori utili, se e quando arrivano, per pagare le tasse. Assieme ai dati giornalieri della pandemia dovrebbero divulgare quante imprese chiudono ogni giorno e quante non aprono rispetto agli anni precedenti, peraltro già segnati da una crisi spaventosa ormai ultradecennale, dato che è iniziata nel 2008.

Jimbo
Jimbo
19 Febbraio 2021 18:08

Alcuni punti sono esilaranti.
Come l’ultimo … “il Paese non è una caldaia o un frigorifero”.

Mi fa piacere che “ogni giorno che esce di casa riceve saluti e applausi dei condomini del palazzo”.
Volevo farle notare che anche Mario Monti quando esce di casa riceve saluti e applausi dei cond… no, scherzo dai…

Jimbo
Jimbo
19 Febbraio 2021 17:59

Come è possibile che la sinistra, che ha fatto dei lavoratori la propria bandiera, sia arrivata a pensare che non si debba lavorare?
Egregio Desiderio, il lavoro non è più una bandiera da un bel pezzo per loro. A parte il PCI di Rizzo.
Dalla svolta blairiana.
Poi la sinistra è virata su D’Alema, Prodi e Napolitano.
Niente a che vedere con il lavoro.
A Napolitano se l’UE chiedeva di licenziare tutti i lavoratori, ma proprio tutti e vendere tutte le aziende, ma proprio tutte, lui accettava in un minuto e 25 secondi.
La sinistra non sa più come si scriva LAVORO.
Ci mettono l’acca o la doppia v.
Orlando per dirne uno scrive LAHVORO.
Zingaretti ad esempio ci mette 2 V: LAVVORO.
Franceschini invece LAWORO.
Per Orfini si tratta di LAVORRO.

Non sono più abituati. Si occupano da tempo immemore di gay e immigrati. Quello sanno.