in

Amadeus sessista? Ormai il politicamente corretto è una farsa

Dimensioni testo

Il politicamente corretto alla fine finisce per fare vittime anche fra chi, per stile o per convenienza, si è sempre adattato senza battere ciglio ai suoi dettami. Ne sa qualcosa Amadeus, il levigato e accorto presentatore a cui è stata affidata la conduzione di Sanremo quest’anno, vistosi accusare di “sessismo” per una frase innocente pronunciata nel presentare una delle dieci co/conduttrici del festival, la fidanzata di Valentino Rossi. La quale è stata lodata da Amadeus non solo per il fatto di essere “bellissima”, come tutte le altre conduttrici che lo affiancheranno, ma anche per aver scelto di “fare un passo indietro” rispetto al noto campione a cui è legata.

In sostanza, di aver rinunciato alla pubblicità che ne sarebbe arrivata se avesse deciso di mettersi “sotto i riflettori” famelici dei media. Ad aprire le danze è stata Claudia Gerini la quale ha usato parole dure contro il presentatore reo, a suo dire, di aver avallato una immagine subalterna della donna, invogliata a indietreggiare e a lasciare all’uomo con cui sta gloria e onori. Ora, a parte il fatto che utilizzare il successo del consorte sarebbe esso sì un atto poco meritocratico e antifemminista, quasi che le donne dovessero sempre appoggiarsi a protettori di vario genere per affermarsi; a parte ciò, è evidente che un passo indietro in una coppia lo potrebbe fare anche un uomo  (e di casi del genere ce ne sono stati in passato non pochi a cominciare da quello del celebre marito di Margaret Thatcher).

Ma la domanda che bisogna porsi, al di là delle interpretazioni, è perché la Gerini ed altre donne possono impunemente attaccare chiunque fa un complimento al “gentil sesso” e possano vedere sessismo dappertutto? Probabilmente ciò avviene perché si è creato un clima di opinione mainstream favorevole non tanto alla non discriminazione delle donne ma a una messa in mora di ogni diversità di genere fra gli esseri umani. La donna non solo deve poter avere giustamente le stesse chance degli uomini, ma deve nascondere le sue specificità e anche la sua bellezza se del caso.