Commenti all'articolo L’alibi di Speranza non regge più. Ecco i primi passi del ministro Schillaci

Torna all'articolo
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
luca
luca
2 mesi fa

c’è differenza tra “sperimentazione” e “scienza”. e l’unica cosa di scientifico che abbiamo è che i vaccini non frenano il contagio, andare in giro mascherati non è servito a una ceppa e italia e cina, che sono i paesi che hanno adottato le restrizioni più severe hanno avuto più morti e contagi

Andrea
Andrea
2 mesi fa

Tutto l’articolo si basa su un’ipotetica azione derivata da una convinzione non condizionata… peccato però che da parte dei 2 governi Conte e Draghi sono stati erogati sostanziosi finanziamenti a tutti quei media che avessero sostenuto le teorie del main stream e ridicolizzato i cosiddetti “no va”

Francesca
Francesca
3 mesi fa

(segue da precedente commento) citando L’ATROCE realtà delle RSA che nessuno nomina mai e di cui NESSUNO si interessa.
FINALMENTE.
Grazie. Ringrazio Gianluca Spera.

Francesca
Francesca
3 mesi fa

FINALMENTE un articolo decente!
Finalmente un autore che: 1) Non sbrodola sul nuovo governo come un affettato tirapiedi, 2) Che ricorda TUTTO quello che abbiamo subito, ma soprattutto 3) Che ricorda quello che ANCORA stiamo subendo, citando L’ATROCE realtà delle RSA che nessuno nomina mai e (segue)

Giuseppe
Giuseppe
3 mesi fa

Benissimo per i primi passi del governo. Ora bisognerà puntare decisamente sulle cure domiciliari ma soprattutto introdurre l’obbligo di autopsia per tutti quelli che muoiono all’improvviso. Credo anche che per la ”vigile attesa” qualcuno debba andare in galera.