in

Bertolaso: “Via le mascherine”. Ecco dove

bertolaso mascherine

Dimensioni testo

“Si continua ad essere prudenti, ma magari qualcosa che crea disagio come mascherine e distanziamento merita di essere riveduto e corretto, non dico abolito ma magari riorganizzato”. Guido Bertolaso, responsabile della campagna vaccinale in Lombardia si distingue dal coro degli esperti che vedono ormai nella mascherina un oggetto indispensabile nonostante i dati sul contagio non siano più allarmanti da un pezzo.

Durante la conferenza stampa della Regionale Lombardia l’ex capo della Protezione Civile ha lanciato la sua proposta sull’utilizzo del dispositivo sanitario e sul distanziamento che speriamo possa essere subito accolta nelle stanze del ministero della Sanità: “Io credo – ha spiegato Bertolaso – che se i numeri continueranno a essere così positivi, non solo in Lombardia ma anche in tutte le altre regioni d’Italia, con qualche rara eccezione si può anche immaginare di dire che, laddove una Regione è in zona bianca da più di tre mesi, certe misure potrebbero anche essere alleggerite. Quindi l’uso della mascherina al di là dei luoghi molto affollati può essere in qualche modo ridotto. Oggi con i numeri e con i dati che stanno migliorando, si può anche pensare di ridurre le misure per l’utilizzo della mascherina.”

Finalmente una proposta concreta e di buon senso che, per queste ragioni, sarà sicuramente scartata da Roberto Speranza e compagni.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
34 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Biancamaria
Biancamaria
22 Settembre 2021 22:30

È sempre il solito personaggio preparato,positivo,preciso e all’altezza della situazione con competenza. Per me è sempre stato una garanzia di grande sicurezza, peccato che molti, per incompetenza invidiosa, non lo hanno valutato e usato pro Italia…..

Romano Badiali
Romano Badiali
22 Settembre 2021 10:48

Io sinceramente non riesco a capire questa ostinazione a voler “allentare” a tutti i costi le precauzioni. Oramai sembra un vero e proprio partito preso.
Quando si diffondono queste notizie bisognerebbe tenere sempre a mente che, oltre a verificare la loro autenticità, è necessario prevedere come verranno interpretate da chi è già predisposto a “fregarsene” di ogni precauzione.

Hermes
Hermes
22 Settembre 2021 9:20

Basta con tutto sto tira e molla. Non si usano e basta.

Federico
Federico
21 Settembre 2021 22:20

..vedetevi Fuori dal Coro del 21.9 sulla situazione nelle scuole elementari, fra mascherine e genitori senza greeZLYpass..ammirando la gabbia di plexiglass, eretta intorno al banco di una bambina che non può mettere la mascherina per problemi certificati di cefalea da ipossia, capirete che fine ha fatto questa itaGlia scandalosa..ipocrita e violenta con i poveri cristi ed insignificante rispetto alle Nazioni vere, quelle avanti anni luce (tipo la GB per dirne una)..faremo una bruttissima fine ahimè.

Andrea
Andrea
21 Settembre 2021 22:07

Cara Redazione, lei che capisce sempre tutto della sua parte politica, ci può spiegare che ***** ha detto Bertolaso? Cioè che bisogna fare con le mascherine? Dove come e quando secondo il predetto si possono togliere?
Dato che non lo dice quale sarebbe la proposta concreta e di buon senso che sarà scartata da Speranza?

matilde
matilde
21 Settembre 2021 21:16

ci faranno morire con la mascherina il loro obbiettivo e continuare con il terrore sanitario per tenerci sottomessi.

gustavo
gustavo
21 Settembre 2021 21:05

Per diminare un popolo lo devi tenere nella paura per il suo prossimo futuro solo cosi riesci a dominarlo. Vi stanno togliendo la democrazia a piccoli passi cosi non vi accorgerete neanche.Ma tutti quelli che si professavano garanti della Costituzione che fine hanno fatto?.Non per niente e stato messo un Generale.Meditete Gente Meditatr.

Fabio Bertoncelli
Fabio Bertoncelli
21 Settembre 2021 18:04

——— UNA MASCHERINA SI AGGIRA PER L’EUROPA ———

Come disse quel tale (piú o meno):
«Uno spettro si aggira per l’Europa (e per il mondo): lo spettro della mascherina. Tutte le potenze della vecchia Europa si sono coalizzate in una sacra caccia alle streghe contro i non mascherinati: il papa e lo zar, Metternich e Guizot, radicali francesi e poliziotti tedeschi. […] È ormai tempo che i mascherinati espongano apertamente in faccia a tutto il mondo il loro modo di vedere, i loro fini, le loro tendenze, e che contrappongano alla favola del no-mask un manifesto del Partito Mascherinato».