Commenti all'articolo “Cambiamento”? Macché, lavoriamo sempre 6 mesi per lo Stato

Torna all'articolo
Avatar
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Vincenzo
Vincenzo
24 Gennaio 2019 16:44

Caro Sallusti, il problema non è quando giunge il Tax Freedom Day, ma piuttosto quali sono i servizi che si riceve per le tasse che paghiamo. (come hanno scritto in molti), Un senso di paese l’abbiamo e quindi e naturale pagare tasse per avere servizi ed uno stato sociale, sociale si socialista NO! Questo e il punto che stiamo andando alla deriva verso uno stato socialista, dove lo stato si prende le risorse del privato e per varie motivazioni usa impropriamente le risorse. In Sizzera tu paghi per tutto, lo stato interviene molto poco, per esempio la pensione c’e la seconda colonna (si chiama cosi) obligatoria e non molto recentemente hanno aggiunto una terza colonna, ovvero tu e l’azienda pagate per la pensione, se poi vuoi avere di piu ecco la terza colonna. Per la sanita tu devi avere una assicurazione malattia privata (senza la quale non puoi nemmeno iniziare a lavorare) e la paghi tu, o l’azienda come parte del salario. Quindi vedi che il sociale c’e ma e MOLTO ridotto, non Come in Italia in regime socialista.

Andrea Salvadore
Andrea Salvadore
23 Gennaio 2019 15:50

A forza di aiuti a chi ne ha “teoricamente ” bisogno arriveremo a forza di tasse al sogno socialista ” a ciascuno secondo le sue necessitá” e cioé una massa di poveri guidati da una elite che concentra in se tutti i lussi. Comunismo perfetto. Si sta cominciando con un groviglio di norme che saranno il pasto di una enorme burocrazia dal cui lavoro uscirá solo un filino di denaro.

Sonoil miglioreditutti
Sonoil miglioreditutti
23 Gennaio 2019 14:57

il problema non è quando giunge il Tax Freedom Day, ma piuttosto quali sono i servizi che ricevo per le tasse che pago.
Potrei anche pagare 100% di tasse se, per esempio, avessi tutto in cambio – vacanze ai Caraibi comprese.
Questo è il problema: i servizi che abbiamo non corrispondono assolutamente alla quantit´a di tasse pagate.

Albert Nextein
Albert Nextein
23 Gennaio 2019 13:56

Nel contratto tra 5stelle e leganazionale spicca per la sua assenza il fisco.
Mancano una riforma totale con semplificazione e riduzione draconiana del prelievo.
Manca un collegato e necessario condono fiscale tombale favorevolissimo ai sudditi.
Mancano, in sostanza , le basi per un recupero di risorse private e per un risveglio economico.
D’altronde da un governo statalista come questo non ci si poteva aspettare altro che le solite misure parziali utili sono a calciare poco più avanti il barattolo.
Un governo che non è capace di ridurre le proprie spese, ma che anzi le incrementa senza senso, un governo che spera ancora nel QE di Draghi e si indebita ancora propalando l’idea farlocca che il debito pubblico e la spesa corrente siano ricchezza, un governo del genere ha i giorni contati.
La dura realtà presenta il conto, prima o poi.