Commenti all'articolo Caro Porro, è una vergogna: ai malati di tumore chiedono il green pass

Torna all'articolo
guest
112 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Iuri
Iuri
1 Settembre 2021 7:52

Quanta disinformazione su questo blog . Chi non può vaccinarsi per patologie/allergie varie può richiedere al proprio medico il certificato di esenzione al green pass. L’esonero dà diritto a un certificato (per ora cartaceo, in seguito digitale) che consente di accedere a tutti i servizi per i quali è richiesto il green gass. Basta telefonare al proprio medico di base. In caso di malati oncologici (per fortuna solo pochissimi casi esenti dal vaccino) lo emette direttamente l’ospedale in cui è in carico il paziente, nel caso di ricovero il tampone è gratuito, effettuato dalla stessa struttura sanitaria 24/48 ore prima.

fabiol
fabiol
26 Agosto 2021 21:45

Ma davvero vorreste che una persona che deve andare periodicamente in ospedale per terapie ci vada senza green pass (tampone se è fragile per un vaccino), così da mettere a roschio covid gli altri pazienti. E qualcuno definisce atrocità sottoporli a green pass. Ma usate la testa.

Carlo Piccinelli
Carlo Piccinelli
25 Agosto 2021 22:37

Per questo credo sia dovuto anche un “caloroso” ringraziamento a Speranza, Ricciardi, Locatelli, Brusaferro & C.

Claudio
Claudio
25 Agosto 2021 10:29

Purtroppo da commentare c’è poco o niente, la mia totale solidarietà va a tutte le persone che veramente soffrono e che lottano per non morire in questo preciso momento. Sono loro i veri eroi, forza e coraggio.

Mirella Muzzarini
Mirella Muzzarini
25 Agosto 2021 7:32

Sono una paziente ed in NESSUN Ospedale di Bologna viene richiesto

Mario Bravo
Mario Bravo
25 Agosto 2021 1:47

Beh, non sono i comuni cittadini che hanno inventato il green pass, bensì la sua categoria dott. Oncologo.
È stata la sanità a lasciar morire 100 mila e passa persone, con lo slogan dello stare in casa e non recarsi al p.s.! Con l’estensione…in base ad un protocollo, dei medici di base di visitare i malcapitati! Io sono un sopravvissuto e testimone di una sanità assente durante la pandemia. Una vergogna!