Commenti all'articolo Caso Amara, cosa fare con il Csm

Torna all'articolo
Avatar
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco
Francesco
4 Maggio 2021 3:00

Il Ministero della Giustizia deve garantire l’imparzialità della magistratura e no gli stessi magistrati con l’autogoverno, bisogna attuare una commisione svincolata dalla magistratura composta da 1/3 di esperti procuratori in diritto civile, penale, amministrativo e in diritto internazionale, 1/3 da rappresentanti politici e 1/3 da parte dei cittadini come avviene per la giuria popolare, la commissione va rinnovata per legge ogni anno per impedire ogni forma di influeza o condizionamento.

Valter Valter
Valter Valter
3 Maggio 2021 16:12

Se la minaccia di mandare i carabinieri al CSM fatta a suo tempo da Cossiga si fosse realizzata forse oggi avremmo una magistratura migliore.

Rosario Nicoletti
Rosario Nicoletti
3 Maggio 2021 12:37

Oltre alla riforma del CSM, sarebbe necessario un’altro tassello, ovvero il ripristino dell’avanzamento in carriera non per il benestare correntizio, ma per MERITO. Una volta questo era realizzato attraverso concorsi interni: commissioni di magistrati “anziani” leggevano le sentenze e valutavano i colleghi più giovani, se meritevoli di avanzamento. Questi concorsi, oltre ad avere la finalità di valutare, costituivano un deterrente per i “voli pindarici” di certe sentenze. Ad esempio, molte delle sentenze definite “politiche” sono anche mostri giuridici, che vengono formulati a cuor leggero, visto che nessuno mai li leggerà per valutarli.

Gianluca P.I.
Gianluca P.I.
3 Maggio 2021 12:31

Siamo arrivati a un livello tale di putrefazione istituzionale che riuscirebbero a truccare anche l’ipotetico sorteggio. La sinistra il fortino giudiziario non lo mollerà tanto facilmente, già stanno brigando per garantirsene il controllo tramite il prossimo, ennesimo PdR facente funzioni del PD, dopo i vari Ciampi, Scalfaro, Napolitano, Napolitano e Mattarella, un settennato a testa fanno 35 anni di dominio incontrastato.