Commenti all'articolo Conte-bis, un governo all’insegna del trasformismo

Torna all'articolo
Avatar
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
ORIANASANTASUBITO
ORIANASANTASUBITO
5 Settembre 2019 16:18

UN GOVERNO DI VERI USURPATORI. MALEFICI.
MA QUEL CHE MI MANDA AI PAZZI….E’ IL BIBITARO DI POMIGLIANO AGLI ESTERI !!
CHI GLI INSEGNERA’ A “TENERE LA FORCHETTA” ?? CHI SARA’ IL PROFESSORE DI GEOGRAFIA ???
MA NON SI DICE, DA SECOLI, CHE I PANNI SPORCHI SI LAVANO IN CASA ???
MOLTO MEGLIO SAREBBE STATO NOMINARLO “MINISTRO DEGLI ARCHIVI”, CHIUSO IN UNA STANZA DA SOLO CON I FALDONI !!!!!

G.Erman
G.Erman
5 Settembre 2019 14:56

Salvini ha portato la Lega dal 5 al 35%, ma leggendo il commento di Francesco mi par di capire che andrebbe sostituito con altra persona che dovrebbe lavorare come lui.
E perché? Perché nell’Italia dei traditori chi accoltella alle spalle è un furbacchione, chi mantiene la parola data è un ********.
Ai miei tempi la parola data valeva più di cento carte bollate. Virtù che gli italiani onesti riconoscono e riconosceranno in Salvini.

Francesco
Francesco
5 Settembre 2019 14:11

Per me i veri traditori che hanno portato a Salvini a rompere sé stato il l Movimento con a capo Conte e il pd e l’hanno fatto in incognita anche ottimamente, ovviamente insieme a quelli dell’europa (Macron e Merkel).: Conte é l’artefice di tutto questo, il vero traditore. Il Salvini accecato dai consensi e diciamolo apertamente é andato da solo e per lo più mal consigliato ha rotto nel momento sbagliato, quello giusto era il dopo la nomina in Europa di Sassoli pd e Ursula von der Leyen ad opera del Conte-Pd e M5S. La lettura del nuovo governo sta tutto in quelle circostanze, quindi già navigavano di nascosto ed hanno teso la trappola al Salvini che ha funzionato perfettamente, dopo anche con l’aiuto de Presidente. Per me il Salvini e chi per esso ha sbagliato grossolanamente e per questo dovrebbe fare un passo indietro e dare il timone della Lega ad altra persona, la quale dovrebbe lavorare alla stessa maniera di quelli che oggi gli hanno sottratto consensi e potere e stanno a presiedere il nuovo governo contro i quale, non bisogna mai attaccarli frontalmente perché era quello che volevano, anzi se l’aspettavano e hanno giocato d’astuzia, per ora sono stati bravi, ci vediamo alle prossime elezioni

Giorgio Colomba
Giorgio Colomba
5 Settembre 2019 12:31

Si ritrovan lieti nel sinistro coacervo richiamato da Ruggeri semplicemente perchè, come sosteneva Paul Valery, la politica è l’arte di impedire ai cittadini di occuparsi delle cose che li riguardano.