in

La paura ai tempi del Coronavirus

coronavirus paura(1)

Dimensioni testo

Ho paura

se vedo due vigili urbani in bicicletta

se incrocio un’auto dei carabinieri

se intravedo un drone

se sento le pale di un elicottero

se vedo la Ministra dell’Interno.

 

Ho paura

dei tamponi

dei reagenti

delle mascherine cinesi

dei Commissari ad acta

dei virologi di regime

del Ministro della Salute.

 

Ho paura

delle Task Force

dell’App Immuni

che mi mettano un Trojan abusivo

di usare la carta di credito

di accendere il cellulare

della Ministra dell’Innovazione.

 

Ho paura

di Xi Jinping

di Bill Gates

di Giuseppe Conte.

 

Ho paura

che siamo vicini al punto di rottura Paese-Istituzioni

di perdere l’ultimo straccio di libertà che mi resta.

Una cosa è certa, con costoro non riparto. Punto.

Mi è rimasta un’ultima chance: fidarmi della saggezza del Presidente. E io mi fido. Punto.

 

Riccardo Ruggeri, 8 maggio 2020

Zafferano.news