in

Covid sotto i 40 anni: il vaccino serve davvero? - Terza parte

Dimensioni testo

I morti non vaccinati sotto i 40 anni sono, come mostra infatti l’ISS nella tabella tre decessi in un mese.  Gli italiani sotto i 40 anni sono poco meno di 30 milioni. Stiamo quindi facendo vaccinare questi 30 milioni di persone perché tre sono deceduti in un mese con Covid. Purtroppo, però, se si leggono le cronache locali, i morti sotto i 40 anni che si erano vaccinati nell’ultimo mese, e che non erano affatto malati, sono molti di più dei tre indicati nel report dell’ISS. Possiamo stimare da cinque a dieci volte di più.

Non possiamo qui riassumere uno per uno i ritagli di giornali che riportano giovani e adulti sotto i 40 anni che sono morti improvvisamente entro un mese dalla vaccinazione per ragioni di spazio. Ma chiunque può controllare che certi giorni ci sono un paio di casi e parliamo di persone sane, che non era in cura e non avevano patologie, morte nel sonno o stroncate improvvisamente mentre erano a cena o sul campo di calcio. Ovviamente viene detto che non è provata la correlazione, ma i “morti Covid” sono stati considerati tali perché avvenuti entro un mese da un tampone positivo, anche quando si trattava di 90 anni con diverse patologie dove il referto esatto di morte può essere difficile.

Il problema non sono i tre morti non vaccinati sotto i 40 anni, il problema sono i dieci o venti morti sotto i 40 anni al mese che si leggono ora nelle cronache locali, ma che da noi nessuna istituzione vuole rilevare e nessuna forza politica chiede di farlo. Parliamo di tanti casi persone che non avevano alcun problema di salute e hanno in comune la vaccinazione.

Quanti sono i morti nello stesso mese sotto i 40 anni dopo che si sono vaccinati per la Covid e che prima della vaccinazione erano sani? L’ISS non fornisce dati sui vaccinati giovani e adulti sani poi deceduti, ma i casi sospetti ci sono; ed è evidente che questi morti sono molti più di tre al mese, come i “non vaccinati” indicati morti Covid. Insomma, almeno per gli italiani sotto i 40 anni, ha senso costringerli a vaccinarsi tutti indiscriminatamente perché ci sono tre “morti con Covid” , quando le cronache riportano molti più morti “post vaccinazione Covid”?