Di Maio, quello che aveva risolto la crisi Ilva

«Abbiamo risolto la crisi dell’Ilva e lo abbiamo fatto in tre mesi, quando quelli di prima in sei anni non erano stati capaci», annuniciava Luigi di Maio, allora vicepremier e ministro dello sviluppo economico e del lavoro, in un video su Facebook. Era il settembre 2018.

Oggi sappiamo che non è così. E lo scenario non è affatto roseo, come spiega Nicola Porro nel video sopra, subito dopo l’annuncio di Di Maio.

“Sull’Ilva assumetevi la responsabilità!” Porro vs il viceministro Misiani

Ilva, quei calcoli sui danni alla salute che non tornano

Ilva, un suicidio industriale con tanti colpevoli

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Condividi questo articolo

10 Commenti

Scrivi un commento
  1. In Italia ma forse non solo, ci sono tre tipi di im-prenditori, gli Agnelli, i DeBendetti ed i Berlusconi.
    I primi avevano il potere di mettere in ginocchio la politica comprando a mille lire un azienda atatale che aveva appena rimodernato tutta la catena di montaggio Alfa Romeo
    I secondi erano gli esecutori della politica che deoveva ricattare/spolpare/distruggere certe imprese
    I terzi quelli che da untoriservitori della politica per accrescere il potere imprenditoriale sono stati anche capaci di abracciare tutti e due i ruoli, impresa politica usando a seconda delle esigenze la forza di ricatto dell’uno o dell’altro ruolo.
    Forse la Marcegaglia, come disse lei in un intercettazione, è una *******, ma non colgo la differenza con i tre im.prenditori di cui sopra.
    Porro lei vede quello che le fà comodo vedere?

  2. Io farei venire il buon testa di ***** Porro a Taranto e vedere solo al di fuori cosa significa l’ilva e nello stato in cui è. Nell’era Riva nella fabbrica si respirava morte caro Porro, con Arcelor Mittal si è andati molto peggio. Un azienda che non acquista dpi per i suoi dipendenti(se non sai che sono gran testa di ***** sono dispositivi protezione individuale) parliamo di cose indispensabili. Ma cosa vuoi che ambientalizzi o produca?

    • Gentile Signora , in quello che ha scritto non ci vedo estremi per qualche querela , ma non essendo un Avvocato potrei sbagliarmi. Se al termine dei suoi commenti evitasse di fare la solita risatina ( ne abbonda spesso ) quello che scrive potrebbe essere letto con maggior interesse e preso in considerazione ( forse ).

      • Pare che qualcuno mi abbia riconferito la possibilità non solo di leggere ma anche di rispondere e postare dunque.
        In Itlaia si fa prima a querelare e poi a verificare se ci sono gli estremi.
        beh nel frattempo (forse) prende in considerazione i noiosi, astidiosi, ahahahahah, ognun ci tragga quel che vuole dagli ahahaha e/o ciò che li segue o precede.
        Grazie del consiglio(/osservazione.

    • Ma lei, gentile Elisabetta, non ha proprio peli sulla lingua, aho’ ! Mica le manda a dire, ce ne ha per tutti ! Finora gli unici che ha risparmiato sono il papa e il portiere del mio condominio. Questa sì che è, come diceva il grande Nino Frassica a Renzo Arbore, “satira politica ! “.
      P.S. Credo che per come si è esposta abbia diritto anche lei, come la Segre, ad una scorta. Si sa che quando si tocca Berlusconi arrivano subito gli agenti segreti di Putin per farti fuori col polonio. Al posto suo eviterei anche di frequentare siti come questo, sono pieni di barbe finte filorusse !

      • Per il Papa dovrebbe essere così gentile da chiedermi nello specifico quale, per il suo portiere avrà più o meno le peculiarità di gran parte dei portieri di condominio, ossia , non sapersi fare i fattacci suoi!
        E chi le può assiicurare che il giornalista di questa pagina o qualche suo esimio collega o ancora meglio dei collaboratori di nera non siano anche gente dei servizi?
        Di solito l’imprenditoria gode dell’attenzione dello spianaggio industriale, e mi sembra siano i servizi ad esercitare tale attività. Mi sbaglio o siamo su in siti di un giornalista che oltre ad essere liberale liberista e libertario ha un mucchio di conoscenze nella media ma soprattutto alta imprenditoria e non solo nazionale?
        Ma i servizi sono anche quelli che comanda Conte, il Presidente del Consiglio? Ma non sarà che i giornalisti che girano intorno alla politica ,gli giri intorno e/o loro girino intorno ai servizi?
        Ora la risatina ci stà? Ahahahahaha?
        Su esca fuori dall’angolino di mondo che abita.finto povero ingenuo?
        Saluti

        • Vede, non sia così incosciente da esporsi ancora. Non vogliamo piangerla come una novella Giovanna d’ Arco. No ! No ! Basta martiri in nome della libertà ! Segua il mio saggio e disinteressato consiglio: prima si allontana da questo sito di spioni e più sarà al sicuro. Noi tutti ci faremo una ragione dell’essere privati dei suoi puntuali ed acuti commenti. Addio ! Addio ! Domani è un altro giorno (per nostra fortuna) !

2 Pings & Trackbacks

  1. Pingback:

  2. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *