in

Cambiamento climatico, Covid-19 e finanze (Giuliano Ceradelli e Luciano Mastrangelo) - Seconda parte

Dimensioni testo

E puntano il dito contro i primi che, con poco savoir-faire, qualificano i secondi come «negazionisti», anziché riconoscere loro il diritto di praticare quel sano scetticismo che è a fondamento del metodo scientifico.

A garanzia della meticolosità delle argomentazioni, sta la prefazione di Nicola Scafetta, uno dei pochi professori italiani di Fisica dell’Atmosfera con eccezionali riconoscimenti internazionali. Quanto al Covid-19, la posizione generale degli autori può riassumersi efficacemente in un «primun vivere, deinde philosophari».

Nicola Porro, Il Giornale 8 novembre 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
gianluca
gianluca
10 Novembre 2020 12:11

Prime mosse di Biden: aderire nuovamente al protocollo di Kyoto (quello di cui se ne infischiano Cina e Russia, per dire, che lasciano a noi occidentali l’onere di de-industrializzarci coi mulini a vento e quelli ad acqua, mentre loro quando il sole è offuscato dallo smog, lo proiettano sui maxischermi) e rifinanziare l’OMS che tanto ha fatto per contrastare il virus cinese. Arridatece er puzzone!

Giovanni Gozzi
Giovanni Gozzi
10 Novembre 2020 9:43

Vorrei riportare il commento di un valente fisico alla famosa frase di Einstein: “Dio non gioca ai dai”: risposta “Ci gioca ma ce li nasconde”.
Lo stesso personaggio sosteneva che se tutti vanno a destra lui sarebbe andato a sinistra, perché vuoi vedere che la via più seguita potrebbe essere sbagliata. La penso esattamente in questo modo in questa situazione del pensiero scientifico dato come certo, quando non sappiamo nemmeno scegliere al meglio fra un libro ed un telefono.