Al Salone del libro tra pugni chiusi e Bella Ciao

Guardate questo video, girato oggi, da Alessandro Gnocchi al “Tinello del libro” di Torino. I librai della Feltrinelli che cantano Bella ciao. Non si capisce bene di quale resistenza questi signori si vogliano appropriare. Forse della resistenza, cioè censura, che hanno esercitato nei confronti di una casa editrice, a loro non gradita, e che non potrà avere il suo stand da dieci metri quadri al Salone?  Questo libraio, lo vedrete nel video sopra, si mette a cantare perchè Chiara Giannini, a cui è stato impedito di presentare la sua intervista a Salvini al Salone, passa davanti al ricco stand di Feltrinelli. Insomma una giornalista del Giornale evidentemente è una provocazione per questi libraio senza tempo.

Un altro nostro collaboratore, Francesco Giubilei, ha il suo stand presidiato dalla Digos. Questo non è il salone del Libro, ci sono tante persone normali che lo frequentano, ma pochi cretini, che purtroppo hanno qualche ruolo, fanno i fenomeni.

Condividi questo articolo

9 Commenti

Scrivi un commento
  1. La tradizione libertaria della sinistra ha colpito ancora…negli anni ’70 colpiva coi manganelli o le chiavi inglesi.

  2. Mi ricordano tanto, quando negli anni 70 c’erano gli scioperi, i soliti idioti fancazzisti Bellaciaoisti, che picchiavano (Sì picchiavano con pezzi di legno!) quelli che volevano entrare in azienda per svariati motivi: Non erano d’accordo, non potevano permettersi di portare a casa uno stipendio dimezzato dagli scioperi o, solo, volevano fare quel cacchio che gli andava di fare e non quello che volevano altri. Erano sostanzialmente scioperi politici ( quelli significativi erano già stati fatti) ma loro non permettevano che si facesse altro che il volere del pugno chiuso. E pensare che allora ero di sinistra e già non mi andava di sopportare tali nefandezze e poi danno del fascista ad altri che fanno solo il loro lavoro.Io ho cambiato varie volte le mie idee politiche ma questi non cambieranno mai.

  3. Una triste pagina di una finta democrazia…. Scegliete chi può esporre…cosa si può leggere…poi??? Ma voi siete democratici…ma nn credo basti cantare ” bella ciao” per essere democratici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *