in

Investimenti: alla base c’è la diversificazione

Dimensioni testo

Ricordate il mercato dove andavo ogni mercoledì con la mia mamma? Ve ne ho parlato la settimana scorsa nel mio articolo sul funzionamento dei mercati finanziari. Ero attratta dalla bancarella della frutta, quella in fondo sulla destra della piazza.

In particolare ero ingolosita dalle fragole contenute in una cassetta di plastica verde. Erano grosse, rosse e succulenti. Ne avevo voglia a tal punto che chiedevo sempre a mia madre di comprarmene un po’. Lei le acquistava volentieri perché era consapevole di quanto la frutta facesse bene, soprattutto se mangiata nella giusta quantità.

Ma, mia madre non si limitava a questo. Insieme alle fragole comperava sempre altra frutta di stagione  e non smetteva mai di ricordarmi che: ”Non puoi mangiare solo le fragole, ogni frutto contiene vitamine diverse e sali minerali ideali per il nostro organismo. E per questo è giusto diversificare ciò che mangerai”.

La lezione di mia madre con la frutta l’ho ritrovata applicabile alla corretta gestione dei risparmi. Ci sono persone che comprano un unico titolo (come se io avessi mangiato solo le fragole) e continuano a  sbagliare alimentazione. La diversificazione, sia che ci occupiamo di cibo sia che ci occupiamo di finanza, resta la madre di tutte le virtù.

Ma, visto che ci occupiamo di risparmi, vorrei spiegarvi meglio come si diversifica in questo settore. Prima di tutto dobbiamo considerare il tempo. C’è una parte dei nostri capitali di cui abbiamo bisogno subito, utile per il vivere quotidiano, la spesa, il pagamento delle utenze e delle tasse, i vestiti e, perché no, per i nostri divertimenti.

Una parte di capitali di cui invece abbiamo necessità nel medio periodo, per esempio, io che sono madre penso ad accantonare una parte dei miei risparmi per la formazione dei miei figli che tra cinque-sei anni dovranno scegliere il loro percorso di studi universitari. Infine, è importante destinare una parte del patrimonio per progetti di lungo periodo indirizzandolo in un piano previdenziale in modo da garantirci il medesimo stile di vita nella fase pensionistica.

Ma, all’interno della diversificazione temporale, dovrò diversificare per strumenti finanziari. Per il breve periodo, dunque per le spese immediate, devo necessariamente mantenere un minimo di liquidità sul conto corrente, per il medio e lungo termine devo orientare gli investimenti prevalentemente sui mercati azionari perché sono quelli che nel lungo periodo ci danno risultati migliori.

Se in campo finanziario, come ho scritto prima, diversificare ci permette di poter ottenere sempre il giusto risultato al momento programmato, quando dobbiamo misurarci con il gusto devo dirvi che le fragole rimangono sempre il mio frutto preferito, tanto che quando oggi andrò al mercato non riuscirò a resistere alla tentazione di acquistare un cestino in più tutto per me. Del resto comprando le fragole non rischierò i miei risparmi.

Vi rimando al video sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/EmanuelaCappellazzoConsulenteFinanziario

 

Emanuela Cappellazzo

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments