in

Metaverso: in arrivo la prima bolla immobiliare virtuale?

Metaverso: in arrivo la prima bolla immobiliare virtuale?
Metaverso: in arrivo la prima bolla immobiliare virtuale?

Dimensioni testo

: - :

Il settore immobiliare in Italia costituisce il 30% del Pil (Prodotto Interno Lordo), per un totale di 7,3 milioni di occupati, resta tra i settori più popolari anche a livello globale, non più solo nel mondo reale ma sempre di più anche nel mondo virtuale.

Attualmente sono circa 350 milioni gli abitanti nel metaverso, 43 i mondi digitali esistenti. Sentiamo ogni giorno di marchi grandi e piccoli che stanno scommettendo su questo trend tecnologico di cui vedremo gli effetti, secondo gli esperti, tra 5-10 anni con il potenziale di diventare un business da diversi trilioni di dollari nell’economia mondiale.

I prossimi tre anni saranno cruciali per tutte le aziende interessate a prevalere nel metaverso con la propria piattaforma come Epic, Roblox, Microsoft, Facebook, tra cui c’è in atto la competizione per raggiungere i potenziali miliardi di utenti. Chiunque si accaparrerà il primo miliardo di utenti potrà poi fissare gli standard globali.

Uno studio di ricerca che aveva valutato il valore della dimensione del mercato del metaverso a $ 47,69 miliardi nel 2020 prevede che lo stesso mercato avrà un fatturato di $ 828,95 miliardi nel 2028.

Da qui la corsa ad accapparrarsi i terreni disponibili nel metaverso con prezzi che stanno raggiungendo, ed a volte superando, quelli del mondo reale. Attualmente sono una decina le piattaforme che offrono immobili virtuali in vendita (per un totale di circa 270.000 unità), ma le principali piattaforme su cui acquistare terreni e immobili virtuali sono quattro: The Sandbox, Decentraland, Cryptovoxels e Somnium, con la prima rappresentando da solo il 62% del mercato, con circa 167.000 immobili di 96×96 metri, in vendita a 12.700 dollari ciascuno (a dicembre 2021).

Sandbox LAND è cresciuto del 15.000% nel 2021. Nello stesso anno ha anche registrato il maggior volume di transazioni con un importo totale di $ 350 milioni per 65.000 transazioni in terra virtuale. Il prezzo medio di un terreno in The Sandbox (SAND) è di circa 10.399 dollari, mentre ammonta a circa 11.954 dollari in Decentraland (MANA).

Nel 2021, le vendite immobiliari del metaverso sulle quattro piattaforme principali hanno raggiunto $501 milioni e si prevede che raddoppieranno fino a $1 miliardo quest’anno. Solo a gennaio, le vendite hanno superato gli 85 milioni di dollari, secondo MetaMetric Solutions. Un report BrandEssence Market research sostiene che tra il 2022 e il 2028, quel mercato immobiliare vedrà un tasso di crescita annuale del 31%.

Secondo i dati del fornitore di analisi del metaverso Meta Metriks, il prezzo medio di un appezzamento di terreno virtuale è sceso a 8.594 USD a marzo, in calo del 18% rispetto al massimo storico di 10.473 USD registrato a febbraio. Tuttavia il prezzo medio di marzo rimane circa quattro volte superiore al prezzo visto un anno prima. 

Ed il numero delle piattaforme immobiliari nel metaverso e degli investitori cresce ogni giorno, tanto che c’è chi parla di una “bolla immobiliare virtuale”.

 

Cosa stabilisce il prezzo del terreno e come sceglierlo?

Proprio come le proprietà nel mondo reale, la posizione gioca un ruolo cruciale nella scelta di una terra virtuale nel metaverso. I terreni in The Sandbox e Decentraland continuano ad aumentare di valore poiché grandi marchi come Samsung, Adidas, banche, marchi di lusso etc stanno definendo le loro presenze su questi mondi virtuali. Molti dei primi acquirenti di terreni adiacenti a loro o nelle vicinanze hanno già ricavato enormi entrate dai loro investimenti.

Se si vuole investire in immobili nel metaverso dunque si dovrebbero individuare aree che hanno un potenziale di sviluppo. I luoghi in cui le persone possono potenzialmente radunarsi, piazze, centri commerciali etc avranno un valore più alto di quelli in aree anonime. 

Nel complesso ci sono cinque fattori principali che possono influenzare il valore di un pezzo di immobile digitale: il primo è l’Affluenza complessiva, ovvero il numero di persone esposte al prezzo dell’immobile digitale, un po’ come gli immobili commerciali tradizionali che sono più costosi nelle aree dove passano molte persone. Il secondo criterio è la Prossimità a punti di interesse, quindi come la possibilità di essere vicini a qualcosa o qualcuno nel metaverso che ci si aspetta generi attenzione e valore. Il terzo criterio è il contesto geospaziale ed ha a che fare con il modo in cui qualcuno può guadagnare una reputazione possedendo lo stesso bene che possiede una persona nota, o possedendo un pezzo di terra vicino a una persona o azienda famosa. La “finanziarizzazione” che si riferisce alla crescente interconnessione tra la finanza e il metaverso, con varie strategie di investimento impiegate per fare profitti o generare rendimenti dai beni immobili digitali. Cosa determina il valore degli immobili metaverse?

Come ovunque, i prezzi nel metaverso sono guidati dalla domanda e dall’offerta. Una differenza significativa per il metaverso è che ha meno leggi fisiche immutabili rispetto al mondo offline. Ad esempio, l’altezza di un edificio nel metaverso è limitata dal codice del computer, non dalla gravità, dai materiali, dalle forze della natura e simili.

 

Come si acquista un terreno sul metaverso?

Acquistare un terreno nel metaverso non è difficile. È necessario registrarsi in uno dei siti delle principali piattaforme con mercati immobiliari come Decentraland, Axie Infinity o Sandbox.

Si sfogliano poi i vari appezzamenti di terreno disponibili e si confrontano i loro prezzi, come facciamo su Amazon. Una volta selezionato il pezzo di terreno digitale che si desidera acquistare, valutato gli altri criteri come dimensioni, vicinato, eventuali sviluppi futuri etc, si clicca per acquistare.

Qui, è importante ricordare che le piattaforme del metaverso ti consentono di effettuare un acquisto dalla loro piattaforma solo utilizzando la loro criptovaluta. Ad esempio, Decentraland consente agli utenti di acquistare e vendere proprietà solo utilizzando MANA, una criptovaluta creata da Decentraland stesso.

Il passo successivo è quello di collegare il tuo portafoglio digitale al tuo account sulla piattaforma della proprietà. Per questo, dovresti prima procurarti un portafoglio digitale compatibile. Metamask è di gran lunga il portafoglio digitale più popolare disponibile oggi sul mercato ed è compatibile con quasi tutte le piattaforme di proprietà nel metaverse.

Dopo aver selezionato il terreno e caricato il tuo portafoglio digitale collegato, tutto ciò che devi fare è premere il pulsante “acquista”. Una volta completata la transazione, il pezzo di terreno digitale da te acquistato viene archiviato sotto forma di NFT nel tuo portafoglio digitale collegato. Puoi visualizzare la tua terra acquisita nella scheda “NFT” nel tuo portafoglio digitale.

 

Cosa ricordare prima di acquistare proprietà nel metaverso?

A differenza dell’investimento nel mercato immobiliare nel mondo reale, dove il terreno fisico acquisito esiste davvero, il terreno digitale nel metaverso diventerà inesistente se la piattaforma da cui hai acquistato il terreno fallisce e va offline. L’altro punto che devi tenere a mente è l’elevata volatilità associata alle criptovalute utilizzate per effettuare transazioni nel mercato immobiliare nel metaverso. Poiché la valutazione della valuta digitale non è stabile, anche la valutazione della proprietà che possiedi nel metaverso fluttua proporzionalmente.

 

Conclusioni

La scommessa che molte società immobiliari lungimiranti oggi fanno, è quella di provare a pensare a come riuscire ad applicare, ai mondi virtuali, le stesse regole studiate per il mercato tradizionale, provando a considerare schemi e strutture in grado di favorire in qualche modo la vendita di alcuni elementi, a dispetto di altri.

Lo stesso vale nel mercato finanziario. Quando nel mondo reale si vuole acquistare casa tanti si affidano ad un consulente finanziario. E nel metaverso? In futuro questo gap sarà colmato dal consulente finanziario fintech, che sarà preparato a 360 gradi su tutti i nuovi prodotti che il mercato propone, anche quelli più innovativi.

Deborah Ullasci, 22 aprile 2022