in

Feltri razzista? Una scemenza, parola di meridionale

Dimensioni testo

Hanno suscitato particolare clamore e polemica le parole del direttore di Libero, Vittorio Feltri, sui meridionali “inferiori” durante la puntata di Fuori dal Coro su Rete4.

Ecco cosa ne pensa Giancristiano Desiderio in questo video.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
133 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Adriano
Adriano
29 Aprile 2020 11:02

E’ una scemenza invece l’articolo e ovviamente RIDICOLI e SENZA DIGNITA’ (soprattutto se meridionali) tutti quelli che hanno il coraggio di scrivere per e stare dalla parte dell ‘ubriacone. E avete anche il coraggio di definirvi intellettuali??? :DDDD

pietro46
pietro46
28 Aprile 2020 0:36

Dott.Desiderio…una ‘preghiera’,che se vado a postare simile commento di là,ne il Giornale,mi sarà sicuramente ‘trombato’…Il Direttore Sallusti, domenica,ieri 22/4,da Giletti a ‘Non è l’Arena’,sempre tema Feltri-Inferiori, ha riportato questa testimonianza per cercare di portare acqua al mulino del bergamasco :”Veneziani,meridionalista DOC,ha detto(l’aveva scritto la mattina su ‘la Verità) di aver lavorato con Feltri e non è stato mai ‘censurato”.Bene…potrebbe lui,la prox domenica,tanto è sempre in tv, chi,finita l’era Feltri,ha ‘sbattuto fuori’ da il Giornale, il Veneziani? B o b?

Widget
Widget
26 Aprile 2020 23:19

Ma Feltri e Sallusti hanno mai letto una riga di Montanelli?

Carmelo Brullo
Carmelo Brullo
26 Aprile 2020 21:58

Un cafone è per sempre.

Fabio
Fabio
26 Aprile 2020 18:33

Feltri ha sbagliato 3 cose in quell’affermazione 1) dire “meridionali”, invece di napoletani-siciliani-calabresi, facendo un torto a pugliesi, lucani, abruzzesi, etc che nulla c’entrano col “trio delle meraviglie” dramma di questo Paese 2) dire “tutti” invece di “il 75%”; grazie a Dio qualcuno, non molti, di normale c’è pure là 3) usare il termine “inferiori”, fuori luogo e ovviamente strumentalizzabile. Per il resto, vorrei chiedere alle anime candide che si scandalizzano: voi come definireste un Parte X di un Paese, area più disastrata d’europa occidentale sotto ogni punto di vista socio-economico oltre che peggior amministrata, che sta a galla solo grazie ai soldi della Parte Y, i cui casini scarica sempre sulla Parte Y, che sta sempre a piangere e invocare aiuto dallo Stato (AKA Parte Y), dipinta nel racconto nazionale come i “buoni” della situazione; che poi, l’unica volta che è la Parte Y ad avere bisogno di aiuto, non solo non mostra la minima solidarietà, ma anzi viene a dare lezioncine e, cosa disgustosa, gode palesemente, è sotto gli occhi di tutti, delle altrui disgrazie (migliaia di morti), come se non aspettassero altro per sfogare tutte le proprie frustrazioni? Questo non è indegno e meschino, vero? Non è infinitamente peggio di una dichiarazione infelice di un giornalista, vero? Vi sembra normale che la Parte Y di un Paese… Leggi il resto »

roberto
roberto
26 Aprile 2020 17:34

Feltri razzista mi fa morire dalle risate. Tutt’al più campanilista, esattamente come tutti gli italiani. Com’è che i meridionali definiscono i settentrionali? Polentoni. E per ignoranza non sanno che al nord, soprattutto in Veneto (mia terra d’origine), si moriva di pellagra come mosche, avendo come unico pasto la polenta.

Giuseppe
Giuseppe
26 Aprile 2020 16:07

Feltri è un grande giornalista che ha toccato un argomento a livello di battuta sui meridionali un pò forte ma sempre una battuta, così da scatenare i sinistroidi per attaccarlo perchè solo loro possono permettersi di dire quello che pensano.
Quelli dell’opposizione devono solo subire, ma è ora di finirla con questa politica di *****.

giuseppe
giuseppe
26 Aprile 2020 13:02

https://www.change.org/p/ordine-dei-giornalisti-radiazione-vittorio-feltri