in

Gli strani intrecci tra governi comunisti e Oms - Seconda parte

Dimensioni testo

Delle bugie cinesi già vi avevamo raccontato e non sono certo finite mentre l’Oms di Ghebreyesus ripete a pappagallo la voce del padrone cinese quanto a cifre del contagio, vittime, e così via. L’agenzia Onu ha sbagliato su tutto: dall’informazione sul virus alle linee guida date ai governi rivelate come letali fino alla questione delle mascherine (servono!; non servono!; qualsiasi tipo è indispensabile!).

Eppure per quanto inadeguata, è solo l’Oms – soggiogata alla Cina comunista – che deciderà, in definitiva, il destino della nostra libertà e il nostro futuro complice, oggi (domani chissà!), il nuovo coronavirus.

Lorenza Formicola, 16 aprile 2020