Il fallimento della politica sul coronavirus

conte speranza(2)

Condividi questo articolo


Non ho alcuna pretesa di essere un analista politico, perché mi mancano due qualità: a) i fondamentali e l’esperienza del mestiere; b) una ideologia di riferimento (essere apòta ti marginalizza, com’è giusto che sia in un regime, come l’attuale). Il mio sogno, in questo fine corsa della vita, è quello di applicare il mio know how professionale per individuare, disegnare, applicare scenari di business e di management alla politica, esclusivamente nei momenti topici, quando politica, business, management si incrociano.

Mi pare che questo sia uno di quei momenti. Me lo dicono alcuni segnali deboli. Prendiamo un aspetto del coronavirus: come gestire il principio di precauzione. È chiaro che l’atmosfera è quella di una pandemia (anche se ufficialmente non è stata ancora dichiarata da OMS) e ciascuno di noi la vive secondo le sue sensibilità e le sue irrazionalità (siamo umani).

Un caso minimo. Un’amica accompagna la madre, soffrente di asma, a una Tac in un ospedale ligure. Nella sala d’attesa ci sono una decina di pazienti di varie etnie, lei ha un attacco d’asma ed emette un respiro sibilante, tutti (tutti) se ne vanno con destrezza, resta sola. Solo menti malate, esaltate da un momento politico che privilegia gli infatuati dell’odio (altrui) ai portatori di buon senso comune, possono definire questo razzismo. È banale principio di precauzione, di certo esteticamente fuori luogo, ma quei pazienti non potevano sapere che il respiro sibilante è sintomo di asma e non di potenziale coronavirus. Siamo umani, non dimentichiamolo mai. Nei salotti ZTL un portatore di sibilo asmatico non viene invitato, lo prevede il rigido protocollo

Di contro la comunità cinese radicata ha dato una dimostrazione di alto livello di civiltà sanitaria. Mentre i politici si insultavano in Parlamento, e nelle sue succursali (gli imbarazzanti giornali e i talk show politici, diventati ormai terminali populisti dei salotti radical chic), dilaniandosi sull’opportunità se i ragazzi (di ogni nazionalità) che tornavano dalle vacanze in Cina dovessero soggiacere alla classica quarantena (nella realtà 14 giorni, ora pare 24), la comunità cinese ha deciso di farlo autonomamente. Molti dei fighetti nostrani neppure lo sanno che in Oriente, da sempre, si mettono la mascherina per rispetto verso gli altri, non per se stessi (infatti non serve). La Scuola italo-cinese di Padova ha semplicemente comunicato alle famiglie: “I bimbi rientrati dalla Cina restino a casa per 14 giorni”. Esattamente ciò che aveva detto il professor Roberto Burioni in tempi non sospetti.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


20 Commenti

Scrivi un commento
  1. In questi tempi di dissolvimento di ragione si è da parecchi anni ormai persa memoria di…significato di razzismo…parola ormai usata come clava in mancanza di argomenti. Bipede idiota in sua schizofrenia congenita no sopporta e in istesso tempo subisce fascino di…diversi…siamo fatti così…tutti quanti…inutile scaldarci tanto…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  2. Che Burioni non sia infettato dal virus della politica politicante è, probabilmente, la cosa peggiore scritta da lei che mi sia capitato di leggere.

    Egli rappresenta perfettamente, e forse in questo le fa compagnia, gente totalmente impregnata di una visione politica e filosofica molto discutibile, ma probabilmente convinta di non esserlo, inconsapevole della visione che porta avanti.

    Ad ogni modo, vederlo fare il “complottista” contro l’informazione ufficiale della “scienza” cinese (non democratica, va da sè), non ha prezzo.

    Vediamo se si lamenterà quando gli risponderanno affermando esattamente ciò che è uso affermare lui stesso.

    Possiamo provare ad ipotizzare questo siparietto:

    -Cinesi: “Gli infetti sono X”

    -B: “Ma dovete testarli come si deve, e con criteri equilibrati e non distorti”.

    -Cinesi: “Non c’è evidenza che gli infetti siano più di X, quindi taccia, che i competenti siamo noi”.

    Preparo i pop corn.

    • Burioni è insopportabile nel suo modo di comunicare, ma è indubbio che sia una persona preparata sull’argomento.

      Anch’io ho grossi dubbi sul fatto che i cinesi le contino giuste… Ma in assenza di prove documentate (anche le notizie che “trapelano” sono comunque frammentarie e poco credibili al momento), sono gli unici dati che si possono usare (infatti il sito curato dalla John Hopkins University li usa).

      In qualche giorno sarò un po’ più aggiornato per cui forse riuscirò a leggere i dati in modo più chiaro.

      • Sarà preparato nel suo campo specifico, ma ha una visione più generale che fa semplicemente orrore, non è solo questione di comunicazione.

        Ed è proprio sulla visione più generale che interviene a sproposito, con incompetenza.

        Giova ri-citare questo:

        “An MD may know a lot of clinical stuff (though not always) but cannot comprehend multiplicative processes. So they should shut the f**k up when it comes to these risks. Called “carpenter fallacy” w/ the GMO problem: to understand risks of roulette, know probability not carpentry.”

        https://twitter.com/nntaleb/status/1225148297792368642

        Se comincia a concepire che esiste un mondo che vale la pena indagare, dominato dall’incertezza, oltre le 4 “evidenze” ufficiali, si sta completamente smentendo. No, su questi concetti la competenza abita decisamente altrove.

      • Postilla: in assenza di prove documentate, la cosa corretta da fare è tenere conto dell’incertezza, e rendersi conto che il mondo non finisce con ciò che viene osservato, cioè col proprio naso.

        Cioè rendersi conto dei limiti della propria conoscenza, che non è infinita.

        Altrimenti siamo come i russi di Chernobyl, che dicono che non è niente, perchè l’unico dato (“evidenza”) di radioattività disponibile è di 3.6 Roentgen/ora.

        Peccato che fosse il fondo scala degli strumenti usati.

        • > Postilla: in assenza di prove documentate, la cosa corretta da fare è tenere conto dell’incertezza,

          Se vogliamo essere ancora più puntigliosi, in statistica l’incertezza è misurabile (alla voce “intervallo di confidenza”).

          Nel caso in oggetto, tutto quello che è uscito di attendibile (e per attendibile intendo qualcosa di pubblicato, non i preprint su biorXiv che vengono poi presi a caso, per non dire di peggio, dalla stampa) è su numeri veramente ridotti e quindi ancora poco esportabile.

          • “Se vogliamo essere ancora più puntigliosi, in statistica l’incertezza è misurabile (alla voce “intervallo di confidenza”).”

            > Proprio qui casca l’asino.

            E’ misurabile molto meno di quello che crede, perchè l’uso/abuso standard della statistica è comunque basato sull'”evidenza” del passato, non sulla reale incertezza.

            Intervalli di confidenza e simili sono appunto strumenti del tutto inadeguati a gestire tali fenomeni, e proprio per questo falliscono sempre più spesso.

            Vedasi alla voce “tacchino induttivista”.

  3. Ma che bella foto che avete scelto!

    Sono loro i responsabili del contagio mondiale da corona virus?

    Certo una valanga di smargiassate leghiste e sovraniste l’avrebbe debellato immediatamente.

  4. IlCoronaviru ha solo una rapidità di espansione per quel che ci dicono e mortaità esigua, poco più di una qualsiasi altra influenza da altri virus. Insomma non è un siriall killer.

    La domanda è:” se è un virus semi sconociuto o per nulla conosciuto, l’appartenenza ai cornavirus è corretta?

    Qualcuno scrive che il 9 gennaio 2019 è stata messa a disposizione la sequenza genomica del virus, quindi questa sequenza dovrebbe aver determinato l’appartenenza alla famiglia dei Coronavirus.

    ma tale sequenza genomica , una volta che la gran parte della popolazione si è auto vaccinata ( sistema immunitario e anticorpale che fà da se) ci servirà per fare vaccini da piazzare a quelli che non si sono autoimmunizzati?

    Per la Sars abbiamo sparso vaccini? Mi sà che qualche farmaceutica che non ha colto la palla al balzo sulla SARS/ Famiglia Coronavirus si stà sfregando le manine per l’affare sul neogenito Coronavirus?

    Sò proprio una mal pensante le farmaceutiche lavorano per il nosro bene, invece di curare, prevengono… ed è questo prevenire che mi fa rabbrividire, chissà perchè?

    Ma difronte alla spauracchio della morte tu che dubiti sulla bontà delle farmaceutiche risulti solo un ignorante.

    Già, la paura fà 90….90% della massa che colta da paura non ragiona ma si affida e quindi si fida di coloro che producono in perfetto conflitto di interessi.

    Come quando vai dal macellaio e qualcuno chiede se gli stà vendendo la carne buona, perchè qualcuno si aspetta pure di trovare un commerciante che sia sincero e ammetta di venderti carne scadente e/o dannosa?

    Il compratore, e consumatore un perfetto im be cil le?

    Il marketing, ossia le tecniche di abbindolamento del compratore e consumatoore, dicono di sì!

  5. IlCoronaviru ha solo una rapidità di espansione per quel che ci dicono e mortaità esigua, poco più di una qualsiasi altra influenza da altri virus. Insomma non è un siriall killer.

    La domanda ******a è:” se è un virus semi sconociuto o per nulla conosciuto, l’appartenenza ai cornavirus è corretta?

    Qualcuno scrive che il 9 gennaio 2019 è stata messa a disposizione la sequenza genomica del virus, quindi questa sequenza dovrebbe aver determinato l’appartenenza alla famiglia dei Coronavirus.

    ma tale sequenza genomica , una volta che la gran parte della popolazione si è auto vaccinata ( sistema immunitario e anticorpale che fà da se) ci servirà per fare vaccini da piazzare a quelli che non si sono autoimmunizzati?

    Per la Sars abbiamo sparso vaccini? Mi sà che qualche farmaceutica che non ha colto la palla al balzo sulla SARS/ Famiglia Coronavirus si stà sfregando le manine per l’affare sul neogenito Coronavirus?

    Sò proprio una mal pensante le farmaceutiche lavorano per il nosro bene, invece di curare, prevengono… ed è questo prevenire che mi fa rabbrividire, chissà perchè?

    Ma difronte alla spauracchio della morte tu che dubiti sulla bontà delle farmaceutiche risulti solo un ignorante.

    Già, la paura fà 90….90% della massa che colta da paura non ragiona ma si affida e quindi si fida di coloro che producono in perfetto conflitto di interessi.

    Come quando vai dal macellaio e qualcuno chiede se gli stà vendendo la carne buona, perchè qualcuno si aspetta pure di trovare un commerciante che sia sincero e ammetta di venderti carne scadente e/o dannosa?

    Il compratore, e consumatore un perfetto im b ecille?

    Il marketing dice di sì!

  6. I casi accertati di coronavirus in Italia sembrano pochi e sotto controllo, ma vorrei sapere come si pensa che i turisti cinesi che sono in Italia se ne possano ritornare a casa, visto che i voli sono sospesi. Vorrei sapere anche come mai sono partiti dalla Cina quando il virus era ivi accertato e perché i voli dalla Cina non sono stati chiusi ben prima. A proposito poi dello studente di Grado che non è potuto partire con il gruppo della Cecchignola perché aveva la febbre, e che sarà rimpatriato con un aereo mandato apposta per lui, vorrei sapere che malattia aveva, se non era Corona virus, per avere la febbre così a lungo, e anche mi chiedo che ci faceva un minorenne in Cina senza genitori, ecc.

    A proposito dei bimbi cinesi che frequentano le nostre scuole, mi domando infine se si è pensato a quelli che non sono andati in vacanza in Cina per il capodanno, ma hanno ricevuto in casa amici e parenti dalla Cina in visita, ecc.

  7. Ero a casa si un ex paziente post intervento da colicisti.

    Per ben un anno e mezzo ha fatto esami di ogni genere ma la causa delle sue nause, vomiti mattutini non aveva trovato spiegazione alcuna negli esami, tranne presenza di renella nelle urine ma assenza di calcoli nelle vie urinarie e periferiche.

    Per una Tac si scopre ispessimento della colicisti , si fà un ulteriore esame specifico e si scopre che è distesa ( attenzione questo termine, disteso, è definizione da tecnico di sala operatoria non da tecnico di laboratorio) Questo termine, ossia, disteso, non viene compreso a lettura del referto da diversi medici finchè la Signora per casualità ad una cena non incontra un chirurgo. che comprende che disteso ed alitiasica sono la stessa lingua o meglio definizione. ( La curtura de no antri per complicare la vita?)

    Negli stessi ambienti della medicina ci sono parole conosciute a compartimenti stagni ma la vera ignoranza consiste nel non prendersi nemmeno la briga di aprire un vocabolario di medicina o venire su internet a sbirciare.

    La faccio breve, La Signora fà l’intervento per la rimozione ( raccomadatissima per vie traverse trova un posto in un batti baleno) della colicisti.

    Il chirurgo che ha rimosso la colicisti le dice che fra 30 giorni avrà l’isologico ma che l’ispessimento e distensione non presentavano carratteristiche allarmanti e che forse sarebbe stato bene che lei avesse fatto degli esami per intolleranze alimentari.

    Traduco? Forse non serviva togliere la colicsti poichè forse l’ispessimeto e distensione erano solo dipendenti da intolleranze alimentari.

    Io ho sgranato gli occhi e non mi sono messa le mani nei capelli ma è quello che mi sarebbe venuto istintivo.

    L’unico esame necessario non era stato fatto ma senza di quello si è deciso, da parte di un ex chirurgo in pesnione, di raccomandarla ad un suo collega in un ospedale pubblico per l’immediato intervento.

    Senza la colicisti la Signora avrà dei problemi che forse con l’esame delle intolleranze alimentari avrebbe potuto risparmiasri tra i quali quelli di prnedere a vita dei farmaci che sostituiscono le funzioni della colicisti’?

    Episodio 2

    Infermiera che và a casa di signora per la medicazione post intervento.

    L’inferiera narra come su sua richiesta allo staff dei chirurghi di una clinica privata, senza prescrizione medica e controlli se non quelli di routine pre intervento, la sala operatoria stia stata messa sua disposizione per farle una liposuzione addominale… Insomma 12000 € offertele gentilemente dalla clinica privata poichè lei infermiera di vecchia guardia nella stessa.

    la Proprietaria di quella clinica e altre, le ha anche detto, quado vuoi rifarti il seno che problema c’è io sono quà!

    Questa è la professionalità? Io la chiamo in altro modo.

      • e su che le ho offerto sul piatto d’argento la colicisti, mi continua a bacchettare sul què quì e quà?

        Quella della colicisti la maestra alle elementari ne il prof alle medie le hanno dato la regola senza spiegarle il perchè?

        Attendo maestrino di penna da web.

      • Peggio le oche o il coronavirus ? Per fortuna che “l’amica geniale” del duo ornitologico di questo sito o dorme o non ha segnale.

        • ma lei ha il segnale sempre pieno e non dorme mai per seguire le oche?

          Pallini a salve? Cacciatore di frode? Qual’è la sua specialità?

  8. L’interventismo governativo comunicazionale e non sul coronavirus è solo un metodo per nascondere la coltura rigogliosa e devastante, del poltronavirus.

  9. Questi burattini al governo sono degli inetti che si trovano immeritatamente nella stanza dei bottoni portati lì dalla democrazia e dalla faziosità di chi ha voluto tenere in piedi un esecutivo da circo equestre evitando di ridare la parola ai cittadini quando era il momento. “La democrazia impedisce al popolo di essere governato meglio di quanto non si meriti”, diceva un valente conoscitore della natura umana. E i popoli italiani, così diversi e litigiosi, non meritano altro.

  10. Un ex magistrato che và in tv per considerazioni relative al mero suo ex esercizio di attività è apprezzabile, ma perchè è ex, sopratutto quando rivela che le sentenze sono solo faldoni e che l’imputato spesso è solo un rigo dato da un nome e cognome su fogli.

    In America un reo preso colto in flagranza, non è soggetto ad imputazione e condanna se le forze dell’ordine per caso si dimenticano di leggergli i suoi diritti o di presentarsi prima di arrestarlo. Le procedure omesse o sbagliate cancellano il reato.( mai esistito) In italia, con maggiori sofisticazioni del codice di procedura, il reo non viene imputato o si scarcera.

    Ma un virologo che ogni tre per due stà in TV e su socials per fare campagna pubbicitaria ai suoi vaccini è disprezzabilissimo… a casa mia si chiama conflitto d’interessi.

    Lei scrive di narcisi, Dr. Ruggeri ma li sà riconoscere? Ma soprattutto quanto le piacciono?

    Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *