in

Inviano i celerini contro chi sta in strada

Dimensioni testo

“Scene mai viste”, dice giustamente l’autore di questo incredibile video. Uno si immagina la polizia intenta a combattere il crimine, arrestare ladruncoli e sventare rapine. E invece ieri sera intorno alle 20.30 a Roma un’intera squadra di celerini in tenuta antisommossa (in tenuta antisommossa!) è intervenuta in piene forze in via della Pace, a due passi da piazza Navona. Cosa sarà mai successo di così tanto pericoloso da meritare caschi e scudi?

In zona stazionavano pericolosissimi ragazzi intenti a fare “serata”, con qualche assembramento di troppo per i “Gassman” residenti lì vicino che – solerti – hanno subito informato le forze dell’ordine. I delatori del coprifuoco e i discepoli del lockdown hanno così permesso l’intervento massiccio della celere, con tanti saluti alle chiacchiere tra amici. “Questa credo sia una limitazione della libertà”, conclude l’ignoto videomaker. E c’è pure chi oggi ha il coraggio di festeggiare la Liberazione.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
65 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Milano
Milano
27 Aprile 2021 11:28

COPRIFUOCO, CONFINAMENTO: dopo oltre un anno possiamo dire con certezza senza nemmeno scomodare i tanti scienziati che coi loro studi lo hanno provato che sono misure inutili. Tuttavia, anche se una utilità l’avessero sono misure incostituzionali. Pensare che la costituzione sia stata scritta da incapaci che non potevano prevedere una pandemia è una idiozia. Coloro che l’hanno scritta avevano tutti vissuto l’epidemia di spagnola. La libertà viene sempre prima della salute. (poi salute …..il governo e il parlamento non hanno fatto nulla per tutelare la salute degli italiani ma hanno fatto molto per aggravarla).

giorgiop
giorgiop
26 Aprile 2021 17:05

Ma che palle questa “bella ciao” propinata in tutte le salse, in tutte le manifestazioni anche dove non c’entra un bel fico secco…..Come all’eruopeo di ginnastica dove la Ferrari ha fatto il corpo libero con “bella ciao” e ci ha anche guadagnato una medaglina nonostante tre errori tre che in altre occasioni l’avrebbero portata non solo fuori dal podio ma anche molto oltre. A Parma una paio di chiese hanno fatto suonare il ritornello durante la Messa delle undici..altro che il violino dell’amico di Renzi e del viva qui viva là della mummia al Quirinale.

Margherita Faraudo Marchi
Margherita Faraudo Marchi
26 Aprile 2021 12:50

NO …. PERCHÉ ERA ESATTAMENTE QUELLO CHE QUESTI ” POVERI RAGAZZI ” VOLEVANO PROVOCARE …

Promauri
Promauri
26 Aprile 2021 12:17

La causa di tutto questo deriva dall’odio sociale di tanti ominicchi e donnette che vivono (che vita è ?) nell’invidia per chi vuole godersi un po’ di vita. E’ l’ipocrisia di chi davanti a scene di film riguardanti il fascismo o i lager nazisti dicono ‘Non accada mai più’ e poi sono i più accesi sostenitori del fascismo 2.0. E’ il delirio di chi crede di vivere nel migliore dei mondi e delle epoche possibili, contribuendo al contrario a costruire l’età dell’orrore e della barbarie. Del resto se questa dittatura va avanti da 14 mesi e andrà avanti per molto altro tempo ancora è grazie a un’ampia fetta di consenso ricavata tra la popolazione.

Ric60
Ric60
26 Aprile 2021 10:29

Invito tutti a prendere nota che migliaia di benpensanti (quella che una volta era la maggioranza silenziosa) sono ben felici di questa repressione e prontissimi a fare i delatori; non illudiamoci che la fase repressiva non abbia sostegno popolare. Un popolo di fascisti? Di stalinisti?….no semplicemente un popolo anziano e di anziani che si adatta benissimo alla situazione e a cui dà fastidio movida e divertimento….

Pico
Pico
26 Aprile 2021 10:08

Non siamo così indulgenti verso i giovani ragazzetti/e. Credo che Porro sia nel giusto in merito ai delatori stile DDR, MA, c’è un MA: i giovani a prescindere dal virus non conoscono regole, essendo viziati. Quanto alle folle/ e alla follia, ricordo che ieri a Firenze (Piazza Santo Spirito) vi erano ben ca. 600 giovani intonando Bella Ciao e nessun delatore. Chissà perché. Alla stessa ora il sindaco suonava Bella Ciao al suo violino in Comune per la gita dell’ANPI. Felici, assembrati e soprattutto LIBERATI? A voi lascio l’ardua sentenza.

alessandro
alessandro
26 Aprile 2021 10:08

Ron DeSantis della Florida, il governatore repubblicano che i democratici amano odiare, sta ora innescando la sinistra con il modo in cui mangia la pizza….DeSantis, che è diventato sempre più uno dei repubblicani che i democratici amano odiare di più come stella nascente nei sondaggi presidenziali del 2024, questa volta ha dimostrato la sua abilità per le piume arruffate durante una visita a un nuovo mercato a Delray Beach sabato. Il governatore masticò aggressivamente un pezzo di pizza, con la crosta rivolta verso l’alto, gli occhi chiusi e il naso accartocciato in un momento di apparente estasi alimentare con altre 50 persone all’aperto.

Flavio Pantarotto
Flavio Pantarotto
26 Aprile 2021 9:34

Onestamente, se vi rispedisco il filmato commentando in audio:
“Finalmente un po’ di pugno duro contro gli spacciatori!” l’articolo avrebbe un tono ben diverso. La qualità delle immagini permette qualsiasi interpretazione. Le bottiglie che si sentono rotolare avrebbero, di lì a poco, tagliato la gola a qualcuno? Forse no. In strada c’erano Latino-americani e Romeno-albanesi pronti a scannarsi? Forse no. Ma l’ignoto videomaker non è sceso a filmare, aveva paura di prenderle? Saggio. Non vedo coppie col passeggino né ragazzini col pallone e solo due soggetti non sono vestiti di nero. Strano. Dài, non lamentiamoci poi della propaganda altrui.