in

La casta delle toghe: ristorante aperto solo per il giudice Sarpietro

Dimensioni testo

La storia del giudice Sarpietro non può che farci venire in mente la famosa battuta di Alberto Sordi nel celebre film Il Marchese del Grillo: “Io so io e voi nun siete un c****!”.

È il 28 gennaio scorso e il giudice Nunzio Sarpietro si trova a Roma per sentire l’ex premier Giuseppe Conte sul caso Gregoretti che vede indagato il leader della Lega, Matteo Salvini, sul quale proprio Sarpietro dovrà decidere se mandarlo a processo oppure no. Il magistrato non sa che sui suoi passi si trovano Le Iene con Filippo Roma che lo sorprende a pranzare al ristorante mentre in quei giorni il Lazio si trovava in zona arancione, con il divieto quindi per i ristoranti di essere aperti a pranzo. E la reazione del togato lascia senza parole.

Dalla puntata de Le Iene del 16 febbraio 2021

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
28 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
neno
neno
21 Febbraio 2021 0:36

Proprio un bell’esempio. Complimenti giudice! Tu appartieni a quella classe di “uomini”, i quali, dall’alto del vostro piedistallo, siete capaci, molte volte ingiustamente, di togliere il sorriso alle persone però, senza poi vergognarvene. Bravo!!!

ValterZeta
ValterZeta
19 Febbraio 2021 17:47

Ci vuole una bella faccia tosta mostrare che la legge non è uguale per tutti ! Ah la rivoluzione francese !!

Marco
Marco
19 Febbraio 2021 10:30

Buongiorno
Gli “Intoccabili” esistono da sempre e per sempre esisteranno. Se vivessimo in una società giusta, certi atteggiamenti andrebbero puniti severamente. Ma in una società di cartone come la nostra è facile cadere in certe contraddizioni. La cosa difficile (se non impossibile) è capire quando si entra in un aula di tribunale, il significato della scritta : La Legge è uguale per tutti. Una frase che fa molta differenza, sopratutto in casi come questi.
Buona giornata
Cordialmente

Valerio
Valerio
19 Febbraio 2021 5:57

Giocano col fuoco con questi atteggiamenti in questa situazione. Prima o poi ci sarà qualcuno che invece di commentare come facciamo noi lo aspetterà sotto casa.

AM
AM
18 Febbraio 2021 11:51

Bene, visto che ha ammesso che i regolamenti sono di rango inferiore alla legge, facciamo tutti così e rispondiamo allo stesso modo.
Saluti

Giorgio Colomba
Giorgio Colomba
18 Febbraio 2021 10:42

Non semplicemente “Casta”, ma “Ultracasta”. Come dal titolo del rivelatorio libro a firma dell”(ex) magistrato Stefano Livadiotti.

Fabio Bertoncelli
Fabio Bertoncelli
18 Febbraio 2021 9:50

Sono talmente inferocito che non so che cosa scrivere.

Stefano
Stefano
18 Febbraio 2021 8:31

Liberamente ispiratosi all’allora Presidente del Consiglio Mario Monti, divenuto celebre per essersi recato dal parrucchiere nel giorno della settimana nel quale per la medesima attività artiganale è stabilito per legge che debba osservarsi la chiusura?