Commenti all'articolo La Cnn confessa: “Abbiamo aiutato Biden usando i morti di Covid”

Torna all'articolo
Avatar
guest
30 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Patrizia Spadazzi
Patrizia Spadazzi
18 Aprile 2021 21:07

Una volta i giornalisti combattevano x veder trionfare la VERITÀ! Adesso sti mediocri giornalai prostrati al DIO DENARO, commettono le peggiori nefandezze…VERGOGNA…
“NELLO STATO DEL TERRORE, GIORNALISTA TRADITORE

Rosy
Rosy
17 Aprile 2021 19:28

Sono stati Media liberal e BigTech, oltre ai brogli, a far vincere Biden/Harris, ora fanno vincere il Covid.
Quel che è peggio (per l’Italia) è che la stampa gode di sovvenzioni statali, ergo i giornalisti sono “reclutati” per promuovere la Sx.
Sempre a copiare il peggio, vero?!

adl
adl
17 Aprile 2021 12:25

Fa piacere sapere che il modello speranzoso-raiano, del terrore sanitario è copiato in tutto il mondo ed anche dalla CNN. Con la lieve differenza che negli USA brogli e dembrogliosi a parte, si è riusciti a votare, in Italia non se ne parla neanche. Non si può non constatare, come dalla nomina del nuovo commander in chief the liar Joe che si permette di chiamare assassino lo zar che è intervenuto a fermare lo sterminio del tubo siriano ad opera dell’allegra alleanza occidentale e delle AL del terrore, per l’insulto informativo raiano a canone garantito riscosso in bolletta enel, le morti di covid in America sono miracolosamente cessate, oppure non fanno più notizia. Come non fa notizia degna di nota l’imminente guerra alla Russia, che ci vedrà coinvolti anche se con truppe non ancora completamente vaccinate con vaccini geopolitici rigorosamente e puntualmente approvati dall’agenzia di Marketing militar-sanitario OTAN-EMA-UE. Il tutto nel pieno rispetto della costituzione più bella del mondo che ripudierebbe anche le guerre, compreso quelle combattute per alto onor sguatterino.

Francesco
Francesco
17 Aprile 2021 11:01

Questa notizia conferma quanto molti già avevano compreso, e molti hanno voluto colpevolmente nascondere o ignorare.
In sè è sconvolgente, perché mette in luce le colossali e pianificate fake-news di chi a parole vorrebbe difenderci dalle falsità, dai complottismi, … e in realtà crea e diffonde menzogne. Ora abbiamo una prova non confutabile che avevamo ragione noi, utile per aprire gli occhi a tanta gente ignara o semplicemente ingenua: ai media mainstream, per definizione, non si può più credere.
E ciò non riguarda solo Trump, ma anche la narrazione della pandemia e dei suoi veri obiettivi.
In questo senso la notizia è anche, nonostante tutto, una buona notizia. In fondo conferma ciò che, se non erro, afferma Julian Assange: per fermare il sistema basta anche una sola “gola profonda” che sveli tutto il marcio e il torbido di chi esercita illegittimamente il potere.
A noi ora farne buon uso.