in

La sostenibilità concreta secondo San Benedetto

Dimensioni testo

Una sensibilità ecologica declinata in chiave contemporanea e concreta. È il caso del gruppo Acqua Minerale San Benedetto, che per lanciare la campagna “Una scelta sostenibile” ha scelto il volto e la biografia di Vittorio Brumotti.

Ambasciatore FAI, campione di bike trial, vincitore di 10 Guinness dei Primati e (per il grande pubblico soprattutto) difensore civico contro il degrado con le sue inchieste su Striscia la Notizia, Brumotti racconta in una campagna multimediale i risultati in termini di sostenibilità, mai disgiunti e anzi connessi a quelli considerevoli in termini di mercato, raggiunti da San Benedetto.

L’azienda, tra l’altro, è stata la prima nel settore a realizzare un accordo con il Ministero dell’Ambiente per misurare il proprio impatto ambientale e progressivamente abbattere le emissioni di CO2eq. Il fiore all’occhiello del gruppo, in questo senso, è l’Acqua Minerale San Benedetto Ecogreen, la linea di prodotti con il 100% di emissioni di CO2eq. compensate – attraverso l’acquisto di crediti per finanziare progetti di riduzione dei gas effetto serra – e realizzata con plastica riciclata fino al 50%, il massimo consentito dalla normativa italiana.

La linea Ecogreen, che comprende i formati da mezzo litro, 1 litro Easy, 1,5 litro e 2 litri, è stata la prima acqua minerale in Italia a ricevere dal Ministero dell’Ambiente il logo del programma per la valutazione dell’impronta ambientale. Il miglioramento dell’efficienza produttiva ha consentito di ridurre in cinque anni le emissioni di gas effetto serra  su questi formati del 18,7%. Per rendere l’idea della performance, parliamo di una mole pari alla CO2 assorbita in un anno da 140.767 piante oppure all’emissione generata da un camion di taglia 40 tonnellate che percorre una distanza pari a 1.227.616 chilometri trasportando una tonnellata di prodotto.

L’attenzione all’ambiente così concepita si salda con la valorizzazione della produzione (che non è vista come nemica, ma anzi come alleata) e della filiera imprenditoriale presente sui territori, che costituisce la vera ricchezza sparsa del Paese. Lo dimostra il “Progetto Network” implementato da San Benedetto, che coinvolge cinque siti produttivi in Italia, consentendo di valorizzare le acque locali e avvicinando la produzione ai luoghi di consumo. L’ecologia radicata nella vita vera, la vita di chiunque consumi acqua, quindi la vita di tutti: ecco la scommessa controcorrente di San Benedetto. Ad oggi, vinta.

Foto Ecogreen new bottle
_MGL3902-3._ecogreen 2019.1_raddrizzata
_MGL3781-1
_DAL5499-1
sb
previous arrow
next arrow
Foto Ecogreen new bottle
_MGL3902-3._ecogreen 2019.1_raddrizzata
_MGL3781-1
_DAL5499-1
sb
previous arrow
next arrow