Commenti all'articolo La verità sulle Marche “razziste” (da uno che ci vive)

Torna all'articolo
Avatar
guest
83 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Dany
Dany
1 Agosto 2022 20:32

Come mai del nigeriano che ha ammazzato un negoziante cinese e mandato in coma un cliente italiano nessuno ne parla??????

Marlowe
Marlowe
31 Luglio 2022 19:33

C’è stato pure il caso di quel Traini che nel 2018 a Macerata prendeva a fucilate gli stranieri per strada mentre era in macchina.

Luca C.
Luca C.
31 Luglio 2022 16:45

Andavo in villeggiatura a Civitanova M. fino alla metà degli anni Ottanta, e già allora mi ricordo i locali come piuttosto “litigarelli”. Però non al punto da mettersi ad ammazzare un mendicante, per futili motivi. Di questo delitto è stato fatto un uso strumentale abbastanza penoso.

Federico
Federico
31 Luglio 2022 14:08

..il degrado culturale e civile investirà la politica come uno tsunami (sx, dx, centro e camaleonti vari)..non si cavalca lo tsunami, non lo puoi controllare..questi pensano ancora alle poltrone..sono da vomito..una campagna elettorale così becera neanche negli incubi nichilisti più indicibili si potrebbe vedere..io non potrò votare perché fuori regione per lavoro, un buon motivo nell’era digitale e digitoanale..

BG - Bergamo
BG - Bergamo
31 Luglio 2022 12:56

Cosi, altri ambulanti, parcheggiatori, aiutanti innutili magari spariscono, sarebbe troppo bello. Peccato che il ragazzo finisce in prigione

M.B.
M.B.
31 Luglio 2022 10:07

Il problema dell’Italia non è tanto il razzismo (che in modi diversi è presente un po’ in tutto il mondo occidentale), quanto la totale degenerazione e decadenza che ha visto proprio l’Italia come principale protagonista. Ho visto gli italiani diventare sempre più egoisti, ignoranti, presuntosi e arroganti. Faccio un esempio: in tutta Europa (bene o male) gli automobilisti si fermano sempre sulle strisce pedonali e non parcheggiano ne in doppia fila ne sul marciapiede non costringendo (come avviene invece in Italia) un pedone a camminare in mezzo alla strada. In Italia invece se attraversi sulle strisce vieni preso a parolacce e guardato male