in

Le mosse di Renzi per il dopo Mattarella - Seconda parte

Dimensioni testo

Semmai, dicono i bene informati, l’inquilino di Palazzo Chigi guarda alla presidenza della commissione europea, oggi guidata da Ursula Von Der Layen, poltrona che si libererà nel 2024. Troppo distante? Chissà. Di certo, sarebbe una poltrona strategica perché da lì il premier potrebbe seguire passo passo il Recovery Plan italiano e in un certo qual modo proteggere il Belpaese.

Nell’attesa il Pd vorrebbe uno dei suoi al Colle e vorrebbe puntare le fiches su David Sassoli, l’ex volto del Tg1, oggi presidente dell’Europarlamento. Un profilo che fa sobbalzare dalla sedia leghisti e meloniani: «Sassoli, chi?».

Antonio Russo, 3 maggio 2021