Articoli

Le notti spagnole a base di sesso e droga degli anziani inglesi

Articoli

Viviamo e vivremo sempre di più. Questo è un dato scontato, confermato da tutti gli studi, in tutto il mondo. Tuttavia sappiamo che all’allungamento della parabola della vita corrisponde una diminuzione, trascurata dai più, dei coefficienti di natalità. Stiamo procreando meno, anzi siamo ai minimi storici assoluti. Gli effetti di questo binomio, allungamento della vita media e riduzione delle nascite, stanno portando all’aumento della popolazione anziana, con tutte le derive sociali che questo comporta.

Le prime sono proprio legate agli aspetti sanitari e pensionistici, altre anche più semplicemente a quelle comportamentali.

Cosa faranno gli anziani della loro vita? Anche perché di vita da vivere dopo la fine dell’attività lavorativa potrebbe restarne tanta. La nonna d’Italia oggi ha 113 anni. Si tratta di ben 53 anni dal momento in cui è andata in pensione. È un’altra vita, una vita in più da vivere e da impiegare. Come? Cosa faranno gli anziani di quest’altra parte della loro vita? C’è chi è pronto a viaggiare, a coltivare i propri hobby, a passare più tempo con la famiglia, chi dice di volersi dedicare a far del bene, a chi dovesse averne bisogno, chi è pronto a fare volontariato.

Ma c’è anche dell’altro. Una risposta arriva da Benidorm, una cittadina a due passi da Valencia in Spagna. Il Mirror (un tabloid inglese) racconta di notti brave da parte di cittadini del Regno Unito. Maratone notturne a base di drink, droghe e sesso. E si tratta per la maggior parte di persone avanti con l’età.

La località balneare spagnola della Costa Blanca è sempre stata molto popolare tra i turisti britannici. Quei turisti sono stati a Benidorm quando avevano tra i 18 ed i 30, ci tornano oggi che ne hanno dai 65 in su. E lo fanno per divertirsi come quando erano ragazzi. Il Mirror racconta la storia di una signora di 80 anni dello Yorkshire che ha nascosto droga tra i propri medicinali. Avrebbe detto: “È facile, nessuno pensa di controllare il tubo nell’inalatore tra tutte le mie pillole “.

Cocaina, estasi, marijuana – scrive il Mirror nella sua inchiesta –  facile trovarne anche facendo semplicemente una passeggiata sul lungomare. Ci sono Resort pieni di turisti inglesi che hanno ridisegnato la loro idea di “Retirement”.

Betty, 66 anni: “Hai tutto ciò che potresti desiderare qui, sole, mare e alcol, droghe e sesso.” L’indagine del Mirror è spietata. Racconta e fotografa un mondo che non è difficile da scoprire.

Scrivono: Non c’è quasi nulla di nascosto, non devi grattare sotto la superficie per vedere che esiste un ventre squallido fatto di droghe, spettacoli sessuali e prostituzione. Uno spettacolo ha coinvolto spogliarellisti vestiti da famosi personaggi di fantascienza che si sono impegnati in atti sessuali in piena regola. Un uomo ha detto: “Pensavo che Benidorm sarebbe stata noiosa – non mi aspettavo di vedere fare sesso con Darth Vader.”

(…) Altrove sull’estremità orientale di Calle Gerona, la striscia di bar dove la maggior parte degli inglesi si riunisce per ubriacarsi di notte, la scena può prendere una svolta più oscura. Le prostitute esercitano apertamente il loro commercio per strada e gli spacciatori non hanno scrupoli nel trattare in pieno giorno davanti ai ristoranti. I festaioli di Benidorm sono tutti vicini agli 80 anni.

PaginaPrecedente
PaginaSuccessiva
Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

LA RIPARTENZA SI AVVICINA!

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli