in

L’emergenza Covid da ecatombe a pecoreccio - Seconda parte

Dimensioni testo

Ma può una figura istituzionale di ruolo europeo lasciarsi andare a un commento così inappropriato, al limite dell’insulto? Da cui si coglie tutta la ragione di Trump nel diffidare di quell’accolita di intriganti e di affaristi di Bruxelles.

Ma allegri, abbiamo una nuova influencer, Angela da Mondello, la tipazza sovrappeso che vaneggiava “Non ce n’è Coviddì” e l’hanno fatta diventare una star. Ha fatto un video di trash demenziale, il commissariato di Palermo le ha contestato il totale spregio di ogni regola sanitaria, tutti nel video senza mascherina e assembrati, l’ha interrogata il commissario Manfredi Borsellino, il figlio di Paolo.

L’altro è il Commissario Strada, Gino Strada, chiamato da Conte a sanificare la Calabria. Il Covid da ecatombe a pecoreccio, le soluzioni fantasia, le regioni da colorare in ragione della gravità, la comunicazione governativa appaltata ai Ferragnez e Angela da Mondello che balla il Coviddì. Siamo diventati un paese senza sovranità, un paese di trasferelli. Andrà tutto bene?

Max Del Papa, 13 novembre 2020