in

Lerner insulta: “Meloni come il Duce” - Seconda parte

Dimensioni testo

Il fatto è che Lerner sembra avere proprio “paura” di Fratelli d’Italia. Brrr, che terrore. Il partito porta avanti le istanze di una “Nazione sovrana che si ribella all’oligarchia europea”? Beh, per Gad starebbe rimarcando una “radice culturale che ha molto a che fare con il fascismo del passato”. Ovviamente non potevano mancare riferimenti a quel buzzurro di Orban in Ungheria, ai fascistissimi polacchi, all’America trumpiana e via dicendo.

Lo sconclusionato intervento di Gad su La7 non poteva che scatenare proteste. Non solo di Fdi, che si chiede se “Lerner vuole appendere la Meloni a testa in giù“. Ma anche Carlo Calenda considera il paragone tra la leader e il Duce nient’altro che “follia, ignoranza e irresponsabilità”. Lerner comunque si tranquillizzi: il fascismo è morto e non tornerà. Ma anche Meloni può star tranquilla: da lunedì, a urne chiuse, nessuno parlerà più del rischio camicie nere. Almeno fino alle prossime elezioni.