in

Lite centrodestra, ora Bernardo rivela: “Meloni? Ecco cosa mi ha detto”

Dimensioni testo

La sua “sfida per Milano“, la campagna elettorale, le piste ciclabili da ritoccare, i monopattini “da regolamentare”. Parla a tutto campo Luca Bernardo, candidato per il centrodestra nella città meneghina, ai microfoni di nicolaporro.it. E dopo aver spiegato le sue strategie per il capoluogo lombardo, svela un succulento retroscena sulla lite che da giorni sta infiammando la coalizione che lo sostiene.

I fatti saranno noti ai lettori. Fratelli d’Italia è stata “esclusa” dalle nomine Rai, e Giorgia Meloni non l’ha presa benissimo. Non a caso durante la conferenza stampa di presentazione della candidatura di Bernardo, un paio di giorni fa, la sedia riservata alla leader di FdI è rimasta vuota. Una “vendetta” contro gli alleati che ha fatto clamore, ovviamente. E che probabilmente avrà dispiaciuto anche il diretto interessato.

“Devo dire che la presenza è importante”, ammette Bernardo. “Ma il cuore e lo stare insieme” lo sono ancora di più, così come lo è la “grande solidità di sintesi dei partiti sulla mia candidatura”. Riguardo la querelle con Meloni, il primario del Fatebenefratelli getta acqua sul fuoco. E rivela un dialogo intercorso con la leader di Fdi in queste ore. Tema: il motto di Bernardo in ospedale (“Ascoltare la mamma per capire cos’ha il bambino”). Pare che questa frase sia stata molto apprezzata dalla Meloni, da non molto diventata madre. “Giorgia mi ha detto: ‘Questa è la cosa che mi è piaciuta di te'”, rivela Bernardo. Quindi la sosterrà? “Assolutamente sì, così come la coalizione e tutte le persone che lavoreranno con me per il bene di Milano e della città Metropolitana”.

Giuseppe De Lorenzo, 19 luglio 2021

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Marko
Marko
20 Luglio 2021 17:29

Diciamo che il nuovo candidato sindaco ha lo stesso appeal di un ingorgo all’ora di punta. In compenso dice cose banali e stracotte. manca solo che dica che tifa sia Milan che Inter e poi l’opera è completa. Sala se lo mangerà in un boccone, ma forse anche lo stesso camaleonte Paragone. Davvero non c’era di meglio?

thalia
thalia
20 Luglio 2021 15:58

Certamente se sono oggetti impellenti le piste ciclabili e i monopattini, questo dr sarà eletto all’unaminità. Milano è esente di poveri e disoccupati dato gli spacciatori guadagnano bene, senza casa che vivono nei giardinetti della stazione centrale…bel programma d’inizio giacché là non ci sono periferie e gente che prende gli scarti dei mercati! Auguri…

thalia
thalia
20 Luglio 2021 15:45

“Vi presento Bernardo” è stata la mia piccata, ma io non vedo nessun nuovo profeta in questo disgraziato paese, che possa restaurare seppure alla ben in meglio qualche tratto. Lo dimostra il ritorno della Fornero di cui ai comandanti in capo, con il vizietto di eleggere se stessi e compari seppure ripudiati dal povero popolo che chiede elezioni come un assetato in un deserto. Non c’è più sordo di colui che non vuole sentire, e noi dovremmo smetterla anche di opinare sui giornali, posto che questa gente non ha decoro in sé. Quanta gente inutile sui nostri libri paga! Eppure il numero si doveva ridurre, mentre aumentano.La dex fa stesso gioco.

Franca
Franca
20 Luglio 2021 13:06

Sinceramente Meloni e Salvini mi ricordano Tafazzi. BASTA AVETE ROTTO CON LE VOSTRE SCHERMAGLIE…da soli dove andate? Gli elettori vogliono il cdx vincente e la Meloni si ricordi che Roma ha avuto la Raggi per colpa sua che non voleva Bertolaso e temo che la stessa cosa sia successa quest’anno. Micetti non supererà mai il ballottaggio

giùalnord
giùalnord
20 Luglio 2021 8:22

In questo momento critico del Paese eventuali prese di posizioni nel cdx non servono a loro e nemmeno agli italiani che aspettano con impazienza le prossime elezioni per mandare a casa la sgangherata banda di finti politici che inneggiano alla stasi.

Olivia Zambelli
Olivia Zambelli
19 Luglio 2021 22:22

Se nella prox edizione c’è ancora Gene Gnocchi, moltissimi di noi non ti seguiranno più

Pico
Pico
19 Luglio 2021 19:47

Questo signore mi piace e dice cose giuste (alcune ovvie) e condivisibili. La Meloni? Una bimba capricciosa, piccosa che rischia di buttar all’aria tutto e far vincere una sinistra comunista pericolosa per tutti. Salvini? fa solo propaganda e non sarà, mio povero giudizio, uno statista, mai. Quindi allo stato attuale la Destra che vorrei non esiste in quanto manca di basi liberali vere e culturalmente solide. So che farò incazzare qualcuno in questo forum, ma così la penso. Morale: votare chi? Non ne ho la più pallida idea, a meno che questi due “emergenti” non si comportino da persone dotate di una visione meno manichea e provinciale.

Francesca
Francesca
19 Luglio 2021 19:12

Il cdx deve rimanere unito anche se deve mandare giù qualche rospo. La politica non è poi così distante dalla vita reale. Si chiama convivenza.