Commenti all'articolo Nell’Italia illiberale l’avversario si sconfigge in tribunale

Torna all'articolo
guest
30 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo
Paolo
4 Agosto 2020, 8:29 8:29

Ma avete notato che da quando ha fatto nascere il governo giallorosso, la magistratura non caga più i Renzi?

Ruggero
Ruggero
1 Agosto 2020, 14:35 14:35

Diciamo la verità fino in fondo. E’ in atto un golpe per l’instaurazione di un regime neo-comunista con la complicità del presidente Mattarella.

Michele Ciaramella
Michele Ciaramella
1 Agosto 2020, 13:34 13:34

Per semplificare, caro Porro e caro Desiderio, in Italia è in atto un Colpo di Stato strisciante che le Autorità preposte alla tutela costituzionale, fanno finta di non vedere voltandosi dall’altra parte. Non oso immaginare cosa sarebbe successo se a subire quel tipo di condanna con tutti gli annessi che stanno venendo fuori, fosse stato il segretario del PD al posto di Berlusconi. Ci sarebbero stati dei moti rivoluzionari e forse anche dei morti. Il silenzio assordante del Presidente Mattarella non aiuta a dipanare la matassa. L’autorizzazione a procedere in danno di Salvini, grida vendetta. L’autoproclamazione di Conte a novello Dux di un’Italia attonita e disorientata sta portando questo povero Paese, direttamente verso il baratro. Caro Presidente Mattarella, per favore, intervenga prima che sia troppo tardi. Cordialità

Riccardo
Riccardo
1 Agosto 2020, 10:34 10:34

Sveglia ! Unico segnale di vita dal fetido parlamento , arriva solo da VITTORIO SGARBI , un gigante . Il volto del tiranno usurpatore gialloroso ha disvelato la propria natura sanguinaria e necrofila. I rapporti di forza di ogni potere , anche senza etica , rivelano , pur procedure razionali ed implicitamente ragionevoli , anche se non condivisibili . Come ad esempio la colonizzazione , forzatura violenta , imposizione di cambio radicale di abitudini , sensibilità , lingua , credo , di un popolo ; una coercizione sistemica che modifica , ma non snatura . Come un leone ammaestrato , indebolito e persino drogato , a cui ne è interdetto l’istinto , la forza , la maestosa regalità ; ridicolizzate le prerogative che prima impaurivano , le caratterizzazioni primarie e secondarie come il ruggito , la rapidità felina , riflessi attenuati sino alla mansuetudine innocua , come da elettroshock . È la volontà , l’innervazione , l’interazione elettrofisiologica celebrale by passata e contro reazionata d’innesti circuitali che ne depotenziano l’intero sistema , impianto amorfo senza corrente , black out . Gli indiani d’America relegati in riserve ad ubriacarsi per dimenticare nel manicomio , “ Qualcuno volò sul nido del cuculo “ con Jack Nicholson , struggente tristezza , malinconia nella perduta libertà . Sono processi più o meno crudeli di… Leggi il resto »

Giovanna
Giovanna
1 Agosto 2020, 9:10 9:10

In Italia siamo a questi livelli anche perché c’è gente che se ne frega. Io conosco gente che, quando io commento dello schifo che sta succedendo, mi guarda stranita e ammette che di politica non se ne intende tanto, che di politica non si interessa, che quando c’è da andare a votare anche cose “minori” non va, magari perché non ha tempo…Quindi, di cosa vogliamo parlare? Come si fa, a 50 anni e più, a dire che la politica non interessa? Come può non interessare qualcosa che riguarda la tua vita? Con la scusa di “tanto non cambia niente, sono tutti uguali” non muovono una paglia, non vanno a votare, vivacchiano nella cacca che viene loro propinata. Non dico che anche a me non sia venuto di mandare a girare i politici di turno o di non essere stata fiduciosa in un qualche cambiamento, ma il mio diritto-dovere di votare l’ho sempre esercitato, nella speranza che il mio voto servisse. E di politica mi interesso per forza, si parla del futuro mio e delle mie figlie! Se manca questo stimolo, siamo rovinati per davvero. E temo che, attualmente, in Italia siamo messi così….si vivacchia…

Sal
Sal
1 Agosto 2020, 7:34 7:34

@Luca Beltrame

“Stia a sentirmi, Sal: in trent’anni che bazzico forum vari ed eventuali di troll ne ho visti a bizzeffe, e devo dire che lei non è particolarmente bravo a farlo (non pervenuto, invece, il Caro Leader). Sarebbe più semplice e produttivo per tutti cercare di fare un po’ di di discussione seria.”

Io invece frequento soltanto questo forum, perchè i social proprio non mi interessano, quindi non ho alcuna competenza nel trolleggiare (il significato di questa parola l’ho conosciuto qui). Scrivo semplicemente quello che penso. E mando a fare in c u l o chi mi insulta.
Quanto al TU QUOQUE, credo sia una tua fissazione. Per me è semplicemente questione di coerenza: non si può accusare l’avversario politico dello stesso vizio che si pratica abitualmente.
L’accusa diventa ridicola. Capito?

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli