in

Pagare l’autostrada e l’auto a noleggio? Ora pensa a tutto UnipolSai

Dimensioni testo

Da compagnia assicurativa leader in Italia nel ramo Danni Auto alla diversificazione nei servizi di noleggio a lungo termine e ora nel telepedaggio autostradale: Unipol arricchisce di un altro tassello il proprio ecosistema per la mobilità con UnipolMove. Si tratta del nuovo device che il gruppo guidato da Carlo Cimbri, dopo aver terminato un progetto pilota e ricevuto l’autorizzazione di Aiscat, proporrà nella rete agenziate di UnipolSai da fine gennaio e da aprile anche sul sito UnipolMove.it e sull’App UnipolMove. A tutto vantaggio della  clientela che grazie a UnipolMove può avere tutti i servizi di telepedaggio a portata di clic. 

 

Leader nell’Auto e pioniere della scatola nera

Forse non tutti sanno che in Italia un veicolo su quattro è assicurato con UnipolSai (la sua quota di mercato è prossima al 25%) e che il gruppo bolognese ha iniziato la propria strategia di diversificazione nell’automotive una quindicina di anni fa: fu, infatti, tra i pionieri a investire nella telematica assicurativa con le prime scatole nere installate sulle automobili dei clienti. Da allora è stata una crescita costante, a volte anche con 90mila attivazioni su base mensile, fino ad arrivare alle oltre 4,2 milioni di scatole nere che UnipolSai gestisce oggi. Una visione strategica che ha permesso a Unipol di conoscere molto più da vicino le abitudini di guida degli italiani, mettendo così a punto polizze sempre più personalizzate, anche in termini di tariffazione. Oltre a iniziative personalizzate come i bonus compensativi offerti alla clientela al rinnovo della polizza visto il  mancato utilizzo dell’auto durante il lockdown grazie all’iniziativa #UnMesePerTe.

Il device UnipolMove

UnipolMove e noleggio al lungo termine

UnipolSai vuole continuare a investire per ampliare l’offerta commerciale, presidiando tutti i comparti attigui al mondo dell’auto. Così, dopo la liberalizzazione del mercato dei servizi di pagamento elettronico dei pedaggi, il gruppo è entrato nel business del telepedaggio autostradale appunto con il lancio di UnipolMove. Il nuovo device, che ha un cuore tecnologico racchiuso in design elegante e compatto, è un’ulteriore prova dell’attenzione che Unipol ripone nei servizi al mondo della Mobilità. Due anni fa il gruppo guidato da Cimbri ha infatti compiuto il  proprio debutto  nel mercato del noleggio a lungo termine, con una operazione che gli ha permesso di assicurarsi il controllo della prima azienda a capitale italiano del fiorente comparto del noleggio a lungo termine, poi ridenominata UnipolRental. In pratica il gruppo Unipol da semplice assicuratore è diventato un attore a tutto tondo del mercato del noleggio auto, anche grazie alla sua capillare rete di vendita: sono 2.500 le agenzie e oltre 5.300 le subagenzie distribuite su tutto il territorio nazionale. Alla rete fisica si affiancano poi un network di società di servizi dedicati all’ecosistema mobillty: UnipolService con le sue 4.000 carrozzerie, UnipolGlass con 200 centri cristalli, i 300 operatori per l’assistenza 24 ore su 24 e sette giorni su sette di UnipolAssistance e UnipolTech, società leader nel campo della telematica con appronto oltre 4,2 milioni di scatole nere installate. Tutto ciò si traduce in maggiore e più capillare presenza sul territorio, incremento della competitività nell’offerta, servizi omogenei, fermi tecnici ridotti su tutte le piattaforme. 

 

UnipolRental, vocazione green ed elettrica

La locazione a lungo termine è una soluzione storicamente utilizzata dalle grandi aziende, ma negli ultimi anni, in uno scenario che vede sempre di più l’utilizzo dell’auto guadagnare consensi rispetto al concetto di proprietà, ha trovato proseliti anche nel mondo delle piccole e medie imprese, delle partite Iva e, infine, tra i privati. Oggi UnipolRental gestisce oltre 55mila veicoli e ha l’obiettivo di triplicare i contratti in essere entro il 2025, anche incentivando il passaggio all’elettrificazione dalle flotte al retail. UnipolRental dispone infatti di un’offerta green ad hoc pensata per le imprese che comprende, oltre a veicoli elettrici e plug-in di ultima generazione, tutti i  servizi di manutenzione e assistenza, auto sostituiva o aggiuntiva, oltre che l’installazione presso le sedi del cliente di colonnine di ricarica, fornendo un prodotto chiavi in mano. In quanto parte del Gruppo Unipol, UnipolRental fornisce inoltre  un’assicurazione sugli impianti elettrici nelle aziende che installano le colonnine di ricarica. Sul fronte retail, l’offerta specifica comprenderà invece, oltre alla polizza assistenza sull’impianto elettrico, la fornitura di una wallbox, comprensiva di sopralluogo a casa di un tecnico specializzato, installazione e assistenza e una “energy card”: una carta per la ricarica attraverso reti pubbliche. Il cliente avrà inoltre la possibilità di disporre di una roomy car, vale a dire di un veicolo a motore termico, per un periodo di 21 giorni l’anno, in sostituzione della vettura elettrica noleggiata. 

Ma non è tutto, perché UnipolSai ha comprato Cambiomarcia.com, la piattaforma per rivendere in un’ottica di business to consumer le auto di fine noleggio di UnipolRental, certificate dalla rete di carrozzerie UnipolService, e ha lanciato Cambiobike.it, un portale per la vendita di bici elettriche. In questo modo Unipol, fedele al proprio Dna green, abbraccia quindi anche la micromobilità sostenibile ed economica che sta sempre prendendo più piede anche in Italia, soprattutto tra i giovani.  A completamento di questo ecosistema delle auto usate, il prossimo anno il gruppo è inoltre impegnato ad attivare altre due piattaforme: “Autostimo” per conoscere la valutazione della propria auto usata e “Tenuta Bene”, la piattaforma di acquisto e vendita di auto usate tra privati.

 

 

contenuto consigliato