Commenti all'articolo Quello che non ci dicono sulla violenza contro le donne

Torna all'articolo
Avatar
guest
22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
mariarossana innella
mariarossana innella
28 Novembre 2020 15:08

è che stiamo assistendo all’omicidio delle distinzioni: guai a farne. diventi razzista, omofobo, sessofobo, negazionista e tant’altro. La massificazione, la globalizzazione e la religione vogliono tutte la stessa cosa: la riduzione all’uno, che è cosa semplice, masticabile e mistificabile. Però, per inciso, nei tempi in cui circolava senza ignomìnia la barzelletta sul tipo che tornando a casa doveva comunque picchiare la moglie, perché ci sarebbe sicuramente stato un perché, senz’altro conosciuto almeno dalla stessa moglie, in quei tempi lontani, alle ragazze si raccomandava di stare lontane da certi ambienti e da certi personaggi. Mia madre tra il sussurro e il melò sibilava “se vai per certi mari certi pesci incontri” e di perla in perla arrivava al ” la paglia vicino al fuoco brucia”. Bisognerebbe tornare ad essere liberi di cautelarsi.

marcor
marcor
26 Novembre 2020 8:25

La parità uomo-donna e il fatto che la donna rivendichi piena autonomia e indipendenza nel voler decidere della propria vita aumentano per essa i rischi di violenza, e non semplicemente perchè donna. Una legislazione che la ipertutela come soggetto debole cozza con questo assunto. La soluzione, a mio parere migliore, è che la donna debba attrezzarsi per essere soggetto più forte, in modo di poter competere nella società senza aver bisogno della tutela maschile o di protezioni speciali. Oggigiorno, ad esempio, esistono tanti strumenti di autodifesa accessibili alle donne.

Andrea Gualtiero
Andrea Gualtiero
26 Novembre 2020 0:21

Siccome non condivido lo spirito di questo Nuovo Mondo, intendo la sua lettera irrazionale.

Angela
Angela
25 Novembre 2020 21:17

Non mi esprimo sull’argomento violenza perché troppo complesso
2 parole per la ragazzina di 18 anni, troppo ingenua ed impreparata alla vita, ma i genitori di questa ragazzina dove stanno e stavano? La figlia uscita e rientrata la sera dopo……. genitori totalmente assenti…. si sono preoccupati di sapere che fine avesse fatto? Un orario di rientro?
Ragazzina “violentata” prima da genitori assenti e distratti .. e questa è una “violenza” molto grave..
Cortesemente, non dite che a 18 anni i figli devono essere liberi, che la libertà nulla c’entra con le attenzioni e la “presenza” dei genitori