in

Renzi in Arabia in ginocchio da Bin Salman

Dimensioni testo

Ti sei fatto il palazzo sul Jumbo. Il jumbomba Renzi della sinistra postmoderna ha preso il meglio, l’abilità di spremere soldi dalle chiacchiere come i Blair, i Clinton, gli Obama tutti riciclati in conferenzieri d’oro. Con la differenza che questo senatore semplice, in un Senato che voleva sfoltire, ma non gli riuscì, è all’apparenza niente più che un agitatore con un partitino personale. All’apparenza: ma come fa questo ragazzotto spocchioso, con poche idee, dall’orizzonte culturale che arriva alle colonne d’Ercole di Jovanotti, come fa a mestare e rimestare nel pentolone della politica politicante, sussurrando a chiunque “stai sereno”? Ad essere complottisti si potrebbero sospettare chi sa quali garbugli, centri occulti, massonerie trilaterali: l’uomo, del resto, si presta all’aria di un una certa qual disinvoltura tattica, invero più Rasputin delle Cascine che Machiavelli.

La conferenza della discordia

Ma stiamo ai fatti. Il senatore semplice Renzi, forte dei suoi smacchi governativi, delle sue promesse di lasciare la politica e dei quattro gatti sotto l’egida Italia Viva, va a Riad e a far che? A cercare l’elitropia come Calandrino nel Mugello. E la trova, la trova, più il nostro fanciullone parla e più spreme soldi. A Riad, città ideale dei diritti umani, Renzi non si sofferma sulle minima moralia, ha cura di sorvolare sul caso esemplare del giornalista del Washington Post Jamal Kashoggi, fatto a brandelli nel consolato saudita di Istanbul. Per una volta non è tronfio, arrogante, col sovrano Bin Salman è tutto latte e miele: “Sua altezza reale, amico mio”, e siamo già al Principe cerca moglie con Eddy Murphy. Tu chiamala se vuoi conferenza, intervista: in effetti è tutt’altro, uno sfoggio di vanità un po’ deprimente e un po’ ridicola, un pizzino a chi è rimasto al lockdown in Italia – perché le proiezioni estere dei nostri mediocri politici alla vaccinara convergono invariabilmente al patrio ombelico: non c’è altro, non altra visione, non altro orizzonte che la mediocrità del sé.

Beatificazione del sultano

Il lockdown, a proposito, le quarantene e le quarant’ore: tanto è durato l’isolamento precauzionale del nostro Bomba, caso unico per chi rientra dal mondo. Gli hanno dato un jet privato, una “Rolls Royce dei cieli” per viaggiare in tutta comodità al ritorno da Riad e anche questo è un bel mistero: ambo terno tombola e cinquina, a noialtri ci vuole un po’ di margarina, specie in vista del fatidico tampone anale proveniente dalla Cina.

Che sostanza ha Renzi? Che ha fatto in vita per venire trattato come un Golden Boy anziché un pupazzone viziato? Come si spiega la sua demoniaca ambizione di diventare segretario Nato? Forse è semplicemente nato influencer e gli viene riconosciuta una abilità manovriera che ha a volte del patologico, Calandrino finisce sempre vittima dei suoi arabeschi. Oppure c’è un’altra ragione ed è che Lawrenzi d’Arabia incarna al meglio il peggio del Pd (o viceversa, è uguale); perché, diciamocelo una buona volta, Italia Viva è solo una succursale di una parte del Pd in attesa di venire riassorbita. Il fanciullone non si fa scrupoli perché sa che, nel tempo del vale tutto, si può contrabbandare tutto. Si può ostentare preoccupazione, tensione politica per la società più equa, più solidale, più modernamente corretta secondo costume del populismo di sinistra, e poi andare da un sultano arabo a dirgli beato te che puoi contare sulla schiavitù, “non mi parli del costo del lavoro amico mio, maestà”.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
paolospicchidi@
paolospicchidi@
30 Gennaio 2021 17:36

Premesso che io Renzi lo condannerei, da Cipputi quale sono, alla LIBERAZIONE (senza virgolette) a fare il Cipputi… però senza l’articolo 18… Mi stupisce però quanta acredine e ingratitudine su questa Zuppa ci sia per lui, che ha fatto così tanto per il pensiero Liberale che nemmeno a Berlusconi, AN, Lega Nord e Radicali era/è riuscito di fare, né con il Referendum e nemmeno in Parlamento… che al sol sentire il nome di Cofferati qui alla Zuppa e dintorni ancora si proferiscono imprecazioni… tra i liberali. Non ve la sarete mica legata al dito, per i diritti civili, tra cui quello sulle Unioni Civili, diritto liberale, infatti credo esista solo o quasi nei Paesi Liberali. Avete già dimenticato che Matteo R. ha ROTTAMATO quel poco che c’era di sinistra (qualcosa ancora c’è a onor del vero) del PD dall’interno, operazione che nemmeno a Cossiga, Gladio, CIA ecc unite insieme era riuscito di fare dall’esterno. Veramente diabolico questo Matteo R. Ma che cosa deve fare di più un povero “diavolo” per essere accettato dai liberali, questo povero diavolo di nome Matteo R… È andato persino in pellegrinaggio da Berlusconi e la sua carriera l’ha cominciata sulle sue televisioni… e da giovane è stato un boy scout … che bravo ragazzo! Figlio di un piccolo imprenditore in terra rossa… neanche gli sforzi… Leggi il resto »

adl
adl
30 Gennaio 2021 11:51

L’argomento ha del tragicomico drammatico, ma questa volta il catto rignanese bomba non bomba di collina, che è un megaloprotagonista da 2% e 18 senatori nel Senato non più abolito, è una rotellina minuscola in un infernale e demoniaco ingranaggio in cui è inserita la serva Italia atlantista delle bombe altrui e dei migranti per noi.
Il rignanese vive per apparire, ed in questo momento il driver motivazionale, oltre a quello della vile ma sempre utile pecunia, è il rinnovato servilismo sciocco filoamericano pro reggenza Biden, ovvero il puppet della gang bombarola da premio nobel per la pace Obama lady Killary, che tanto bene per il migrantaggio verso il Belpaese ha fatto nel Mediterraneo con le bombe sulla Libia, con lo sterminio del Tubo in Siria, e con il disastro in Yemen via forniture di armi all’ Arabia Saudita. Il nullismo Eurabiano, ha fatto il resto come di consueto senza eccezioni che pur confermerebbero la regola. Alla Nato però il rignanese di collina, ce lo vedrei bene, alla schizofrenia dell’InsultaNato, si aggiungerebbe con lui una nota comico-poltronizia. Il Bomba o rimbomba alla Nato, un sorriso tra le lacrime amare dei popoli che hanno la “fortuna” di averci a che fare.

giùalnord
giùalnord
30 Gennaio 2021 9:47

LoRenzi d’Arabia!

Laval
Laval
30 Gennaio 2021 3:22

Adesso che fa un po’ di soldini vediamo se si compra il nuovo aeroplano di Renzi. Eh No, non ci pensate.
Butta via solo i soldi dei contribuenti.

A.L.
A.L.
29 Gennaio 2021 23:59

Mi ripeto: bravissimo Max Del Papa.

Gianluca
Gianluca
29 Gennaio 2021 21:09

L’hanno invitato, fa parte di un simposio internazionale per partecipare al quale riceve 80.000 euro all’anno, non si capisce quale sia il reato. L’Arabia Saudita è un fedele alleato degli USA, se dovessimo rompere le relazioni con tutti i Paesi che violano i diritti umani, non usciremmo dai confini europei, caro Del Papa, che stavolta l’ha fatta fuori dal vaso. Renzi ci ha liberato da Contecasalino, ha mandato in frantumi il M5S (lo so che ci voleva poco, ma lui l’ha fatto), in precedenza, con tutti i difetti che ha, ha prepensionato lo stato maggiore ex-Pci e prima o poi dovremo erigergli un monumento o anche due. Inoltre non capisco perchè si ostini a definirlo “ragazzotto spocchioso” , ha 46 anni, una moglie e tre figli.

Nella
Nella
29 Gennaio 2021 20:54

A parte il tampone anale previsto x ora solo dalla Cina io fossi al posto di.Pinocchio non sarei così sereno a gironzolare.x gli.Emirati Arabi…da quelle.parti hanno brutte abitudini.

giùalnord
giùalnord
29 Gennaio 2021 20:12

Più che ragazzone spocchioso,ragazzone viziato.