Commenti all'articolo Salone del libro, il duro scontro tra Facci e Vauro

Torna all'articolo
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
Andrea
8 Maggio 2019 22:06

Il fascismo in Italia porta con se la vergogna delle spedizioni punitive, ha trascinato il paese in guerra, è corresponsabile dei campi di sterminio e di milioni di morti. Chi lo professa in Italia è fuori legge. La lega di Salvini e Casapound sono i nuovi fascisti e vanno combattuti con una nuova resistenza. I 5 stelle sono responsabili di aver dato in mano il paese a questi razzisti del 3 millennio.

Emilio
Emilio
8 Maggio 2019 16:12

Vorrei sapere se Vauro viene pagato… Se va a quarta repubblica gratis è un cyborg! Come fa a sopportare di stare lì! Abolire l’apologia del fascismo? Siamo alla frutta! Un paese senza memoria è funzionale al liberismo professato con orgoglio da Porro&CO. Il paese sta esplodendo, la corruzione dilaga, la ‘ndrangheta ormai si è impossessata del nord prospero e pervaso dal progresso?! I poveracci se la prendono con quelli messi ancora peggio, la classe dirigente ingrassa e la gente comune sputa odio sui deboli! Spero di sbagliarmi ma ci aspettano tempi duri!!! Auguri

riccardo
riccardo
8 Maggio 2019 12:52

con gentaglia come vauro non vale la pena perdere tempo e fiato. Non invitatelo piu’ alle vostre trasmissioni; perdete solo in audience. Bravo Facci !!!!

Atreiu
Atreiu
8 Maggio 2019 12:04

Io mi sono spesso domandato come mai gli orrendi striscioni ineggianti a qualcosa di destra sono da bruciare, abolire, condannare e, magari, prendere a sprangate mentre quelli dei dolci e simpatici centri sociali sono arte pura, deliquio per le menti? perchè un bambino ad una manifestazione non di sinistra è perseguibile come sfruttamento politico mentre se sfilano contro Salvini o Berlusconi sono eroici figli di padri politicamente consapevoli? Io non vado certo al salone del libro semmai a quello del cibo dove credo di trovare meno stronzi e più gente piacevole che parla di maiali nel senso del salame e non del personaggio politico.

brasello
brasello
8 Maggio 2019 11:10

quando sento queste polemiche sui presunti neofascisti, mi chiedo se anche in altre nazioni il dibattito pubblico sia monopolizzato fatti avvenuti decenni o secoli addietro. che so, se negli stati uniti un gruppo di persone oggi si proclamasse sudista e rimpiangesse il periodo della schiavitù dei neri, qualcuno li prenderebbe sul serio? penso che verrebbero bellamente ignorati. così come da noi vengono ignorati i neoborbonici. il fascismo è una cosa morta e non potrà mai più tornare. che senso ha perdere tempo a parlare di quattro sfigati che si dichiarano fascisti? cari “amici” di sinistra: lasciateli parlare e limitatevi a non dar loro ulteriore spazio. allo stesso modo, liberateci dall’antifascismo e dall’ANPI. ormai i partigiani sono morti tutti. cerchiamo di vivere nel presente e possibilmente pensiamo al futuro.

art3mide
art3mide
8 Maggio 2019 9:23

l’aspetto più preoccupante del periodo che sta vivendo questo nostro paese, è che se non la pensi come un sinistroide, sei fascista, pertanto devi essere zittito con censura, violenza e tutto quello che hanno a disposizione.