in

SEA punta sulla sostenibilità e “colora” il cielo di ottanio

Dimensioni testo

SEA, la Società che gestisce gli aeroporti di Milano, lancia The Sky is Green, il nuovo format dedicato ai progetti sulla sostenibilità che il Gruppo sta mettendo in campo: da un utilizzo sempre più ampio dei mezzi elettrici sul piazzale, allo sviluppo di infrastrutture affinchè gli aeroporti di Milano siano pronti a far volare i primi aerei a idrogeno, fino alla creazione del primo Vertiporto per decolli e atterraggi verticali a zero impatto ambientale. Un insieme di iniziative che permetteranno a Sea di raggiungere l’obiettivo dello zero emissioni entro il 2030.  L’impegno di SEA ha fatto si che lo scorso anno gli aeroporti di Milano hanno ricevuto tra i pochissimi in la più alta certificazione Airport Carbon Accreditation (ACA) 4+ “Transition” di ACI Europe, l’associazione degli aeroporti europei, sulla riduzione delle emissioni dirette e indirette di CO2 negli aeroporti.

Per il debutto del nuovo format The Sky is Green, SEA ha scelto il 22 aprile, giornata mondiale della Terra. Una data, carica di significato che, insieme a una campagna di comunicazione mirata e concreta, rende ancora più manifesto l’impegno del gruppo sui temi della sostenibilità. Il claim The Sky is Green” è stato trasformato in un elemento fisico, riconoscibile e identificativo con la creazione di un nuovo colore nato dall’unione del verde della sostenibilità con il blu del cielo e del mare che sarà, da oggi, alla base del nuovo format di comunicazione, ideato dall’agenzia SuperHumans.

 

Video SEA La nuova era della sostenibilità di SEA

 

Milano Malpensa e Milano Linate raccontano l’ottanio

Con un approccio che potremmo definire quasi da pittore “fauvista”, SEA ha scelto il nuovo colore, come protagonista della propria comunicazione, tramite una domination presente, dal 22 aprile, allinterno degli aeroporti di Milano Linate e di Milano Malpensa, incaricati di veicolare diversi messaggi  sull’impegno sostenibile del Gruppo. Oltre a messaggi e ledwall, anche le vetrate degli aeroporti e la scalinata  della nuova aerea imbarchi di Linate sono stati vestiti con la nuova comunicazione, coinvolgendo così in modo diretto i viaggiatori. Il Gruppo ha inoltre  realizzato un video, trasmesso sul circuito interno degli aeroporti e disponibile online sui social di SEA, con lo scopo di raccontare in modo evocativo la nascita del nuovo colore e di un modo nuovo e sostenibile di pensare gli aeroporti di Milano. Al lancio del nuovo format seguiranno, nei prossimi mesi, diverse iniziative in aeroporto che coinvolgeranno i passeggeri, pensate per raccontare, più nel dettaglio, le singole attività sostenibili su cui SEA è già al lavoro. 

 

 

L’elettrificazione e la sfida elettrico

La nuova iniziativa The Sky is Green di SEA segue infatti l’impegno del Gruppo per l’ambiente. A partire dalla grande sfida dell’idrogeno, dove SEA è tra le pioniere del settore. Due i passaggi cruciali: dotarsi di infrastrutture per erogare i primi rifornimenti nel 2026 ed essere pronti nel 2035 a gestire l’entrata in servizio dei primi Airbus alimentati a idrogeno. SEA, con i suoi due scali di Linate e Malpensa, si è messa in cordata con gli scali di Parigi Charles De Gaulle e con gli aeroporti di Cuji, in Romania, e di Zagabria vincendo il bando “Olga” sulla sostenibilità degli scali aerei in Europa. Per quanto riguarda invece il fronte altrettanto cruciale della elettrificazione, entro quest’anno Sea doterà i propri aeroporti di autobus per imbarco e sbarco passeggeri ad esclusiva propulsione elettrica. Tra quattro anni, in coincidenza con le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina, è invece atteso l’avvio del servizio aereo Taxi per Milano e altre città lombarde attraverso droni a propulsione elettrica eVTOL e la realizzazione di “vertiporti” a Linate e Malpensa.

 

 

Contenuto consigliato