in

Sgarbi contro i detrattori del Natale

Dimensioni testo

Nel giorno di Natale non possiamo che offrirvi questo splendido monologo di Vittorio Sgarbi durante una vecchia puntata di Virus, programma di Rai2. Una vera e propria esaltazione della religione cristiana che dobbiamo ricordare sopratutto nel giorno della natività.

Dalla puntata di Virus-il contagio delle idee del 3 dicembre 2015

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
100 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Laval
Laval
1 Gennaio 2020 15:10

Il Natale è: “l’incontro della famiglia perduta”.

Attimi stupendi che riunisce tutti negli antichi sapori del ricongiungimento per affrontare meglio un nuovo anno di duro impegno, con la speranza di affrontarlo assieme.

coribig2
coribig2
31 Dicembre 2019 16:05

la sx critica critica la critica critica

Patrizia bambini
Patrizia bambini
28 Dicembre 2019 20:43

Caro Sgarbi dovresti parlare di più in pubblico e istruire gli insegnanti grazie

Sergio Della Sciucca
Sergio Della Sciucca
28 Dicembre 2019 2:06

Non volendo disturbare con vane parole, vorrei rispondere inviando una fotografia/ Prego, vogliate comunicarmi l’eventuale assenso alla mia e-mail/ Sergio Della Sciucca

Andrea Salvadore
Andrea Salvadore
27 Dicembre 2019 23:09

Natale é sempre stata una grabde festa familiare che ricordo con enorme piacere da bambino e poi da nonno, si cantava ma non si parlava mai di religione, l’importante era la festa, i regali, e sopratutto il mangiare l’anguilla e i dolci di Natale tedeschi .

Mischiare tanti bei ricordi con una imprompyu delivey un obbrobbio teologico-psicologico mi fece ricordare il libro “40 anni passati a Parigi da una spia turca senza essere scoperta”, perché rivela la sua meraviglia del aver conosciuto tanti peronaggi di estrema cultura e abilitá professionale che senza fallo al parlare di religione tornavano bambini.

Francesco
Francesco
27 Dicembre 2019 21:33

Sgarbi straordinario! Con la sua breve ma incisiva “lectio magistralis” ha ridato valore al profondo significato del Santo Natale, che molti hanno dimenticato o ignorato.. Grazie.

Francesco
Francesco
27 Dicembre 2019 19:30

Straordinario, Sgarbi! Con questa breve “lectio solemnis” ha dato una commovente testimonianza del significato cristiano del Natale. Gliene siamo grati e lo perdoniamo per certe sue trasgressioni verbali che stridono con la sua invidiabile intelligenza e cultura.

Rocco
Rocco
27 Dicembre 2019 6:49

Grande Sgarbi